Cerca

Gli Scomunicati

Lo aggrediscono con un panino con la salamella: multati e squalificati

In Seconda Categoria si accendono gli animi a metà ripresa: nonostante il richiamo con gli altoparlati da parte dei dirigenti volano dagli spalti oggetti indesiderati (ma commestibili)

Lo aggrediscono con un panino con la salamella: multati e squalificati

Si torna in pista con Gli Scomunicati: rubrica ancora una volta ricca di spunti anche a giugno inoltrato. Tante multe e squalifiche da Promozione e Prima Categoria, ma l'evento clou della settimana arriva ancora dalla Seconda. 

PROMOZIONE

Si chiude con una multa la regular season di Carrara e Cheraschese. Entrambe le società sono state multate di 250 euro, entrambe «Per il comportamento offensivo da parte dei propri sostenitori che rivolgevano insulti nei confronti della terna arbitrale», tenuto rispettivamente nelle partite contro Ivrea Banchette e Pedona.

PRIMA CATEGORIA

Ultima giornata di Prima Categoria altrettanto movimentata. Andando in ordine, da nord a sud, la gara della Virtus Villadossola in trasferta sul campo del Comignago costa agli ossolani 200 euro di multa «Per il comportamento dei propri sostenitori, che per tutta la durata della partita rivolgevano ripetuti insulti all'arbitro» e due calciatori squalificati per 3 giornate. Si tratta di Luigi Lattanzio e Stefano Tabacco, il primo out poiché «Espulso dalla panchina per eccessive e reiterate proteste, accompagnate da insulti e gravi minacce di morte all'arbitro. Alla notifica del provvedimento si rifiutava inizialmente di lasciare il campo di gioco», mentre il secondo «Espulso al minuto 44 del primo tempo di gioco per aver eccessivamente protestato per una decisione contraria dell'arbitro, insultandolo ripetutamente e cercando di avventarsi contro di lui, alla notifica del provvedimento si alterava ulteriormente. Inoltre all'inizio del secondo tempo, stazionava senza autorizzazione nell'area spogliatoi che dà accesso diretto al campo ed era necessario l'intervento dei suoi dirigenti affinchè si allontanasse. Al termine della gara, bussava più volte con forza alla porta dello spogliatoio dell'arbitro, pretendendo spiegazioni».

Pesa invece al Gassino la squalifica di Ivan Mensa, che salterà 5 giornate e tutti i playoff anche nella migliore delle ipotesi per i rossoblù. Motivo della sanzione la «Condotta violenta, consistente nell'aver volontariamente colpito il nº2 avversario, Pellisier Jean, a gioco in svolgimento ma con il pallone a distanza di un paio di metri, con un violento pugno al volto all'altezza della bocca. Il giocatore colpito rimaneva a terra e necessitava delle cure di massaggiatore, senza poter riprendere il gioco». 

SECONDA CATEGORIA

Come anticipato, l'evento clou della settimana arriva dalla partita tra Quaronese e Dinamo Bagnella, giocata mercoledì sera 8 giugno e valevole per i playoff e la conseguente promozione in Prima Categoria. La società di casa è stata multata di 400 euro, con tanto di squalifica del campo per una gara, per via del comportamento dei propri sostenitori che, secondo comunicato, si sono comportati in modo «Oltraggioso, violento e pericoloso». Si parla di «Lancio in campo di petardi e fumogeni a partire dall'inizio della partita da parte dei sostenitori della Quaronese, che venivano rimossi da un Dirigente della Società ospitante per consentire lo svolgimento della gara. Detta condotta è stata reiterata per tutta la durata della gara, con un incessante lancio di petardi che cadevano tra la recinzione e la linea perimetrale del campo».

La situazione si è fatta poi di difficile gestione per la terna quando, al minuto 25 della ripresa «Il lancio massivo di petardi e nuovamente fumogeni raggiunge il campo, ed inoltre un tifoso della Quaronese colpiva alla testa con un panino l'assistente arbitrale n. 2, causandogli lieve dolore e un momentaneo smarrimento». Successivamente l'arbitro dell'incontro sospende la gara per 15', invitando i dirigenti della Quaronese ad intervenire con annunci al microfono per ristabilire l'ordine sugli spalti.

Si aggiungono poi, sempre secondo comunicato, «Insulti e gravi minacce ai componenti della terna, accanendosi in particolare nei confronti dell'assistente arbitrale n. 2 Manuel Pollotti (lo stesso colpito dal panino, ndr), al cui indirizzo sono stati rivolte offese e minacce irripetibili, coinvolgenti anche i suoi familiari prossimi. Alcuni tifosi, inoltre, si appendevano alle recinzioni che separano gli spalti dal campo, pur senza scavalcarle».

In casa Quaronese si trova costretto a scontare una squalifica di tre mesi (fino al 9 settembre 2022) il tecnico Raffaele Fabani, poiché «Espulso per reiterate, vibranti e oltraggiose proteste, su segnalazione dell'assistente arbitrale n. 1, alla notifica del provvedimento il Sig. Fabani si alterava, insultava e minacciava l'arbitro e si avvicinava a quest'ultimo con fare minaccioso, costringendolo ad arretrare. Il Sig. Fabani veniva quindi bloccato ed allontanato da un Dirigente della sua panchina, ma reiterava offese e minacce al direttore di gara sino all'uscita dal terreno di gioco».

Panino con la salamella a parte, come dichiarato dai presenti alla partita tra Quaronese e Dinamo Bagnella, spicca la squalifica di Ovidiu Costescu, calciatore della Pro Novara fresca di promozione in Prima Categoria. Il giocatore salterà 6 giornate «Per comportamento gravemente irrispettoso nei confronti dell'arbitro, concretizzatosi in un contatto fisico. Espulso per somma di ammonizioni, alla notifica del provvedimento spingeva per due volte l'arbitro; veniva poi allontanato dai propri compagni di squadra mentre cercava di avvicinarsi maggiormente al direttore di gara con fare minaccioso, rivolgendogli contestualmente diversi insulti».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400