Cerca

Terza Categoria

In vetta manca ossigeno e guardare in basso fa venire le vertigini, tutto ancora aperto a due giornate dalla fine

La matematica è arrivata solo per lo Sporting Club e il Valchiusella può festeggiare domenica prossima; negli altri gironi l'attesa potrebbe prolungarsi fino all'ultima partita

San Luigi Santena, Terza Categoria Pinerolo

Il San Luigi Santena allenato da Luca Gola continua a convincere

Non è ancora detta l'ultima parola su questa stagione di Terza Categoria piemontese. In tutta la regione solo lo Sporting Club ha messo le mani sul titolo: negli altri gironi le somme verranno tirate molto probabilmente al photo-finish, anche in virtù di una domenica che ha dato conferme, ma anche qualche sorpresa.

TORINO - GIRONE A

Come preventivato, Resistenza Granata riapre tutto, ancora una volta. Dopo la vittoria dell'andata, i granata bloccano sul pari l'Aviglianese e permettono al Rebaudengo di rimanere in ballo almeno ancora per qualche giorno. I secondi in classifica vincono senza troppi patemi 2-0 contro l'Antonelliana, ottengono il sesto successo di fila e, con un occhio al telefono, nel finale esultano per il pareggio di Via Osoppo che apre un piccolo spiraglio nella lotta alla promozione. Fa rumore la caduta sorprendente della Promo Sport Team: in Via dei Gladioli il CEC Club gioca una partita sontuosa con i suoi ragazzi della juniores e si porta a casa la posta in palio vincendo 3-2, con la rete di Davide Fiorillo decisiva nell'inerzia del match. Altra grande vittoria è quella del GO Grugliasco a Rivoli contro il Don Bosco, con sugli scudi le triplette da urlo di Marco Iezzi per i padroni di casa e di Davide Macrì per gli ospiti vittoriosi, mentre al Real 909 basta l'acuto nel primo tempo di Giulio Cotogni per battere l'Almese.

TORINO - GIRONE B

La vincitrice del girone Sporting Club gioca spensierato contro il Crocetta, fatica fino ad inizio ripresa e poi dilaga 7-3, godendosi definitivamente una festa promozione che sa di liberazione. Lo Sporting Vittoria riposa, ma il Baldissero non ne approfitta per accorciare: con la Leo Chieri è un 1-1 definitosi tutto nel primo quarto d'ora, con qualche bella parata del portiere chierese Matteo Testa a tenere a galla gli ospiti e un curioso episodio arbitrale finale che fa discutere, con il direttore di gara che prima convalida il gol vittoria di Federico Cocito e poi ritorna sui suoi passi dopo le proteste degli ospiti, fermatisi per un uomo a terra e passivi del difendere l'attacco dei gialloblù. Arriva così l'aggancio al terzo posto del Duomo Chieri ai danni di un buon Sant'Ignazio che non riesce a fare punti, mentre si avvicinano furtivamente Pecetto e Sisport a due lunghezze che vincono contro Santenese e Cambiano, con la testa già alla prossima annata.

TORINO - GIRONE C

Tutto ancora in stallo: l'Atletico Robassomero e la Nuova Lanzese rimangono distanti tre lunghezze, ma non basta la vittoria nello scontro diretto per garantire la matematica agli arancioblu di Ferreri, vista la regola che impone uno scontro diretto in caso di arrivo in vetta a pari punti. Intanto entrambe le compagini continuano a dominare il girone, staccando invece l'Mdn Sport che rischia il collasso contro la Dorina riacciuffando il pareggio in extremis. Nelle altre due sfide sono scoppiettanti i pareggi: alla Pellerina, Parella e San Donato fanno 3-3 con un pirotecnico batti e ribatti risolto da Iyoha nella ormai nominata "Zona Wisdom", mentre Franceschina e Leonida Esperanza non vanno oltre l'1-1 con la punizione di Nicholas Somma nel finale  a chiudere le virgolette sulla giornata.

IVREA

E le due in vetta fanno tre su tre. La sfida a distanza tra Valchiusella e La Serra si conferma dunque fino allo scontro diretto che si disputerà domenica prossima ad Albiano e lo score delle due avversarie è da brividi. La capolista non ha ancora perso da inizio stagione e con il 4-1 rifilato al San Carlo Canavese sono 74 i gol messi a referto in campionato, seppur le ultime prestazioni non abbiano convinto il tecnico Davide Scapino. La Serra invece, nell'anticipo di sabato sera, ha dato dimostrazione della propria qualità e della propria forma smagliante espugnando Roisan 3-2 e infilando l'ottava vittoria consecutiva. Continua intanto lo spettacolo dietro: il Leinì, nel giorno della Liberazione, passa al Crestellaz contro un Pont Donnas spettacolare, piegandolo 5-4 con una rimonta da sogno che porta l'indelebile firma di Fabiano Ribeiro (tripletta). Fuochi d'artificio anche nella sfida di metà classifica tra Pertusio e Forno (3-3) e in quella di bassa classifica tra Aosta 1911 e Baracoa, terminata 5-3 in favore dei Leoni valdostani. Chiude il quadro il magro successo per 1-0 del Castellamonte contro il fanalino di coda Quincitava.

PINEROLO

C'era una volta...si, l'inizio della narrazione della giornata di questo girone è sempre la stessa. Perché Lenci, San Luigi e Roletto continuano a macinare punti su punti e la corsa a tre continua imperterrita. I poirinesi faticano a Buriasco, ma quando entra Nappo si stappa lo champagne e la Rivesa va ko 2-0, i gialloviola di Santena dilagano con lo Stupinigi con la tripletta di Bollattino e il poker di Arena, mentre al Val Noce basta un gol per tempo per sbancare l'ostica trasferta di Piobesi. La Piscinese Riva si conferma ottima compagine, essendo la quarta in classifica con più punti dell'intero panorama di categoria piemontese, e batte di misura il Circolo da Giau grazie al penalty di Daniele Caruso, l'Academy Luserna riassapora il gusto della vittoria sconfiggendo la Sporting Airaschese e, infine, il Torre Pellice compie una super rimonta a Rubiana recuperando il 2-0 di svantaggio del primo tempo con il rigore in pieno recupero di Davide Bleynat, dopo che alcuni secondi prima Iahor Fanel aveva fallito il tiro dal dischetto per i padroni di casa. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti