Cerca

under15

Asca-Frugarolese: Arimburgo toglie le castagne dal fuoco, segna il gol e tiene distante la rivale, di sempre, Don Bosco

Non è stata un passeggiata per i bianchi di Boveri, che hanno dovuto soffrire fino al 16'st per aver ragione di una coriacea e combattiva Frugarolese. La vittoria dei padroni di casa è scaturita da una punizione di Robbia, su cui, sotto porta, Arimburgo ha fatto pesare tutta la sua mole

Arimburgo, gol decisivo per l'Asca

Arimburgo, gol decisivo per l'Asca

Chi l'avrebbe detto? Una bella Frugarolese mette in difficoltà i primi della classe, che devono tirare fuori tutte le loro energie per averne ragione. Sempre più consapevole delle proprie capacità e dell'ebbrezza da primato l'Asca non molla, vuole ribadire, se ce ne fosse bisogno, che lassù qualcuno li ama. Ben disposte in campo, entrambe le squadre con uno speculare 4-4-2, si danno battaglia sin dai primi minuti. Inaspettatamente la prima ad andare vicinissima al gol è la Frugarolese con Cavallero, a cui risponde poco dopo Robbia. Segue un sostanziale equilibrio in cui nessuna delle due riesce a rendersi veramente pericolosa, con prevalenza di possesso palla, però, dei padroni di casa. Che hanno in Armano una delle armi migliori sia per palloni conquistati e giocati, sia per la pericolosità che esprime sulle palle inattive. Forse un po' in ombra, e sottolineo forse, Marcenaro che in altre occasioni è stato più intraprendente e incisivo. Senza dimenticarsi di Scibetta, utile nel primo tempo sulla fascia destra, come esterno alto, che in difesa nella ripresa, quando Boveri cambia un po' le carte in tavole con i cambi. Sulla sponda opposta da sottolineare la prestazione di Giudici, ma in generale dell'intera difesa ospite che ha retto con determinazione e sicurezza alle bordate degli attaccanti locali senza mai disunirsi. In fondo il gol è scaturito da uno di quegli episodi che spesso si verificano in gara che poche volte trovano l'angelo accompagnatore.

Colpo su colpo Inizia subito l'Asca con Armano che, da fuori area, impegna Giudici con una botta forte e tesa, parata dal numero uno frugarolese con qualche difficoltà. Ribadiscono la loro determinazione, ancora i locali, con la mancata deviazione di testa Fracchia sulla punizione di Armano da centro campo. Al 15', però arriva la clamorosa occasione per la Frugarolese: un rimpallo in area tra due difensori di casa favorisce Cavallero che si trova, davanti a Bovone, un bel pallone da insaccare, vorrebbe spiazzare il portiere di esterno destro, ma non ci riesce perché lo stesso aspetta fino all'ultimo per parare a terra. Si morde le mani, e non solo, Cavallero che sa di aver perso un'occasione d'oro che non gli capiterà più, almeno in questa gara. Non si fa attendere l'Asca che al 18' vede negarsi il gol, su fendente diagonale di Robbia, dalla salvifica intuizione di Giudici che di sinistro respinge il pallone diretto in porta. Due minuti dopo Armano, con una millimetrica punizione da fuori area, vede la sua palla baciare la traversa e perdersi oltre la rete. Armano, al 31', salva la sua porta da un gol sicuro quando col corpo, sulla linea di porta, respinge il pallone su tiro ravvicinato sottorete, di Cavallero. Al riposo con un nulla di fatto ma sicuramente con tante emozioni.

Groppo in gola L'Asca, tra le due, ha qualcosa da perdere e quindi spetta a lei attaccare e cercare la via del gol. Cosa che fa sicuramente più della Frugarolese! Con un pressing alto che non lascia né tempi né spazi agli avversari che giocano di rimessa puntando su qualche svarione difensivo che non arriva. Centro campo e difesa locale fanno buona guardia. Al 7' la punizione di Robbia sfiora la parte superiore della traversa e si perde sul fondo. Pressa l'Asca, ma non trova gli spiragli giusti, forse bisogna sfruttare le palle inattive. Ed è quello che accade al 16': Robbia spara un pallettone che Giudici non si azzarda a bloccare e respinge, la palla s'impenna e scende a campanile sul palo. In un metro due difensori, il portiere e Arimburgo che fa valere la sua fisicità, mettendo fortunosamente dentro di coscia, senza però commettere fallo, si scioglie il groppo in gola. Qualche protesta in campo, ma nemmeno più di tanto, l'arbitro Maryam Majdoul, decisa e convinta, convalida senza indugi. Il pallino lo gestiscono ancora con determinazione i padroni di casa. Arimburgo al 21' vorrebbe confezionare la doppietta con una missile terra-aria ma la contraerea di Giudici intercetta in volo e devia in angolo. I padroni di casa a questo punto cominciano ad addormentare la partita e ci riescono senza subire danni fino al fischio finale.

