Cerca

Determinazione e piedi per terra per Elena Campagnoli, capitano dell'A.C. Football Leon

IMG-20201130-WA0000
Le parole di Elena Campagnoli, della formazione femminile dell’A.C. Football Leon, sono un concentrato di ciò che ci si aspetterebbe da un capitano: consapevolezza, onestà, grinta. Ancor più ammirevoli considerata la giovane età, 23 anni metà quali passati correndo dietro al pallone: «La passione per il calcio la coltivo sin da quando ero piccola e giocavo con mio padre e mio fratello in giardino. Dai tredici ai diciotto anni ho militato ad Agrate; questo è il quarto anno a Lesmo, nella stessa società che però nel corso degli anni ha cambiato nome e solo negli ultimi due è diventata A.C. Football Leon». Difensore centrale delle “leonesse”, anche se versatile nel ruolo laterale, Elena dimostra di avere una visione realistica delle potenzialità della squadra e dei risultati sino ad ora raggiunti: «Il campionato stava andando discretamente bene, e abbiamo vinto due delle tre partite giocate prima della sospensione. La nostra società è una neopromossa alla categoria dell’Eccellenza; certamente vogliamo continuare a portare a casa risultati positivi, ma non abbiamo ambizioni eccessive per questo campionato. Il progetto per quest’anno, infatti, nasce principalmente dalla continuazione del percorso iniziato la scorsa stagione. L’anno scorso è arrivato un nuovo mister, Stefano Cincotta, ed è stata costituita una squadra la cui ossatura permettesse, puntasse alla promozione nella categoria superiore, e continuasse a giocare quest’anno su un terreno di gioco differente. Di fatto è stato così: la squadra ha vinto lo scorso campionato con un buono scarto sulla seconda in classifica; inoltre l’ossatura del gruppo è rimasta la stessa, e gli innesti sono stati mirati a colmare alcune carenze osservate durante le partite della scorsa stagione». Una stagione, questa, che rimane un grande punto di domanda, all’interno di un anno in cui tutto si è svolto in modo anomalo, ammette la stessa Elena: «Il presente e il futuro sono veramente aleatori; pensa che abbiamo constatato come in tutto il 2020 la nostra squadra abbia giocato solamente sette partite». La situazione però non ha fermato le ragazze del Leon, che hanno continuato senza esitazione la routine, riadattandola certamente alle possibilità materiali del momento: «Con la squadra abbiamo organizzato un allenamento a settimana in collegamento internet, e ciascuna di noi ha un programma da seguire settimanalmente, inviato dalla società, con l’obiettivo di arrivare il più pronte possibili alla possibile ripresa degli allenamenti nel mese di gennaio dell’anno venturo, e della ripartenza del campionato a febbraio. Tra compagne di squadra comunque ci sentiamo regolarmente in amicizia». Elena però non è capitano solo sul campo; la stessa tenacia e decisione si ritrovano nella sua vita, nel suo percorso alla Facoltà di Giurisprudenza, e nella sua ambizione di diventare magistrato. Non tutti hanno come sogno nel cassetto quello di giocare nel calcio professionistico; ma non per questo il loro impegno e la loro dedizione si può considerare inferiore. E questo è proprio il caso della Campagnoli: «Non ho mai pensato di intraprendere una carriera calcistica a livello professionistico: sono appagata del percorso fatto fino ad ora, e soprattutto della sempre maggiore attenzione che hanno dimostrato le società per il calcio femminile. Inoltre ho notato, da quando ho iniziato a giocare, che a parità di serie il livello delle squadre si è alzato». Eh sì, il mondo del calcio dilettantistico rosa sta negli ultimi anni acquisendo una sempre maggiore visibilità, e sicuramente tale risonanza è riflesso dell’attenzione mediatica cresciuta a livello nazionale: «La mia esperienza è sempre stata positiva; anzi da quando ho iniziato a giocare sino ad ora ho notato un interesse crescente delle stesse società di calcio per il settore femminile, ho avvertito una differenza in senso positivo, anche a livello materiale».  
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400