Cerca

Under 16

Fortitudo-Turricola: Tante emozioni, alta tensione e derby acceso fino all'ultimo secondo di gioco

Non sono mancate le occasioni da rete, che non si sono concretizzate, per la mancanza di freddezza sotto porta degli attaccanti, su entrambi i fronti e un penalty fallito da Chornyavskyy. La paura di perdere è stata più forte della voglia di vincere.

Fabris, portiere Turricola Under 16

Fabris, portiere Turricola Under 16, para un rigore

Che la gara avrebbe preso la via del pari, lo si capisce quando il numero 10 Chornyavskyy, pronti via, sbaglia il rigore che avrebbe potuto cambiare volto alla gara. La conferma arriva dai tanti errori commessi sotto rete e dalla parata, mezzo miracolo, che Fabris fa respingendo di stinco la girata in acrobazia di Bernardi, tre minuti prima del fischio finale di Gandino. Moduli quasi speculari con molta copertura difensiva e centro campi molto abbottonati. Che solo negli ultimi dieci minuti si sono sgranati lasciando spazi per le ripartenze e creando così pericoli nelle rispettive aree. Sul fronte occimianese da segnalare la bella prestazione di Alessandro Manca che, almeno in cinque occasioni, pur trovandosi da solo ad arginare gli affondi del Turricola, non ha mai perso la tramontana sventando azioni che altrimenti sarebbero state molto pericolose. Purtroppo non ha inciso nell'economia d'attacco la prestazione di Pomponio, poco reattivo a recuperare o a proporsi come è solito fare con azioni personali. Pampuro ci prova in tutti i modi guardato a vista da Balocco, che non lo molla mai. E purtroppo nelle poche volte in cui è riuscito a servire i compagni in area non li ha trovati pronti e precisi a finalizzare. Nel campo opposto, in qualche modo, le tematiche ripercorrono le stesse orme  degli avversari: mancanza di cinismo nelle conclusioni a rete. In poche parole giusto il pari a reti inviolate. 

Rigore sbagliato Si parte a spron battuto sin dal primo giro di lancette con Pomponio che serve un succulento pallone davanti alla porta intercettato prontamente da Fabris prima che pervenisse al libero Boscain. Capovolgimento di fronte su rinvio del portiere, palla in area sui piedi di Patrucco su cui Pomponio commette fallo, punito dall'arbitro col rigore. Omar Ghiotto, come Mancini con Jorginho, lo affida a Chornyavskyy che lo aveva sbagliato in una precedente partita, il quale lo accontenta e lo risbaglia. "Per fortuna il suo errore, veniale, non pregiudica la qualificazione ai mondiali". La partita procede con una leggera prevalenza dei padroni di casa: 8' Turco batte un angolo dalla destra che va direttamente in porta, Fabris alza in angolo. Sul conseguente angolo ancora l'esterno destro ci prova di nuovo, ma stavolta a salvare sulla linea di porta è Balocco. Al 14', su rinvio difensivo, raccoglie il pallone Mancinelli che da fuori area fa partire un fendente rasoterra che finisce di poco a lato. Brutto fallo, con l'aggravante dell'inutilità, di Cellini su Meloni, al 21', per fortuna solo un episodio perché per il resto la gara si è svolta sui binari della correttezza sportiva. Le squadre, comunque, come due pugili che non mollano il centro del quadrato si affrontano a centro campo senza che nessuno prevalga fino al 32'. Quando a prendere il sopravvento è il Turricola. Montiglio, al 32' fa tremare i polsi a Camillo che vede la sua botta sfiorare l'incrocio dei pali alla sua sinistra. Balocco con uno stacco imperioso al 38', su angolo da destra, anticipa l'intervento di Gega ben appostato sul palo lontano. In chiusura lo stesso giocatore davanti alla porta manca il pallone che sarebbe finito sicuramente in porta, solo a toccarlo.

Fioccano le occasioni Nella ripresa si allargano le maglie e le squadre ci provano a cambiare un risultato che era predestinato. All'11' scambio Mancinelli Pampuro che conclude di sinistro a fil di palo. Ancora Mancinelli imbecca Bernardi che ribatte subito in porta, palla sotto la traversa che torna in campo. Al 23' Montiglio mette una palla davanti alla porta che Patrucco, invece di mettere in rete, controtempo la stoppa permettendo l'intervento di Camillo. Pampuro al 26' mette un pallone d'oro davanti allo specchio, difeso da Camillo, da deviare in porta, sia Bernardi che Turco mancano la facile deviazione. Montiglio tre minuti dopo trova sulla traiettoria del suo diagonale un attento Camillo che devia in angolo sulla sua sinistra. Al 37' Chornyavskyy impegna dalla distanza il numero uno della Fortitudo che in volo plastico devia in angolo alla sua destra. Prima del fischio finale a compiere un mezzo miracolo è Fabris: angolo dalla destra, tira Pampuro, palla sul palo lontano, in mezza girata acrobatica Bernardi spedisce in porta, ma il portiere di stinco mette in angolo. Cala così il sipario su una partita carica di Pathos, con la partecipazione di un pubblico accalorato ma molto corretto.

IL TABELLINO

Fortitudo-Turricola T. 0-0
FORTITUDO (4-4-2): Camillo 6.5, Avidano 6.5 (12' st Prete 6), Ottone 6.5, Cellini 6, Manca 7, Prencisvalle 6.5, Turco 6.5, Mancinelli 6 (24' st Rizzi sv), Boscain 6 (5' st Bernardi 6.5), Pomponio 6 (43' st Tassisto sv), Pampuro 6.5. A disp. Cordone, Busato, Massola, Perri. All. Montessoro - Spinoglio 6.5.
TURRICOLA T. (4-3-1-2): Fabris 7, Balocco 6.5, Fossarello 6 (16' st Xhelaj 6), Ait Mansour 6.5 (36' st Bertelli sv), Meloni 6.5, Salaris 6.5, Montiglio 6.5, Demichelis 6.5, Patrucco 6, Chornyavskyy 6, Gega 6 (24' st Cotoia sv). A disp. Mangia, Doati, Segato. All. Ghiotto 6.5.
ARBITRO: Gandino di Casale 6.5.

LE PAGELLE

Fortitudo

Camillo 6.5 Sicurezza tra i pali e bravo in alcune occasioni con parate salvifiche.

Avidano 6.5 In allerta per tutto il tempo rimasto in campo a salvaguardare la sua fascia.

12' st Prete 6 Continua egregiamente l'opera del compagno.

Ottone 6.5 Arcigno e combattivo nei contrasti e negli anticipi. A volte rischia tenendo troppo la palla.

Cellini 6 Prestazione sopra le righe inficiata da un brutto fallo per fortuna senza gravi conseguenze per Meloni.

Manca 7 Meno male che c'è lui come ultimo baluardo quando tutti i suoi sono sbilanciati in avanti.

Prencisvalle 6.5 Nei palloni aerei non concede spazi, ma anche nei contrati a terra ce n'è per pochi.

Turco 6.5 Sulla fascia si fa trovare pronto come sponda ma anche come suggeritore di cross pericolosi.

Mancineli 6 Alterna belle giocate  con errori ingenui che sarebbero potuti costare cari.

Boscain 6 Lavoro di supporto dietro le punte non sempre attento e costante.

5' st Bernardi 6.5 Fabris gli nega il gol su una gran voléé in girata.

Pomponio 6 Da lui ci si aspetta sempre tanto, ma a tutti può capitare una giornata non felice.

Pampuro 6.5 Si prodiga come è suo solito sulla fascia con servizi in area e con tentativi di andare da solo in porta.

All. Montessoro- Spinoglio 6.5 In questa gara i ragazzi erano troppo caricati.

Turricola 

Fabris 7 Belle parate, ma il miracolo lo compie al 40' del secondo tempo sulla mezza girata di Bernardi.

Balocco 6.5 Suda le classiche sette camicie su Pampuro, prestazione da sottolineare.

Fossarello 6 Si districa in modo abbastanza sicuro sulla sua fascia. 16' st Xhelaj 6 Se la gioca fino alla fine nei contrasti con Turco.

Ait Mansour 6.5 Supporta al meglio il centro campo senza disdegnare ripieghi difensivi importanti.

Meloni 6.5 Subisce un brutto fallo ma poi si riprende e gioca senza risparmiarsi fino alla fine.

Salaris 6.5 Raddoppi di marcatura e chiusure centrali sempre efficaci su Pomponio e Boscain.

Demichelis 6.5 Entra spesso con sicurezza e precisione nelle azioni di attacco. 

Patrucco 6 Si procura il rigore ma sbaglia anche una chiara occasione da rete al 23' st.

Chornyavskyy 6 Sbaglia purtroppo i rigore che ne condizionerà il rendimento nel prosieguo.

Gega 6 Molto mobile alternandosi con Montiglio sulla fascia, anche per lui un 'occasione da retge da sfruttare meglio.

LE INTERVISTE

Montessoro-Spinoglio, all. Fortitudo: Partita spigolosa e molto sentita. Sicuramente il derby è pesato sul rendimento un po' su tutti i ragazzi. Siamo comunque soddisfatti della loro prestazione.

Ghiotto, all. Turricola: Gara molto equilibrata e combattuta. Anche i miei ragazzi hanno risentito del peso del derby. Nonostante li avevo preparati a questa gara, non sono riuscito ad alleggerirli delle loro preoccupazioni. Importante il pari in casa dei primi in classifica.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400