Cerca

Juventus - La Serra Eccellenza Femminile: Noemi Sabrino istinto da goleador, spettacolo tutto bianconero

P1D_0077
Una vittoria da lasciare senza fiato per la Juventus, con Noemi Sabrino che dimostra tutta la sua grinta da campionessa trovando la rete per ben cinque volte e accompagnando la sua squadra a una vittoria indimenticabile. Le bianconere iniziano fin da subito a occupare gli spazi con Savatteri e Nicolò, ma Butto e Stevanoni sono brave a non farsi sorprendere e ad anticiparle prima che arrivino in una posizione interessante. Tocca quindi a Pinet (la migliore in campo del La Serra) e Bertino portare suggestioni offensive nella metà campo juventina, che però si infrangono grazie a un deciso intervento di Municchi. Da questo momento si assisterà a uno spettacolo bianconero, in cui l'istinto, rapidità e fame di gol saranno fondamentali per trovare una vittoria spumeggiante. Infatti Zavatteri comincia a infiammare la fascia destra duellando contro Artaz, e basta aspettare un paio di minuti per la prima rete della gara: ricevuto il pallone da un'azione di mischia, Nicolò sfodera un splendido tiro che si insacca nell'angolino. Ci sono ancora degli sprazzi di orgoglio per la squadra allenata da Agnese Torno, come il buon controllo di testa da parte di Bertuzzo al 15' e il brillante stop a saltare l'avversario di Pinet, ma la Juventus ha appena dato il via alla sua magnifica goleada: da un'ispirazione di Municchi che apre in area di rigore, Sobrino trova il gol con una bella conclusione che spiazza il portiere Cecchi, e ancora lei trova il raddoppio con un tiro esplosivo che scheggia la traversa prima di gonfiare la rete. E non finisce qua: su un mordace tiro da parte di Petronio che si tramuta in un passaggio in mezzo, è ancora Sobrino a farsi trovare pronta e a insaccare in rete con un bel destro. Al termine del primo tempo il punteggio è di 4-0, ma il Serra è ancora lontana dal gettare la spugna, ed è notevole la loro grinta di continuare a giocare nonostante il risultato. A pochi minuti dalla ripresa Nicolo e Petronio provano nuove alchimie in campo, che diventano l'occasione giusta per l'elegantissimo gol di Municchi che sorvola tutta l'area superando il portiere Mirtilla Cecchi. Al 9' del secondo tempo anche Petronio firma questo splendida armonia messa in campo dalla Juventus, con una conclusione fortissima che infrange lo specchio della porta e finisce in rete. Tre giri delle lancette e Sobrino trova di nuovo il gol su una rapidissima ripartenza con cui supera tutta la difesa del Serra, davvero una prova fuori dal comune per la numero 10 bianconera. Intorno al 15' del secondo tempo  Sara Spaggiari è costretta a interrompere un'ottima gara a causa di un infortunio, e viene sostituita da Pasquariello che appena entra in campo aumenta il punteggio della squadra con una bella doppietta: il primo gol è un imprendibile tiro sull'angolino, il secondo è da una posizione difficile e con la visuale coperta dalla difesa del Serra, e per questo ancora più bello quando si insacca nella rete. Il tempo è agli sgoccioli ma le bianconere sono inarrestabili, bravissima Savatteri a percorrere la fascia e a trovare un altro gol nell'angolino sfoderando il destro, e a segnare subito dopo questa volta con un tiro alto. Infine, toccherà a Sobrino gonfiare la rete per il suo quinto gol della gara: su una cattiva trattenuta del portiere, ci mette ancora grinta come se fosse il primo minuto della partita, e alza così la sua personalissima manita al cielo. Finisce quindi con un punteggio glorioso di 12-0 per la Juventus, e un battesimo di fuoco per la squadra del Serra. Ma la storia di questa società d'Ivrea è appena cominciata, hanno all'attivo solo poche settimane di allenamento per una rosa che deve ancora conoscersi, e se sapranno fare tesoro di quest'esperienza, le gare diventeranno più facili e piene di sorprese.

IL TABELLINO DI FEMMINILE JUVENTUS-LA SERRA 12-0

RETI: 14' Nicolò (F), 28' Sobrino (F), 31' Sobrino (F), 35' Sobrino (F), 2' st Municchi (F), 9' st Petronio (F), 12' st Sobrino (F), 26' st Pasquariello (F), 29' st Savatteri (F), 29' st Savatteri (F), 30' st Pasquariello (F), 38' st Sobrino (F). FEMMINILE JUVENTUS (4-3-3): Liberti 6.5 (31' st Verzino 6), Fasella 6 (27' st Apuzzo 6), Stobbia 6, Bodini 6, Savatteri 7, Spaggiari 6.5 (10' st Pasquariello 7), Sobrino 8, Nicolò 6.5 (27' st Mariano 6.5), Petronio 7 (24' st Petrilli 6.5), Municchi 6.5, Rosano. All. Serami. LA SERRA (4-2-3-1): Cecchi 6, Butto 6, Artaz 6, Stevanoni 6 (31' st Viretto 6), Seris 6, Pinet 6.5, La Paglia 6, Bertuzzo 6, Lissolo 6, Bertino 6, Gulino 6. A disp. Martinetto, Poli, Torno. All. Torgno. ARBITRO: Paolasso di Collegno 6.5: Gara molto corretta, dirige bene con interventi misurati.

LE PAGELLE

FEMMINILE JUVENTUS (4-3-3): Liberti Chiara 6.5 Non deve impegnarsi più di tanto, peccato per un controllo maldestro al secondo tempo 31' st Verzino 6 Non corre grossi pericoli, difesa insuperabile. Fasella 6 Buona prova, chiude bene gli spazi e contrasta bene. 27' st Apuzzo 6 Cambio tattico per far rifiatare la squadra e blindare il risultato. Stobbia 6.5 Fondamentale per spegnere la fase offensiva del La Serra. Bodini 6 Si destreggia bene negli spazi, anche per lei una buona prova. Savatteri 7 Doppietta per lei, e tanta energia da vendere. Decisamente un valore aggiunto per la Juve. Spaggiari 6.5 La direzione della partita imponeva una solida difesa all'inizio gara, e non delude 10' st Pasquariello 7 Appena entrata in campo esordisce con una doppietta incantevole, ottime conclusioni. Sobrino 8 Una gara da togliere il fiato, ha la stessa energia dal primo all'ultimo minuto. Ineguagliabile. Nicolò 6.5 Apre la gara con una bella rete, importantissima nella fase di costruzione del gioco 27' st Mariano 6.5 Utile per far girare palla e ricaricare l'energia della fascia destra. Petronio 7 Buona la sua prova, in fase d'attacco riesce a impensierire tutta la difesa 24' st Petrilli 6.5 Precisa e sicura nel campo, anche per lei una prestazione fuori dal comune. Municchi 6.5 Uno dei motori della squadra, combatte su ogni pallone con un'inesauribile energia. All. Serami 7 La macchina è perfetta, basta lasciarla scatenare sul campo. Sostituzioni intelligenti.

LA SERRA (4-2-3-1): Cecchi 6 Non ha colpe, la Juventus ha giocato tutti i tempi nella metà campo del La Serra. Butto 6 Riuscire a contenere le furie bianconere è difficile, ma la tenacia c'è. Artaz 6 Una delle migliori in difesa, diverse volte evita occasioni gol. Stevanoni 6  Ci prova in tutti i modi, da ammirare la sua forza di volontà 31' st Viretto 6 L'unica sostituzione, la panchina è vuota. Seris 6 Si abbatte forse un po' quando il risultato non positivo, ma il primo tempo gioca bene. Pinet 6.5 Grande energia e classe, è l'unica a non arrendersi e a continuare a reagire all'avanzata della Juve. La Paglia 6 Poteva intervenire in più occasioni, si lascia scappare a volte gli avversari. Bertuzzo 6 Arrivano pochi palloni in avanti, e il centrocampo non aiuta. Lissolo 6 Prova a percorrere la fascia, ma anche in questo caso non le arrivano buone occasioni. Bertino 6 Ritorna quando la situazione lo richiede, purtroppo piuttosto sovente in questa partita. Gulino 6 Non le riesce di essere la regista della squadra, ma l'avventura al La Serra è appena cominciata. All. Torgno 6 Una società appena nata e solo quattro allenamenti all'attivo, non si poteva chiedere molto a chi non si conosce ancora bene. [galleria ids="230604,230603,230602,230601,230600,230599,230598,230597,230596,230595"]
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400