Cerca

Under 19

I 'tre giovani tenori' della ValenzanaMado sfondano il muro Pontestura

Gli innesti dei giovani 2004 danno una sferzata alla gara: Qela, Sinigaglia e Thomas Botta si prendono applausi e tre punti

Valenzanamado

I tre goleador di giornata: a sinistra Chela, al centro Sinigaglia e a destra Thomas Botta

Ripresa in crescendo e la ValenzanaMado supera la Junior Pontestura grazie agli acuti dei suoi 'tre tenori'. Nonostante tutto e nonostante le 'complicazioni da Covid', che emergono dalle parole dei due allenatori, che lamentano assenze importanti dovute a contagi, quarantene e isolamento degli atleti e che non hanno potuto schierare gli undici migliori... Ma "così è se ci pare" e soprattutto applausi e merito a chi in campo c'era e lo ha fatto alla grande! Perché riprendere dopo due mesi e più, non è facile per nessuna squadra, e alla fine chi ne ha più nel serbatoio fa più strada. E così è stato. Il primo tempo, infatti, ha avuto uno svolgimento all'insegna dell'equilibrio, anzi se Salim Souidi non avesse sbagliato il rigore a inizio gara, il gol che ne è seguito dopo pochi minuti avrebbe portato gli ospiti al raddoppio. E chissà? Ma le gare si fanno senza se e senza ma! E alla fine ha prevalso chi ci ha creduto di più. Gli orafi sonnacchiosi nel primo tempo hanno cambiato la gara anche e per merito delle sostituzioni operate dal tecnico di casa Panza. Che inserendo tre 2004,- Qela, Masso e Ciapolino -, al posto dei 2003, ha trovato in questi ragazzi lo spirito giusto e la determinazione che è mancata nel primo tempo. E così La Valemado  incamera i primi tre punti dell'anno 2022 e della stagione. Quale partenza migliore!

Valenzana al palo Parte bene, che meglio non poteva la Junior Pontestura, tanto che all'8' usufruisce di un calcio di rigore per un fallo di braccio di Sinigaglia. Sul dischetto si porta Souidi che tira sporco e centrale per la facile respinta di Grossi. Inutile dire l'esultanza dei valenzani, tutti ad abbracciare il loro portiere. Gioia che dura pochi minuti. Al 13', in area di rigore, Tommasi riceve una palla che addomestica e, evitando l'intervento di un difensore, di destro mette nell'angolino basso a destra di Grossi. Dorme la difesa ospite quando al 15' Thomas Botta su un pallone proveniente da destra incorna il pallone per due volte, la prima sulla traversa e la seconda centrando la porta, pareggiando così i conti. Per almeno un quarto d'ora nulla da segnalare nelle rispettive aree. Le azioni si infrangono sui muri difensivi della tre quarti. Al 30' Megna risolve una situazione pericolosa strappando dai piedi di Souidi al momento del tiro, un pallone che poteva far male. Raimondo al 38' si ricorda di essere la punta centrale e con un rasoterra manca di un soffio la porta difesa da Islamaj. Panza al 41' potrebbe far gol ma arriva leggermente in ritardo sull'invito di Krasniqi, il portiere lo anticipa e blocca a terra. 

A sorpresa la ripresa E la barca va fino al 14' quando la Vale comincia a premere e si comincia sentire l'apporto in attacco dei nuovi entrati, classe 2004. Infatti è proprio Qela a sfiorare il raddoppio, quando fa tutto bene, entrando in area palla al piede, ma sbagliando malamente il diagonale che finisce sull'esterno della rete. E allora al 17' ci pensa il "lunatico" Sinigaglia che quando vuole si improvvisa attaccante ed entra in area lottando su un pallone tra due avversari che, poi di sinistro prepotentemente, infila in rete. La partita a questo punto s'infiamma ma soprattutto in casa rossoblu, perché, al contrario, la Junior si spegne, va in riserva e le poche risorse a disposizione servono per limitare i danni. Che, comunque, arrivano, poiché i Valenzani attaccano e il loro pressing induce i difensori centrali a commettere qualche errore di troppo, soprattutto dopo l'uscita per infortunio di Barone. Al 29' arriva il terzo gol per merito di Qela che, stavolta, sfrutta al meglio un bella apertura di Raimondo, circa 40 metri in diagonale, che lo trova pronto al tap-in sul palo a sinistra di Islamaj. Ormai in balia degli avversari la Junior subisce il quarto gol al 32' per merito di Thomas Botta che su un disimpegno difensivo dei compagni ruba  palla al centrale difensivo incerto sul da farsi, e se ne va fino all'area dove aspetta l'uscita del portiere, lo evita e di sinistro mette il pallone nel sacco. Cala Il sipario su una gara  che nel secondo tempo ha visto le cose migliori, almeno per la Valemado. A niente sono valse le due sostituzioni che mister Mistroni opera alla mezz'ora.


