Cerca

Under 15

Asca-Tiger Novi: Brilla Marcenaro con una tripletta, a completare l'opera ci pensa Arimburgo, gol bandiera di Simone Riccabone

Da apprezzare il coraggio e la passione della Tiger Novi che, pur regalando sul terreno di gioco parecchi anni agli avversari, non si è mai arresa alla supremazia dell'Asca

La formazione dell'Asca Under 15

La formazione dell'Asca Under 15

Alla prima lettura delle distinte si poteva capire quale sarebbe stato l'andamento, a meno che non si volesse pensare che gli ospiti avessero nelle loro file dei Messi o Maradona. Il che non era! Sul piano fisico e su quello atletico l'Asca aveva una marcia in più. Goma, Rame e Gabriele Riccabone regalavano almeno 20 cm ai loro avversari diretti che non potevano essere colmati dalla grinta e determinazione nei contrasti e nella corsa. Ma parliamo di "calcio" e del risultato della gara che sono ciò che conta. Moduli quasi speculari che, dopo pochi minuti saltano per i raddoppi di marcatura che gli ospiti mettono in atto per ridurre lo strapotere casalingo. La partita si svolge su binari quasi a senso unico con i novesi che arrancano continuamente. Fa quasi tenerezza la velocità con cui Goma va avanti e indietro sulla fascia nel tentativo di arginare la velocità di Marcenaro.

Strapotere casalingo In due minuti l'Asca va vicino al gol in due occasioni con lo scatenato Marcenaro, che solo per poco non realizza. Non sbaglia, comunque, all'11' servito da centrocampo con una verticalizzazione profonda che taglia tutta la difesa, mettendolo a tu per tu con Chirilia che esce coraggiosamente, ma viene purtroppo superato dal pallone rasoterra. Possesso palla continuo dei ragazzi di Boveri che con la loro pressione alta inducono la difesa novese a commettere errori. Come accade al 15', ed a sfruttare tale situazione è Arimburgo, il cui piatto destro a palombella s'infila nell'angolo opposto alla posizione del portiere. Simone Riccabone tenta quasi l'impossibile con l'unico tiro da lontano che termina alto. Lucaci al 26' ci mette del suo tentando un dribbling improbabile contro il forte Marcenaro, che gli ruba palla e senza pensarci due volte sfodera il suo sinistro chirurgico che finisce nel sette. Negli ultimi  minuti del primo tempo Chirilia viene chiamato a neutralizzare, prima una schiacciata di testa di Fracchia da breve di stanza con un guizzo prodigioso, e subito dopo un tiro ravvicinato di Arimburgo.

Cambio giocatori ma non il gioco Nella ripresa Ciliberto opera qualche cambio sperando vanamente in qualche mezzo miracolo. Molto  coraggioso il cambio di Lucaci che stava facendo di tutto per farsi espellere per falli platealmente "cattivelli". Boveri attua la rotazione in virtù del fatto che risultato e gioco sono ormai in una botte di ferro. Non prima di aver incassato il gol di Riccabone che accorcia le distanze ma solo illusoriamente, Il gol infatti arriva al 4' con un prodezza balistica del gigante, il quale da circa 45 metri di destro indovina una traiettoria imparabile per Dinisi, che può solo raccogliere il pallone dal fondo del sacco. L'Asca quasi "offesa" si butta a testa bassa in avanti con le percussioni sulla fascia del solito Marcenaro e le penetrazioni centrali di Arimburgo, ma entrambi trovano sulla loro strada una stoica, compreso Chirilia che gli paratutto o quasi, come al 9' quando esce a valanga sul numero 9 lanciato a rete da un regalo a centro campo, e in due tempi gli blocca il pallone; ripetendosi poco dopo su un'altra sgroppata di Armano bloccato al limite dell'area. Purtroppo stanco al 24' subisce un gol che non meritava, complice la palla scivolosa, calciata da Marcenaro, che gli sfugge dalle mani in parata alta e termina in porta. Ancora dei cambi per dare un pizzico di felicità a tutti, per entrambi gli allenatori, ma nulla di interessante, succede se non l'errore di Tartara che sbaglia un facile gol mettendo a lato da pochi metri davanti alla porta.

