Cerca

Le "nostre" bandiere: dai 9 ragazzi cresciuti al Villa Cassano e arrivati in prima squadra, a quelli dell'Under 19 sempre fedeli a due colori

Villa Cassano
Il Villa Cassano è una di quelle società che punta, e non poco, sul proprio settore giovanile e sui ragazzi che sono cresciuti proprio calcando il proprio campo. Quest’anno si contano ben 9 giocatori che sono cresciuti calcisticamente vestendo la maglia rossoblù. Il giusto mix fra giovani e veterani ha sempre portato ottimi risultati in Via D’Acquisto, con i più grandi – come l’esperto Tino Shala – chiamati sempre a supportare i più giovani. Partendo dai più esperti, troviamo Mattia Ruggia, centrocampista classe 1998; cresciuto nel vivaio rossoblù, si trasferisce alla Varesina nel 2015/16 (Juniores Nazionale), poi rientra a Cassano e nella stagione 2017/18 veste la maglia della Castellettese. Dal 2019 decide di tornare a vestire la maglia del Villa Cassano. Restando sui classe ’98 non può mancare la menzione a Tommaso Favro: il centrocampista comincia a vestire la maglia rossoblù nella stagione 2014/15 (categoria Allievi), dopo essere stato fra le fila delle giovanili di Antoniana, Torino Club e San Marco. La consacrazione arriva proprio nel 2014/15 con gli Allievi Ragionali B con cui realizza ben 9 reti; l’anno successivo, l’esordio in Eccellenza. Due anche i 2000 cresciuti a Cassano: Pietro Magini e Giovanni Boretta. Il primo è un difensore, mentre Boretta un centrocampista: la sua prima in Promozione risale allo scorso 13 settembre, nella partita di Coppa Italia contro la Besnatese, terminata sul 3-3. Esordio decisamente positivo per il classe 2002: il terzo gol per la formazione capitanata da Marco Visentin è proprio di Boretta. Nicola Rinaldi, portiere 2001 comincia a vestire la maglia rossoblù nella stagione 2016/17 (categoria Allievi). L’esordio in prima squadra arriva alla 30esima giornata della stagione 2018/2019 nella gara persa 1-0 con il Legnano. In Promozione ha collezionato ben 17 presenze e 1417 minuti. Foltissimo il gruppo dei classe 2002 approdati in prima squadra, se ne contano infatti ben 4: Denis Bardhocaj, Andrea Omodei, Luca Signorelli e Stefano Spagnolo. Bardhocaj, difensore, praticamente veste da sempre il rossoblù del Villa Cassano; discorso analogo anche per un altri due della retroguardia, ovvero Omodei e Signorelli. L’attaccante Spagnolo in Promozione ha già collezionato 9 presenze, 695 minuti e un gol (nel 2-2 contro l’Olimpia la scorsa stagione). Luigi Buraschi, responsabile del settore giovanile, racconta: «Come società puntiamo tantissimo sul vivaio, e l’obiettivo è quello di portare più giocatori possibili dall’agonistica alla prima squadra. Gli allenatori e i vari responsabili sono tutte persone legate alla società e ai colori rossoblù». Basti pensare che anche il tecnico della prima squadra, Visentin, in passato è stato giocatore del Villa Cassano. Nel giornale in edicola lunedì (1 marzo) troverete una pagina interamente dedicata alle "nostre" bandiere: oltre alla storia del gruppo del Villa Cassano anche altre 5 dedicate a giocatori di Serie D, Eccellenza e Promozione, e 3 dedicate all'Under 19. Dalle categorie giovanili fino all'esordio in prima squadra: ecco chi ha sempre vestito la stessa maglia: correte in edicola o sul nostro store digitale!
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400