Cerca

Calcio estero, in Inghilterra 84 mila sterline mensili per i tre mesi senza tifosi a ogni club di quinta serie

Woking FC
In Inghilterra il calcio dilettantistico è una cosa seria. «A seguito del recente annuncio del Governo secondo cui i tifosi saranno riammessi negli stadi sportivi, il Woking Football Club è lieto di confermare gli accordi per il resto della stagione 2020/21. Siamo ottimisti sul fatto che i fan saranno accolti di nuovo già dalla partita di Hartlepool il 12 dicembre, a condizione che riceveranno tutte le approvazioni necessarie». Questo è quel che ogni tifoso vorrebbe leggere sul sito della propria squadra del cuore, una luce in fondo al tunnel ormai a pochi metri di distanza per quanto riguarda l’Inghilterra. I Cardinals ( club della National League, la quinta serie inglese )  tra le tre squadre da noi contattate in prima quarantena, hanno il 1° dicembre pubblicato questo annuncio in cui vengono anche spiegate le modalità di questo tanto atteso ritorno.  Ma tornando al periodo di lockdown, il recente secondo, abbiamo chiesto a David Holmes, dirigente e fotografo presso i biancorossoneri, come sono stati tutelati i club di National League. «Ogni club della National League ha ricevuto 84.000 sterline al mese per 3 mesi, quando i tifosi erano esclusi dallo stadio, dal fondo della lotteria nazionale (ente che finanzia progetti nei settori dell'arte, dello sport, del patrimonio, della beneficenza, del volontariato, della salute, dell'istruzione e dell'ambiente. Ogni progetto fa davvero la differenza per le vite e le comunità in tutto il Regno Unito). Credo che se i tifosi non fossero stati autorizzati a rientrare come scritto nel recente decreto questa misura sarebbe stata prolungata di altri 3 mesi. Questa sovvenzione è servita a sostituire i soldi persi dai biglietti. In più sette club di National hanno ricevuto un po' di più poiché la scorsa stagione avevano un pubblico medio più alto». Parlando dei giovani Holmes racconta: «Le giovanili non si sono mai fermate. Infatti il Woking sta giocando la FA Youth Cup, abbiamo vinto 0-7 contro il Chippenham Town per il secondo turno!» Poi, riguardo le iscrizioni: «Credo che parlando con il manager dell'Academy il reclutamento non sia stato influenzato materialmente in termini di numeri. Alcuni ‘exit trials’ (partite organizzate dai club di EFL per mostrare i giocatori in uscita) sono stati inseriti prima della chiusura della scorsa stagione. È così che reclutiamo i ragazzi». Una nota poi sulla situazione contagi dell’area di Woking, vicinissima a Londra «La situazione Covid nella nostra area è nella categoria di rischio più bassa, anche se i numeri dei casi erano in aumento ma ora stanno nuovamente calando a causa dell'attuale blocco, che va al 2 dicembre (anche se potrebbe essere esteso). Il dato più recente che posso trovare è che la scorsa settimana ci sono stati 162 casi su 100.000 abitanti. La media per l'Inghilterra è di 223. Questo non è particolarmente rilevante in termini di club di calcio in quanto i giocatori vivono sparsi: nessuno vive effettivamente a Woking, un numero vive in o intorno a diverse parti di Londra, uno vicino a Birmingham, uno a Torquay nel sud-ovest, due a Reading, a nord-ovest di Woking, e ovviamente non entrano in contatto con il pubblico di Woking quando si allena o gioca. Quindi provengono tutti da aree con statistiche molto diverse relative a Covid. Non esiste un regime di test nel nostro campionato a causa dei costi proibitivi. È considerato inappropriato utilizzare le risorse del Servizio Sanitario Nazionale in questo contesto, quindi qualsiasi test che un club desidera eseguire deve essere finanziato da solo».  Il Woking ora è appena uscito sconfitto dalla gara in casa contro il Notts County terzo, ma l’ambiente è sereno, il Kingfield è un fortino che ancora nessuno è riuscito a espugnare, e ora i tifosi saranno riammessi probabilmente già dalla partita casalinga contro l’Hartlepool (altra società da noi contattata durante le pagine del primo lockdown), una sorta di ‘derby di Sprint’ che seguiremo attentamente. [caption id="attachment_245199" align="alignnone" width="890"] il Kingfield Stadium di Woking il Kingfield Stadium, fortino dei Cardinals pronto ad essere ripopolato dai tifosi per la partita con l'Hartlepool[/caption]
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400