IL TABELLINO

Asca-Pol.Frugarolese 1-0
RETI: 16' st Arimburgo (A).
ASCA (4-4-2): Bovone 6.5, Raviolo 6 (1' st Del Prete A. 6), Gazzetta 6.5, Lila 6 (1' st Rossi 6), Fracchia 6.5, Costanzo 6.5, Scibetta 7, Armano 7, Arimburgo 7, Robbia 6.5, Marcenaro 6.5. A disp. Dinisi, Parrino, Gemma, Giugno, Bruno, Ferrucci, Tartara. All. Boveri 6.5.
POL.FRUGAROLESE (4-4-2): Giudici 7, Nizzo 6.5 (28' st Migliavacca sv), Mancuso 6 (1' st Orlando 6), Cavallero 6, Bruni Pagnotta 6.5, Bacchella 6.5, Ambrosi 6.5, Tenorio 6.5 (33' st Bisio sv), Bussa 6 (29' st Camera sv), Guerrieri 6, Visentin 6. A disp. Ermito, Ruscigni, Suvajec, Vanni, Allevato. All. Formica 6.5.
ARBITRO: Maryam Majdoul di Casale 7.

LE PAGELLE

Asca

Bovone 6.5 Sicurezza tra i pali e nelle prese, risolve a una brutta situazione sul tiro di Cavallero al 15', gran parata.

Raviolo 6 Qualche incertezza nei contrasti e negli anticipi quando gli avversari irrompono sulla fascia.

1' st Del Prete 6 Meno lavoro nel ripresa, ma fatto bene.

Gazzetta 6.5 Sulla fascia sinistra se la deve vedere col mobilissimo Ambrosi, a cui lascia pochi spazi.

Lila 6 Appesantito e lento, forse stanco alla fine del primo tempo. 

1' st Rossi 6 Utile nelle fasi di alleggerimento.

Fracchia 6.5 Sempre attento in fase aerea, ma non meno determinato nei contrasti e chiusure a terra.

Costanzo 6.5 Vede il gioco e sa raddoppiare, al momento opportuno, preciso nei rinvii.

Scibetta 7 Nel primo tempo si rende pericoloso negli affondi in fascia destra, nella ripresa schierato in difesa se la cava molto bene.

Armano 7 Caparbio e sempre presente in tutte le azioni. Sa rubare palla e sa anche distribuire il gioco. Le sue punizioni fanno sempre paura.

Arimburgo 7 Fiosictà e grinta, si butta in tutte le mischi come in occasione del gol attorniato da avversari e portiere.

Robbia 7 Un tiro al fulmicotone anche in posizione statica, dal suo piede la punizione da cui nasce il gol di Arimburgo.

Marcenaro 6.5 Molto mobile sia in attacco che in fase di ripiego, gli è mancato il guizzo risolutivo dimostrato in altre gare.

All. Boveri 6.5 Ha temuto di non farcela, ma poi i suoi ragazzi gli hanno dato il sorriso finale. Squadra in crescendo.

Frugarolese

Giudici 7 Nessuna responsabilità sul gol, dove forse, nel recupero è stato ostacolato dai suoi difensori.

Nizzo 6.5 Sempre attento e preciso nei nella parte centrale dell'area dove opera con determinazione.

Mancuso 6 Mostra qualche incertezza in fase aerea e nell'interdizione nei contrasti.

1' st Orlando 6 Poche sbavature.

Cavallero 6 Meglio nel lavoro di copertura che non in fase di costruzione, Bovone gli nega il gol.

Bruni Pagnotta 6.5 Sulla fascia sinistra in difficoltà su Scibetta, nella ripresa si districa meglio.

Bacchella 6.5 Sbroglia molte situazioni pericolose sia nel primo che nel secondo tempo.

Ambrosi 6.5 Fascia destra percorsa con velocità sia nei dismpegni che in fase di ripiego.

Tenorio 6.5 Tanto lavoro di cucitura a centro campo tra difesa e attacco. 33' st Bisio sv

Bussa 6 Chiuso nella morsa difensiva dei padroni di casa non riesce a trovare i varchi giusti per far male.

Guerrieri 6 Non trova i varchi giusti , né i momenti per rendersi pericoloso in avanti.

Visentin 6 Pochi palloni da giocare in avanti, ma tanto lavoro in fase difensiva.

All. Formica 6.5 Squadra ben preparata psicologicamente ma anche sul piano tattico.

LE INTERVISTE

Il gol raccontato da Arimburgo: Il portiere ha respinto la palla, sulla bordata di Robbia, che si è alzata a campanile, quando l'ho vista scendere, ho resistito alla carica dei difensori facendola battere sulla mia coscia e dall'esterno della coscia in fondo al sacco è stato "un attimo di gioia".

Boveri, all. Asca: Partita difficile giocata da entrambe le squadre con grinta e organizzazione di gioco, alla fine l'abbiamo sbloccata su palla inattiva.

Formica: Sono soddisfatto della bella prestazione dei miei ragazzi che hanno dato il massimo. Ho qualche dubbio sul gol per carica sul portiere.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400