Cerca

In Edicola

Dilettanti: intervista a Matteo Colleoni, il nipote di Pizzaballa che ha parato tre rigori regalando i Quarti alla Virtus Ciserano Bergamo

Eccellenza e Promozione, ecco i pagelloni della prima parte di stagione; numerose interviste per l'Under 19 nazionale e regionale

Matteo Colleoni Virtus Ciserano Bergamo Serie D

Matteo Colleoni, insuperabile dal dischetto, ha parato tutti e tre i rigori del Caldiero (foto www.virtuciseranobergamo.it)

Con la ripresa del campionato rinviata al weekend del 22 e 23 gennaio per Serie D e Under 19 nazionale, al 30 per l'Eccellenza e addirittura al 12-13 febbraio dalla Promozione in giù, cambiano anche i temi affrontati sul nostro giornale. Il calcio giocato lascia quindi momentaneamente spazio ad analisi e interviste, ma a farla da padrone sono i pagelloni dei gironi di Eccellenza e Promozione. Tanti voti alti che forse non basteranno a mettere d'accordo tutti, ma non mancano nemmeno i 4 per alcune formazioni che hanno davvero deluso in questi primi mesi.

Nonostante l'ondata di Covid, tuttavia, due partite si sono disputate: mercoledì la Virtus Ciserano Bergamo ha superato il Caldiero ai calci di rigore, qualificandosi ai Quarti di finale di Coppa Italia Serie D; ieri Lemine Almenno e Sant'Angelo si sono spartite la posta in palio nel recupero della tredicesima giornata. La sfida del Carillo Pesenti Pigna ha messo in luce il talento di Matteo Colleoni, giovane portiere degli orobici che ha parato la bellezza di tre rigori ai veneti. D'altronde buon sangue non mente, essendo il nipote del celebre Pizzaballa, estremo difensore che ha difeso la porta di Atalanta, Verona, Roma e Milan negli anni sessanta e settanta.

Le altre interviste che trovate sul giornale in edicola domani riguardano tutte la categoria Under 19: Francesco Casagrande, portiere del Desenzano Calvina; Davide Venantini, allenatore della Brianza Olginatese; Danilo Corbetta, team manager della Casatese; Filippo Orlando, metronomo dell'Universal Solaro; Marcelin Assamoi, ala del Luciano Manara; Graziano Sala, dg del Lissone; Oualid Ouaqit, attaccante dell'Accademia Pavese; Massimo Sganzerla e Andrea Di Giacomo, rispettivamente ds e tecnico della Triestina 1946. L'eccezione che conferma la regola è rappresentata da Francesco Filomeno, nuovo acquisto del Meda in Promozione, che racconta le sue prime sensazioni da bianconero.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400