Cerca

Rivoluzione a Laveno: Daniele Bogiolatti è il nuovo Direttore Sportivo del Settore Giovanile

Daniele Bongiolatti
Martino Sonvico non è più il Direttore Sportivo del Settore Giovanile a Laveno. A sostituirlo è il tecnico della prima squadra Daniele Bongiolatti, che conosce già molto bene l'ambiente e si è da subito dimostrato disponibile per coprire anche quest'altro incarico. Secondo Bongiolatti non ci sono stati litigi o esoneri: per quanto concerne Sonvico si è trattato di un addio consensuale con la società: «Il mio predecessore ha lasciato l'incarico per vari motivi, ma nessuno di questi riguarda particolari divergenze con la società o pareri contrastanti sulle metodologie di operazione; lui è una persona che lavora tanto e probabilmente non riusciva a occuparsi di due impieghi contemporaneamente. Con il mio arrivo comunque non cambia niente, la società era molto soddisfatta dell'operato di Sonvico, andremo avanti per la stessa strada. Il presidente mi ha chiesto se avessi la possibilità di sostituirlo e ho accettato immediatamente; io alleno già la prima squadra, quindi conosco bene l'ambiente e se posso dare un'ulteriore mano lo faccio volentieri, anche perché ho a disposizione il giusto tempo da dedicare a tutti gli impegni che prendo». Il nuovo Direttore Sportivo del Settore Giovanile Bongiolatti ha affermato che questa sembra essere per ora l'unica modifica a livello di gestione societaria: « Achille Di Nunzio rimarrà il dirigente che si interessa del reparto campi, dell'organizzazione delle partite, delle amichevoli, della disposizione degli spogliatoi per le squadre avversarie e degli allenamenti; mentre per quanto riguarda il rapporto e la comunicazione tra allenatori e genitori e tutto ciò che comprende la gestione delle panchine delle Giovanili saranno compiti miei». La situazione panchine sembra non rilevare cambiamenti, almeno per il momento; al termine della stagione, spiega Bongiolatti, ci sarà tempo per sedersi ad un tavolo e discutere dell'argomento con più serenità: «Per il momento non c'è nessun cambiamento sulle panchine dei Settori Giovanili, abbiamo appena ripreso visto il Covid e vogliamo vedere come si svilupperà la situazione questo mese. Il 20 giugno finisce la stagione e avremo tempo di ragionare per capire se sarà il caso di fare qualche spostamento di allenatori in base alle varie esigenze. Sono appena arrivato e quindi sto ancora cercando di avere chiari tutti gli schemi. Solitamente nei Settori Giovanili gli allenatori cambiano dopo un paio di anni, ma con quello che è successo le stagioni non sono state praticamente giocate, perciò a meno di gravi problemi o eventuali dimissioni non dovrebbero esserci cambiamenti. L'obiettivo del nostro Settore Giovanile resta quello di mantenere alto il livello per poter fare più promozioni in prima squadra possibili; poi con i 2004, che diventeranno la Juniores, voglio che venga fatto un ottimo lavoro per poter fare il salto di categoria e costruire una squadra da regionali. Sulla Prima Squadra mi sono espresso più volte, il target è sempre stato salire di categoria ed è ciò che punteremo a fare».
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400