Cerca

News

Uso Mompiano, il nuovo corso per la stagione 2021/2022: l'intenzione è di alzare l'asticella

Il club del presidente Lino Fasani è pronto a ripartire: Guglielmetto e Sanna confermati nei loro ruoli di responsabilità, Luigi Inglese promosso a direttore tecnico del Settore Giovanile

Luigi Inglese

Luigi Inglese, dt del vivaio dell'Uso Mompiano

L'Uso Mompiano è pronto a ripartire. I programmi per la stagione 2021/2022 sono praticamente fatti, mancano solo alcuni dettagli, e il nuovo corso societario promette di fare scintille. Obiettivo alzare l'asticella, per provare a fare un passettino in più rispetto al recente passato: che parla di un club sempre attivo per quanto riguarda il calcio provinciale, sempre attento al "sociale" ma senza mai trascurare l'aspetto sportivo, anzi. E proprio dal miglioramento dell'aspetto sportivo partirà il "nuovo" Uso Mompiano, che a livello dirigenziale ha confermato il direttore sportivo Bruno Guglielmetto e il Responsabile del Settore Giovanile Ferdinando Sanna, oltre a promuovere Luigi Inglese nel ruolo di dt del vivaio. E toccherà proprio a Inglese, che già da due anni si occupava dell'Attività di Base, il compito di organizzare al meglio l'attività di una società che intende crescere fin da subito: «Abbraccio in pieno questo progetto - le parole dell'ex tecnico del Valgobbiazanano con cui ha vinto anche un titolo provinciale - perché in questi due anni ho visto una società seria e ben strutturata a livello dirigenziale, a partire dal presidente Lino Fasani che ringrazio. Lui come Guglielmetto e Sanna sono persone che mettono a disposizione di tutti i tesserati e non solo un certo grado di esperienza e il club non può che trarne giovamento. Sono molto entusiasta di questa nuova avventura: serviranno due o tre anni per arrivare ai risultati che vogliamo ottenere, ma cercheremo di arrivarci prima se possibile. L'idea è quella di migliorare i nostri ragazzi attraverso le competenze specifiche di tecnici qualificati: vogliamo guidarli dalle zone medio-basse a quelle medio-alte delle rispettive classifiche». 

Toccherà sempre a Inglese scegliere gli allenatori dall'Under 17 in giù, ricordando che a Mompiano ci saranno come sempre anche una prima squadra in Terza categoria e una formazione Under 19 che giocherà nei provinciali. Inglese si occuperà anche della formazione degli allenatori e dei corsi, rimanendo a stretto contatto con la Pavoniana visto che il progetto di collaborazione è stato confermato: un aspetto certamente non secondario per i tesserati, che potranno quindi avvalersi di una sorta di consulenza con quella che è una delle società più importanti in assoluto del territorio e con una delle figure più preparate dell'intera provincia e non solo come Massimo De Paoli. Insomma, per Luigi Inglese e per tutta la società l'avventura è stimolante, anche perché la fame di calcio è tantissima: «Non sarà facile riabituare i ragazzi agli allenamenti settimanali - chiude Inglese - e un po' di "abbandono" ce lo aspettiamo, anche se credo che saranno numeri fisiologici e non dovuti al Covid. Quando si poteva, l'Uso Mompiano è stata una delle poche società a garantire gli allenamenti individuali o comunque nel pieno rispetto dei protocolli. Abbiamo avuta un'ottima risposta da parte dei calciatori e questo ci fa ben sperare».

Appuntamento quindi a fine agosto, quando le varie squadre cominceranno le rispettive preparazioni: l'idea è quella di organizzare un pre-campionato con doppi allenamenti mattina-pomeriggio per arrivare già scintillanti all'inizio dei campionati che con tutta probabilità avverranno nell'ultimo fine settimana di settembre. A Mompiano però non si vuole perdere tempo e già negli ultimi giorni di giugno le squadre si sono trovare per qualche allenamento "conoscitivo". Se si vuole «alzare l'asticella» questa è la strada giusta. Professionalità, passione e competenza: tutte cose che di certo non mancano. La palla poi passerà al campo. E non vediamo l'ora.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400