Cerca

Lumezzane, il vivaio è tornato in campo: al via domenica la “Giornata del Portiere Rossoblù”

Portieri Lumezzane

Portieri Lumezzane

La scorsa settimana, da lunedì, nuovamente in campo i ragazzi di tutto il settore giovanile del Lumezzane, almeno per una seduta a settimana. La nota ufficiale del club rossoblù ridesta finalmente ottimismo negli addetti ai lavori e nei ragazzi. Certo, un giorno alla settimana ricorda tanto la classica ora d’aria, ma quantomeno è meglio di allenamenti in modalità dad (didattica a distanza). Tutti sanno qual è il colore della speranza, il verde-speranza appunto. Di questi tempi però per i lombardi e, più nello specifico, per gli sportivi lombardi il colore della speranza è un altro: l’arancione. O il giallo come fortunatamente sta capitando in questo periodo. E in questa strana fase stagionale di repentini cambi cromatici arancione e giallo sono sinonimi di ripresa delle attività sportive. Per ora solo allenamenti e non partite ovviamente, ma è già qualcosa per ridare speranza e smuovere le acque. La scorsa settimana è stato il Lumezzane a riprendere le sedute con tutto il suo settore giovanile, ritornato sul campo nel pieno rispetto delle norme e in totale sicurezza. In aggiunga domenica 7 febbraio si svolgerà presso lo Stadio “Tullio Saleri” la prima “ Giornata del Portiere Rossoblù”. Il significato? Lo spiega Enrico Pellegrini, direttore tecnico del Lumezzane: «Domenica sarà una giornata importante che fa seguito all’incontro di formazione dei nostri preparatori dei portieri. La metodologia del Lumezzane ha come obiettivo far crescere il “portiere situazionale”. Il calcio è in continua evoluzione e nel calcio moderno il portiere ha acquisito un ruolo più centrale nella fase di gioco della squadra. È per questa ragione che vogliamo aiutare i nostri piccoli portieri a saper leggere tutte le fasi di gioco che possono capitare durante una partita. Con l’evoluzione del ruolo, infine, andiamo ad affrontare e sviluppare nelle varie fasce di età l’insieme delle situazioni che vanno dalla coordinazione al tuffo passando per la comunicazione verbale. Domenica mattina gli esercizi saranno proposti dai sette preparatori dei portieri del Lumezzane e coordinati da Mauro Rosin, preparatore dei portieri della Prima Squadra nonché ex giocatore professionista. Come luogo abbiamo scelto lo Stadio “Tullio Saleri”, la nostra casa, il luogo che unisce la famiglia rossoblù, dove un giorno speriamo di poter vedere da protagonisti i giovani atleti di oggi». Ma non è finita qui. Il club sta anche coinvolgendo tante vecchie glorie del glorioso passato rossoblù per far rivivere la propria storia attraverso le parole e i ricordi dei suoi protagonisti. Nell’ultima puntata sulle pagine social della società ha parlato Gianpiero Piovani, attuale allenatore del Sassuolo Femminile ed ex attaccante del Lumezzane nel 2004. Negli appuntamenti precedenti invece hanno partecipato all’iniziativa Luciano Adami, nel Lume dal 1988 al 1992, Antonio Filippini, ex stella anche del Brescia ed ex allenatore nel 2016, Manuel Belleri, direttore tecnico del Milan a Tokyo, e  Francesco Galuppini, attaccante del Renate ancora in attività. Nella speranza che a breve il giallo tenda ad annacquarsi ulteriormente e definitivamente nel bianco, quanto suona anacronistico il vecchio detto “rosso di sera bel tempo si spera”?   [caption id="attachment_260098" align="aligncenter" width="1024"] Il comunicato ufficiale del Lumezzane riguardante la ripresa del settore giovanile di lunedì 25 gennaio[/caption]
Questo articolo è gratis, non hai dovuto pagare nulla per leggerlo, questo perché c'è chi sostiene il giornale. Fallo anche tu, scopri come puoi contribuire andando a questo link

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE

 
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400