Cerca

Alcione - Settimo Milanese Eccellenza: Succede tutto in 45 minuti, Gentile e De Dionigi ribaltano il vantaggio di Zani

Gentile (Settimo Milanese)

Antonio Gentile, autore della rete del pareggio per il Settimo MIlanese, nella vittoria per 2-1 dei suoi sull'Alcione.

Il Settimo Milanese sbanca il Centro Kennedy dell'Alcione per 2-1 in rimonta e vola in testa al Girone 4 della Coppa Italia. I biancorossi hanno giocato una partita molto ordinata, dando l'idea di sapere quasi sempre quello che dovevano fare, rischiando relativamente poco anche quando la pressione avversaria era molto alta. Dall'altra parte l'Alcione, che era partito fortissimo, trovando il vantaggio subito, e sfiorando il raddoppio in un paio di occasioni, ha smarrito lucidità e convinzione man mano che la partita va avanti. Ora per decidere le sorti del raggruppamento bisognerà attendere la terza e ultima gara fra Settimo Milanese e Calvairate, in programma mercoledì 30 settembre alle 15.30. Albertini, neo allenatore arancio, per l'esordio in casa presenta i suoi con un 3-4-3 liquido in attacco: il reparto difensivo, con Festinese in porta, è composto da Carlone, Filadelfia e Cusaro, in mediana ci sono Martinoia e Linati, accompagnati sulle fasce da Bandini a destra e Tagliabue a sinistra, davanti spazio a Cicogna e Orlandi che si muovono dietro Zani. Invernizzi risponde con un solido 4-4-2, molto compatto, che in fase difensiva diventava quasi un 4-5-1, con uno a turno fra Gentile e Anelli ad abbassarsi sulla linea dei centrocampisti. Angeleri fra i pali, la linea difensiva è formata da De Lucia a destra, Romano, De Dionigi, e Spaggiari a sinistra, il centrocampo vede Morjan a destra, Pacchieni e De Grandi in mezzo, e l'imprendibile Laraia a sinistra. Pronti, via e gli arancio (in versione bianca in questo match) passano: al 5' palla in verticale per Zani, l'attaccante brucia tutti in velocità e batte Angeleri in uscita sul primo palo. L'Alcione, conquistato il vantaggio, prende campo e continua a fare la gara: al 13' conclusione al volo di Cicogna, ma Angeleri ci arriva e mette in corner. Tra il 18' e il 19' cambia a sorpresa la partita: Morjan salva sulla linea un colpo di testa a botta sicura di Cusaro, e sul ribaltamento di fronte Laraia mette il turbo a destra e serve Gentile in area, tocco sotto del bomber che sigla il pari. I ragazzi di Albertini accusano il colpo e la loro manovra perde di fluidità. Al contrario i biancorossi prendono coraggio e campo, riuscendo a coprire bene tutto il terreno di gioco. Al 31' gli uomini di Invernizzi ribaltano il risultato: angolo di Laraia sul primo palo, irrompe De Dionigi di testa, che non lascia scampo a Festinese. La reazione dell'Alcione è tutta in un diagonale di Bandini che termina lontano dalla porta avversaria. Ad inizio ripresa arriva il 2-2 dell'Alcione: Cusaro di testa impegna Angeleri, sulla respinta segna Cicogna, ma il fantasista di casa è in fuorigioco per il guardalinee e gli ospiti restano in vantaggio. Dopo aver scampato il pericolo, il Settimo Milanese si difende in maniera impeccabile e non rischia mai, nonostante il pallino del gioco lo abbiano quasi sempre i padroni di casa. Anzi, al 19' è la squadra di Invernizzi a sfiorare il 3-1: Anelli di forza entra in area di rigore e cerca Battaglia al centro, ma il numero 14 non è pronto e calcia malamente a lato. Nonostante le mosse di Albertini, i suoi non riescono più ad impensierire realmente la difesa ospite, trovando l'unico altro sussulto della ripresa al 26': Orlandi scodella in area una punizione da trequarti, mischia furibonda in area e Zani di testa scavalca Angeleri, ma stavolta è il signor Airaghi a non convalidare per un fallo. Nel finale le uniche occasioni degne di note sono di marca ospite, entrambi i casi con Anelli: bravo a liberarsi dalla marcatura avversaria, meno brillante al momento della conclusione. I quattro minuti di recupero non aiutano l'Alcione, che cede il passo al Settimo, a cui ora basta un punto per qualificarsi al prossimo turno.

TABELLINO

ALCIONE - SETTIMO MILANESE 1-2 RETI (1-0, 1-1, 1-2): 5' Zani (A), 19' Gentile (S), 31' De Dionigi (S). ALCIONE (3-4-3): Festinese 6, Bandini 6.5 (27'st Giugno 6), Carlone 6, Martinoia 5.5 (11'st Moratti 6.5), Filadelfia 5.5, Cusaro 6.5, Cicogna 5.5 (18'st Paron 6), Linati 6, Zani 6.5, Orlandi 6 (36'st Fabozzi sv), Tagliabue 5.5 (44'st Guidi sv), a disposizione: Greguol, Hapau, Pica, Carlini. All. Albertini 5.5. SETTIMO MILANESE (4-4-2): Angeleri 6, De Lucia 6, Spaggiari 6.5, De Grandi 6, Romano 6.5, De Dionigi 7, Laraia 7 (22'st Moretti 6), Morjan 6.5 (15'st Battaglia 6), Anelli 6 (42'st De Marco sv), Gentile 6.5, Pacchieni 6 (38'st Adorni sv), a disposizione: Colombo, Comito, Turconi, Galbiati, Braga. All. Invernizzi 6.5. ARBITRO: Colombo Airaghi di Legnano 6 Arbitra in maniera convincente, ma la rete annullata all'Alcione lascia qualche dubbio. AMMONITI: De Grandi (S), Cusaro (A), Moratti (A), Battaglia (S), Paron (A). [caption id="attachment_225793" align="aligncenter" width="900"] Eccellenza Coppa Italia: Alcione-Settimo Milanese Il sig. Colombo Airaghi delle sezione di Legnano, buona condotta di gara da parte sua.[/caption]

PAGELLE

ALCIONE  Festinese 6 Incolpevole sui gol, per il resto si comporta bene quando viene chiamato in causa. Bandini 6.5 Uno dei più positivi, spinge a tutta fascia, creando più di un pericolo, cala alla distanza. Carlone 6 Buon match difensivo, prestazione ordinata e senza fronzoli, la sua fisicità lo aiuta spesso. Martinoia 5.5 Si perde in mezzo al campo, fatica a superare la mediana avversaria, nonostante corra molto Filadelfia 5.5 Benino in fase di impostazione, ma quando viene preso in velocità soffre parecchio. Cusaro 6.5 La voce della difesa, attenzione sempre molto alta, in zona offensiva è un pericolo e in quella difensiva una certezza. Cicogna 5.5 Si accende troppo poco, a volte prova ad innescare il proprio talento, ma le linee nemiche sono davvero compatte. Linati 6 Muove parecchio il pallone, cerca di dare ampiezza alla manovra e a volte ci riesce, ma anche lui soffre la dinamicità avversaria. Zani 6.5 Molto bravo nell'occasione del vantaggio, poi fatica a farsi notare, però non molla mai e lotta contro tutti. Orlandi 6 La qualità non è in discussione, giocatore intelligente e lucido, ma non riesce a scardinare la retroguardia biancorossa. Tagliabue 5.5 Tantissima corsa, spesso poco premiata dai compagni, ma in generale non riesce mai a rendersi pericoloso. All. Albertini 6 La sua squadra parte forte, ma dopo il pari non riesce più a ritrovarsi. SETTIMO MILANESE  Angeleri 6 Freddato dopo pochi minuti, nel primo tempo qualche buon intervento, nella ripresa quasi inoperoso. De Lucia 6 Gara ordinata, senza sbavature, spinge poco, ma dietro regge in maniera composta. Spaggiari 6.5 Bandini è un brutto cliente, però lui non si fa intimorire e lo limita con fisico, grinta e corsa. Promosso. De Grandi 6 Gara senza infamia e senza lode. Romano 6.5 Lotta vera contro Zani, che gli scappa via solo in apertura, dopo sbarra la strada a tutti. De Dionigi 7 Ottima partita, segna il gol vittoria da vero rapace d'area, dietro è una sicurezza. Laraia 7 Fenomenale sulla fascia, a tratti è imprendibile, due assist e tanto lavoro di qualità e quantità. Il migliore. Morjan 6.5 La sua presenza in mezzo al campo è importantissima, permette ai suoi di recuperare e ripartire tante volte. Anelli 6 Lavora tantissimo in attacco, ma la troppa corsa gli fa perdere lucidità negli ultimi 20 metri. Gentile 6.5 Rete da bomber, per il resto gioca di mestiere, fa salire la squadra con falli e sponde. Pacchieni 6 Si fa notare meno dei compagni di centrocampo, ma supporta sempre la squadra con la sua fisicità. All. Invernizzi 6.5 Lo studio in settimana c'è stato: il risultato è una vittoria tosta e meritata.

LE INTERVISTE

All'intervallo Marcello Montini, Presidente dell'Alcione, commenta la gara: "Siamo partiti forti, poi abbiamo concesso quel contropiede che ha cambiato la partita, il 2-1 su calcio d'angolo può capitare, poi De Dionigi è uno specialista in quelle situazioni". Montini continua, parlando della stagione che verrà e del ritorno del pubblico allo stadio: "Siamo fiduciosi per questa stagione, l'obiettivo è migliorarsi e per me possiamo farcela. Pensavamo di giocare a porte chiuse oggi, poi dopo aver chiarito alcuni punti con la Federazione, abbiamo deciso di far entrare parte di pubblico e siamo molto contenti di questo, è solo l'inizio". Nel post gara Invernizzi, tecnico ospite, mostra tutta la sua feliciità: "Ottima gara d'esordio, partenza difficile, ma grande reazione nel primo tempo, nella ripresa ci siamo difesi bene, nonostante la loro pressione". La formazione biancorossa è sempre sembrata concentrata e ordinata in campo: "Ai miei ragazzi chiedo di fare delle scelte, poi possono essere giuste o sbagliate, ma bisogna sempre avere un'idea precisa in campo". Il mister del Settimo conclude lodando il gruppo: "Abbiamo inserito 15 nuovi giocatori, non era per niente facile ma la risposta è stata subito buona, i ragazzi si sono dimostrati molto disponibili, lavoreremo per migliorarci ulteriormente"
Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400