IL TABELLINO

Valenzana Mado-J.Pontestura 4-1

RETI (0-1, 4-1): 13' Tommasi (J), 15' Botta T. (V), 17' st Sinigaglia (V), 29' st Qela (V), 32' st Botta T. (V).

VALENZANA MADO (4-4-2): Grossi 6.5, Megna 6.5, Sinigaglia 7, Carrettin 6.5, Ylli 6.5, Dispenza[02] 6 (1' st Qela 7), Conigliaro 6 (1' st Masso 6.5), Krasniqi 6 (1' st Ciapolino 6), Raimondo 6 (38' st Testera sv), Panza 6.5, Botta T. 7.5. A disp. Tourè, Botta C.. All. Panza 6.5.

J.PONTESTURA (4-3-3): Islamaj 6, Penta 6 (30' st Spitale[03] 6), Boscain 6, Zanforlin 6, Barone 6.5 (24' st Massola[03] 6), Zandrino[02] 6, Raimondo[04] 6, Porcini 6.5 (36' st Gambino sv), Soudi 5.5, Tommasi 6.5 (34' st Eckakari Essam sv), Giroldo 6. A disp. Bonino, Boja. All. Mistroni 6.5.

ARBITRO: El Madani di Alessandria 6.5.


LE PAGELLE

Valenzanamado

Grossi 7 Alcuni bei interventi al momento giusto, ma soprattutto il rigore parato a inizio gara.

Megna 6.5 In alcune occasioni la sua determinazione è stata importante per evitare situazioni pericolose.

Sinigaglia 7 Il raddoppio arriva dal suo piede migliore, il sinistro. Si è fatto proprio un bel regalo per il suo 19mo compleanno.

Carrettin 6.5 A centro della difesa sempre attento sui pallone aerei nei raddoppi di marcatura.

Ylli 6.5 Chiude i varchi al momento opportuno sbrogliando più di qualche situazione pericolosa.

Dispenza 6 In una sola occasione si è fatto vedere per chiudere un'azione con una suo tiro verso la porta avversaria.

1' st Qela 7 Provvidenziale la sua entrata, col suo terzo gol mette il risultato in cassaforte.

Conigliaro 6 Pochi spunti degni di nota sulla fascia destra.

1' st Masso 6.5 Grande spinta sulla fascia e molte chiusure in fase difensiva.

Krasniqi 6 Non è stato determinante il suo apporto al reparto offensivo.

1' st Ciapolino 6 Ha dato al reparto avanzato quella spinta di cui c'era bisogno.

Raiomndo 6 A suo merito l'apertura per Qela al 29' per il terzo gol.

Panza 6.5 Ha saputo operare, come è suo solito, con buone iniziative.

Botta T. 7.5 Una doppietta da incorniciare, soprattutto il primo gol che ha portato al pari la sua  squadra.

All. Panza 6.5 Le scelte giuste al momento giusto. Bella reazione nella ripresa dei suoi ragazzi.



Junior Pontestura

Islamaj 6 Poche responsabilità sui gol, ma ha messo in evidenza qualche incertezza nelle uscite.

Penta 6 Esce dopo mezz'ora per infortunio.

30' Spitale 6 si sgancia spesso in fase offensiva.

Boscain 6 In sofferenza sugli attacchi orafi sulla sua fascia.

Zanforlin 6 Evidenzia alcune incertezze nei contrasti e negli anticipi. 35' st Gambino sv

Barone 6.5 Pilastro centrale della difesa salva alcune situazioni sotto rete, quando esce si vede.

24' st Massola 6 Sulla falsariga del compagno ce la mette tutta.

Zandrino 6 Nel primo tempo il suo contributo in attacco è abbastanza proficuo.

Raimondo 6 Poco incisivo sulla metà campo di destra, meglio nel primo tempo.

Porcini 6 Nella prima frazione di gioco fa sentire i suo peso, poi va in riserva.

Souidi 5.5 Poco visibile in attacco ma pesa il rigore sbagliato all'inizio del primo tempo.

Tommasi 6.5 Illude il suo gol al 13' del primo tempo, buona prestazione. 36' st Echakari sv

Giroldo 6 Come per alcuni compagni finché ne ha ne mette soprattutto nel primo tempo, poi tira i remi in barca.

All. Mistrone 6 La coperta è corta e fa quel che può, comunque con più benzina i suoi possono dare di più.


LE INTERVISTE

Davide Panza, all. ValenzanaMado: «La cosa che ho più apprezzato di questa gara, oltre alla reazione dei ragazzi nel secondo tempo, sicuramente l'impegno e la spinta emotiva che hanno dato i ragazzi del 2004. Al quale va il mio personale ringraziamento».

Matteo Mistrone, all. J. Pontestura: «Purtroppo abbiamo saputo della ripresa del campionato e  che avremmo dovuto giocare questa gara con ritardo e quindi la nostra preparazione ne ha risentito. A questo si aggiunga le defezioni che ci sono state a causa di contagi e quarantene del Covid. Comunque sono contento per quanto i miei ragazzi hanno fatto nel primo tempo. Poi la stanchezza ha preso il sopravvento».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400