Cerca

Lemine Almenno Eccellenza, parla il Ds Maurizio Epis:«Non ci importa dei risultati, noi guardiamo alle prestazioni e ne siamo soddisfatti»

Epis Lemine Almenno

Di riposo in questa giornata il Lemine Almenno guidato da Pierluigi Zambelli ha fino ad ora raccolto un punto sulle quattro partite disputate, subendo dieci gol e riuscendone a segnare appena due. Nonostante questo inizio certo non esaltante, anche se quanto mai prevedibile visto il valore delle squadre partecipanti al campionato, il Direttore Sportivo Maurizio Epis si esprime così riguardo il percorso fatto fino ad ora dalla squadra: «Siamo soddisfatti del percorso fatto fino ad ora dalla squadra: alla società in questo torneo infatti non importa dei risultati. In un campionato normale in cui conta salvarsi è ovvio che su guardi al risultato, mentre quest’anno potremo concentrarci sulle prestazioni. Escludendo la partita con la Leon nella quale ci sono stati superiori per tutta la partita, contro il Prevalle invece abbiamo avuto l’occasione di portarci sul 2-0, anche nella trasferta di Verdellino siamo passati in vantaggio, poi abbiamo regalata il gol del pareggio e nel finale siamo stati secondo me penalizzati dagli episodi. Contro la Valcalepio nonostante la sconfitta penso sia stata un’altra buona prestazione perché per sessanta minuti abbiamo tenuto testa ad una squadra dal certo valore. Siamo consapevoli che in una situazione normale ci sarebbero stati in pratica due campionati: uno tra chi ambiva a salire e uno tra chi doveva salvarsi dalla retrocessione. Per fortuna però ora stiamo facendo un campionato per andare in Serie D, quindi giudico normale che squadre del genere ti creino problemi». A chi ipoteticamente possa pensare che queste siano scuse volte a giustificare i risultati il DS risponde così: «Noi piuttosto che risparmiare per avere un budget più alto l’anno prossimo abbiamo deciso di partecipare principalmente per fare crescere i ragazzi del nostro settore giovanile. Vogliamo che i nostri 2002 facciano più esperienza possibile per trovarsi pronti per la stagione a venire nella quale i punti salvezza invece conteranno. Molte squadre nel girone hanno praticamente un ritmo da Serie D, queste partite sono un’ottima palestra per il futuro». Parlando invece di come sta andando il famoso protocollo tamponi il DS si dice molto soddisfatto: «Sono contento che il protocolli stia funzionando così bene, dispiace per i rinvii del Girone A ovviamente, ma complessivamente penso che la strategia di Tavecchio sia azzeccata; molti hanno storto il naso quando si è saputo della ripartenza, ma ad oggi siamo in zona gialla nonostante si giochi da un mese, vuol dire che come abbiamo sempre sostenuto il calcio non influenza in maniera così determinante per quanto riguarda l’aumento dei contagi».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400