Cerca

Orsa Iseo: Luciano Quetti il nuovo direttore sportivo, e Coradi replica a Corini

Vittorio Coradi Presidente Orsa Iseo Cortefranca 1

Vittorio Coradi Presidente Orsa Iseo Cortefranca 1

In attesa dell’ufficializzazione di Luciano Quetti come nuovo direttore sportivo, prevista nel pomeriggio di martedì 6 aprile, il presidente dell’Orsa Iseo Vittorio Coradi ha replicato alle dichiarazioni fatte dall’ex diesse Ezio Corini ( CLICCA QUI per leggere l'articolo) motivando la sua scelta con queste parole. «Sono il presidente dell'Orsa e ho esonerato Corini perché era un direttore sportivo irreperibile al telefono e siccome in questi 4-5 mesi non ha mai risposto una volta alle chiamate l'ho allontanato. Anche perché io sono abituato a lavorare con la gente che si fa trovare, in quanto sono un imprenditore e pertanto uno che non è reperibile, per me, non può fare il diesse. Pandemia o non pandemia se uno chiama si deve rispondere. Comunque Corini non è mai stato operativo per via della sosta. Dico solo che il suo modus operandi non è idoneo per ricoprire la carica di diesse in una società ambiziosa come l’Orsa. Noi siamo determinati, abbiamo dei progetti, abbiamo delle aspettative. Io lavoro in un'azienda agroalimentare, il calcio lo faccio per passione e quindi tutte le cattiverie le lascio a chi le vuole fare. Devo curare il settore giovanile, ho una piazza importante dal nome Orsa Iseo, stiamo rilanciando tutto l’apparato compresa la ristrutturazione di tutti i campi e abbiamo società che ci stanno dando una mano per l’ammodernamento energetico. Io sto creando una struttura importate, perché voglio portare l’Orsa in Eccellenza dove merita di essere. Ho già i miei programmi e per arrivare lì devo avere dirigenti che stanno sul pezzo e sposano il progetto della società». Coradi ha inoltre aggiunto commenti sempre più duri sul suo ex dirigente, riparlando anche dell’ultima riunione del club: «Personalmente con il signor Corini non ho nulla anche perché mi sono relazionato pochissimo con lui. Anche la riunione fatta la settimana scorsa, lui l’ha spostata di un giorno contattando l’allenatore e senza nemmeno avvisarmi. Io non sono abituato ad agire così, se devo chiamare una persona la chiamo per avvisare. In quella riunione Corini ha parlato e io l’ho ascoltato molto attentamente e in seguito ho valutato non fosse adatto per l’Orsa. Gliel’avrei detto dopo Pasqua per non rovinargli le feste ma invece è venuto a saperlo sabato e quando mi ha chiamato gli ho detto come stavano le cose. Sono decisioni della società e non ho preso in giro nessuno. Lo ringrazierò comunque per l’operato fatto e continuerò sulla mia strada e lui per la sua. La società ha ritenuto Corini inadatto per portare avanti il progetto, il resto non conta. Ognuno deve pensare al proprio operato e farsi delle riflessioni. Se fosse stato bravo non l’avrei allontanato, una società come la mia di Seconda Categoria non può permettersi di mandare via dei dirigenti bravi». Infine, le ragioni dell’arrivo di Luciano Quetti sono presto chiarite dal primo tifoso gialloblù con questo retroscena: «Avevo parlato con Quetti quando c’era ancora Maifredi ed ero intenzionato a chiamarlo. Poi un amico mi ha proposto Corini e, vista la situazione di pandemia in corso e la disponibilità di quest’ultimo, ho scelto lui. Da subito gli ho chiarito cosa pretendevo da un diesse, facendogli capire che volevo una comunicazione efficace. Il suo non lo vedevo come un metodo professionale. Comunque lo capisco, è rammaricato e si sente in grado di fare determinate affermazioni al suo presidente e alla società: quando uno mi chiederà di Corini saprò cosa rispondergli. Perché fare dichiarazioni scritte su giornali e social non è una cosa bella. Io non mi sono permesso di dare a Corini del clown, gli ho semplicemente detto che il suo modo di operare non mi andava bene». Intanto Luciano Quetti è atteso ad Iseo nel pomeriggio per essere presentato ufficialmente dalla società sebina. Sbarca in gialloblù dopo le precedenti esperienze da diesse in Vallecamonica, prima a Darfo Boario e poi nel Pian Camuno. [caption id="attachment_270452" align="aligncenter" width="900"] Vittorio Coradi, presidente dell'Orsa Iseo Cortefranca, in posa sotte le tribune dello stadio comunale Giuseppe De Rossi di Iseo.[/caption] [caption id="attachment_270447" align="aligncenter" width="900"] Luciano Quetti (il primo da sinistra) sarà presentato nel tardo pomeriggio di martedì 6 aprile. Arriva dal Pian Camuno e precedentemente è stato diesse a Darfo.[/caption]
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400