IL TABELLINO

Asca-Tiger Novi 4-1
RETI (3-0, 3-1, 4-1): 11' Marcenaro (A), 15' Arimburgo (A), 26' Marcenaro (A), 4' st Riccabone Simone (T), 24' st Marcenaro (A).
ASCA (4-4-2): Dinisi 6, Raviolo 6.5 (30' st Parrino sv), Gazzetta 6.5 (29' st Giugno sv), Ferrucci 6.5 (21' st Lila 6), Fracchia 6.5, Rossi 6.5, Scibetta 6.5 (30' st Bruno sv), Armano 6.5, Arimburgo 7, Robbia 6 (15' st Tartara 6), Marcenaro 8. A disp. Bovone, Borgoglio. All. Boveri 7.
TIGER NOVI (4-4-2): Chirilia 7, Lucaci 5.5 (10' st Guraliuc 6), Zoppi 6, Riccabone Simone 7, Riccabone Gabriele 6.5, Rame 6 (28' st Arteaga sv), Pisani 6, Arsovski 6 (25' Massa 6), Primerano 6, Goma 6.5, Ait Salah 6.5. A disp. Angeli, Borbor Mite, Caviglia, Blini, Panfilio. All. Ciliberto 6.5.
ARBITRO: Gota di Casale 6.5.

LE PAGELLE

Asca

Dinisi 6 Poco lavoro nell'arco della gara, imparabile l'unico pallone finito in porta.

Raviolo 6 Non duro il lavoro in copertura, ma espletato con estrema cura. 30' st Parrino sv

Gazzetta 6.5 Più che difendere il suo gioco è proteso ad appoggiare sulla fascia sinistra. 29' st Giugno sv

Ferrucci 6.5 Davanti alla difesa più che filtro rifornisce gli avanti con buoni  palloni. Lila 6

Fracchia 6.5 Argina chiunque si presenti dalle sue parti sia in fase aerea che nelle palle a terra. 

Rossi 6.5 Raddoppi di marcature quando servono senza disdegnare affondi centrali.

Scibetta 6.5 Inserimenti sulla fascia destra e sponde negli attacchi laterali. 30' st Bruno sv

Armano 6.5 Una diga quasi insormontabile per il centro campo novese.

Arimburgo 7 Un gol di precisione, ma anche alcune occasioni mancate.

Robbia 6 Non brilla in una gara dove avrebbe potuto fare di più. 15'st Tartara occasione del gol sbagliata nei minuti finali.

Marcenaro 8 Il sinistro e la velocità sono le sue armi migliori. Tre gol, due dei quali da mettere nel libro della memoria.

All. Boveri 7 Squadra collaudata sia sotto l'aspetto tecnico-tattico che sul piano psicologico.

Tiger Novi

Chirilia 7 Evita, sicuramente con alcune parate strepitose, un passivo molto più pesante ai suoi compagni.

Lucaci 5.5 Nella ripresa perde letteralmente la tramontana, tanto da essere sostituito per evitare danni agli avversari e un'espulsione inutile.

10' st Guaraliuc 6 Se non altro più equilibrato in difesa.

Zoppi 6 Difficile tamponare gli avversari che gli arrivano da tutte le parti.

Riccabone S. 7 Gran fisico che non gli permette una gran rapidità a questa età ma che gli tornerà utile in futuro. Gol da antologia.

Riccabone G. 6.5 Fratello minore con due anni in meno, si muove bene ma poi l'età gioca il suo ruolo e non riesce a sfuggire al suo marcatore.

Rame 6 A centro campo quasi si perde se non fosse per la grinta che mette nei contrasti. 28' st Arteaga sv

Pisani 6 Ben strutturato ma chiuso tra troppi difensori non riesce a concretizzare.

Arsovski 6 Entra nel baillame del pressing per evitare danni in difesa. 25' Massa 6 Filtro a centro campo.

Primerano 6 In alcune occasioni si rivela determinante nell'arginare gli attacchi avversari.

Goma 6.5  Quanta grinta nei contrasti e quanti recuperi in difesa e incursioni sulla fascia. Instancabile, esce sfinito.

13' st Borbor 6 Compiti difensivi.

All. Ciliberto Alec 6.5 Sa infondere coraggio consapevole della forza dei suoi ragazzi.

Arbitro: Gota di Casale M.to 6.5 Conduzione di gara lineare e sempre attenta.

LE INTERVISTE

All. Boveri: Siamo entrati subito bene nel primo tempo, dove abbiamo dominato con tanto possesso palla e tre gol. Nella ripresa inizialmente ci siamo lasciati andare in virtù del risultato. Ma subìto il gol abbiamo ricominciato a macinare gioco concretizzato nel quarto gol.

All. Ciliberto Alec: Purtroppo dobbiamo regalare a quasi tutti i nostri avversari un po' di anni, ma non mi lamento, sto lavorando molto bene da circa sette anni su questo gruppo. Sperando di raccogliere i frutti sperati.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400