Cerca

Olivero e Mollaj: come può cambiare il Busca

Logo Busca
Come precedentemente riportato, nella giornata di mercoledì 28 ottobre il Busca ha ufficializzato il tesseramento di due nuovi giocatori, ossia Michele Olivero e Mattia Mollaj. Il primo rappresenta un centrale di difesa affidabile, a causa dell'esperienza maturata nella lunga militanza al Giovanile Centallo fra Promozione ed Eccellenza: il classe '99 va a rimpinguare un reparto poco coperto nel Busca come quello dei difensori centrali, anche a causa del poco minutaggio garantito da Milano. Se prima c'erano solamente due soli centrali a disposizione dell'allenatore (escludendo l'adattamento di Diale sulla linea di difesa), ora l'ex-granata può andare a compensare quella coperta corta che avrebbe potuto far tribolare Mauro Giordana in caso di squalifiche o infortuni. Mollaj costituisce invece una vecchia conoscenza per Giordana, essendosi già incontrati ai tempi delle Giovanili del Cuneo (dove ha militato dal 2016 al 2019, collezionando una quindicina di goal fra tutte le categorie), nonché un ottimo tappabuchi per il settore di centrocampo: l'ex-Fossano va a colmare il vuoto lasciato dalla rescissione di Fabio Parola e viene considerato dal tecnico del Busca come uno dei 2003 più promettenti sulla piazza. Da ricordare, oltretutto, che Mollaj ha già giocato assieme a Samake, andando così a creare un importante tandem nel centrocampo buschese grazie al loro feeling. «Sono due giocatori che servono per far rifiatare, con questi ultimi due innesti abbiamo aumentato il livello qualitativo della rosa» ha affermato Mauro Giordana, aggiungendo «Cavallo, Bosio e Basso sono stati rilevanti nella comunicazione con Mollaj e Olivero». I due nuovi acquisti rafforzano l’intenzione del club di confermare i propri giovani e investire sui nuovi talenti: ma come verrebbero schierati dal tecnico dei Grigi? Ipotizzando un 4-3-3, modulo sempre adottato in questo inizio di stagione, Olivero andrebbe a posizionarsi al fianco di uno tra Monge e Giuliano, garantendo copertura grazie alla propria fisicità e facendo rifiatare uno dei due centrali citati pocanzi, magari anche a gara in corso, piazzandosi probabilmente sul centro-destra. Mollaj, d'altra parte, potrebbe essere un rimpiazzo rilevante per Garavelli, regista d'esperienza che gioca davanti alla difesa, o come mezzala al posto di Gozzo, e andrebbe a creare degli importanti fraseggi con Samake, sicuramente uno dei punti di forza del centrocampo buschese a partire dalla ripresa del campionato.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400