Cerca

Pavia-Accademia Pavese Eccellenza: ribaltone Balestra, Catania è il trascinatore!

Pavia Accademia Pavese Cobucci e Catania protagonisti

Pavia Accademia Pavese Eccellenza Catania trascina, Cobucci chiude il match.

L’Accademia Pavese ribalta tutti i pronostici della vigilia e regola in esterna il Pavia di Nisticò. Balestra ritrova l’entusiasmo dei suoi ragazzi e cambiando cinque undicesimi della formazione titolare vista settimana scorsa ribalta come un calzino la sfida di oggi dopo il vantaggio di Romanini, che sembrava aprire ad un pomeriggio tranquillo per Grillo e compagni. Balestra non può contare su Eugenio, out per l’ennesimo infortunio mette al suo posto Salcone che con il rientro di Tambussi danno sicurezza al reparto, che era stato bersagliato nelle ultime sfide. Mazzocca va a sinistra questa volta e ci sono altri cambi; dentro Mori Landi Bonelli e Cobucci fuori Morici Brugni, Oviahon e Catta. Il Pavia deve fare a meno del temperamento di Noia squalificato, sostituito da Villanova, e schiera Nucera esterno alto a sinistra preferendolo a Esposito. Fino alla mezz’ora abbondante c’è solo il Pavia, che va in vantaggio col suo numero nove e in controllo apparente fino al pareggio di Bonelli che mina le certezze della banda Nisticò. Maione time. La sfida inizia col Pavia, che ordinato macina gioco e prova coralmente a perforare la difesa ospite. Al 16' va in vantaggio con un’azione sviluppata sulla sinistra iniziata da Romani. Nucera serve Bahirov che difende come sa il pallone e vede l’inserimento del numero 32 che calcia in porta. Migliari non trattiene e la sfera arriva a Romanini che in scivolata sblocca la contesa. La partita sembra essere pura formalità per la più quotata formazione di casa in forma splendida ma non sarà così col passare dei minuti. L’Accademia risponde con Serafini, che ci prova in tuffo di testa senza trovare la porta. Dall’altra parte è Procida che prova ad imitarlo ma la sua girata sorvola la traversa. Al 34' Maione riceve palla sulla trequarti, fantastico doppio dribbling e appoggio per l’accorrente Bonelli che piazza sul secondo palo una sfera impossibile per Sacchi. Maione galvanizzato prende coraggio e pochi minuti dopo porta a sorpresa in vantaggio gli ospiti, la sua conclusione da fuori non sembra irresistibile ma si infila alle spalle del numero uno del Pavia. Prima dell’intervallo ci prova Romani a riportare subito in partita i suoi compagni ma la sua conclusione è disinnescata coi guantoni da un attento Migliari. Lorenzo “il Magnifico”. La ripresa inizia con Romanini che cerca la doppietta personale ma Migliari respinge sui piedi di Nucera che non trova la rete sprecando una buona occasione da posizione comunque defilata. L’Accademia adesso non ha paura e ribatte colpo su colpo. Prima è Villanova di schiena a deviare una conclusione a botta sicura di Catania, poi è Sacchi a compiere il miracolo e tenere i suoi in carreggiata sulla forte conclusione da vicino di Cobucci. La sfera (14’ st) arriva un po’ lunga sulla sinistra e sembra destinata a rimessa laterale ma Catania in allungo la porta sul fondo uno contro uno con Villanova e assist per Cobucci in corsa che apre il piattone e infila sul secondo palo firmando l’impresa di giornata del girone B. A questo punto Nisticò prova a rivoluzionare la squadra passando ad un disperato 4-2-4 e inserendo Colombo ed Esposito esterni alti e Lizzio per cercare la rimonta. Colombo è reattivo e impegna Migliari a venti minuti dalla fine. Ottonello, recuperato in extremis, entrato poco prima cerca con la sua facilità di calcio di creare grattacapi alla difesa biancorossa; passata a cinque con l’ingresso di un attento Petrillo. E’ infatti il numero 8 a regalare una palla d’oro per la conclusione al volo di Colombo che trafigge Migliari per il 2 a 3. Ci sarebbe tutto il tempo per raggiungere almeno il pareggio ma il nervosismo crescente e il palo colpito di testa da Esposito nei cinque minuti di recupero chiudono il sipario sulla partita più avvincente di questa quinta giornata.

IL TABELLINO

PAVIA-ACCADEMIA PAVESE 2-3 RETI: 16’ Romanini (P), 34’ Bonelli (A), 41’ Maione (A), 14’ st Cobucci (A), 40’ st Colombo (P). PAVIA (3-5-2): Sacchi 6, Romanini 6.5 (26’ st De Stradis sv), Grillo 6, Celestri 6 (29’ st Ottonello 7), D’Ippolito 5.5, Nucera 6.5 (16’ st Colombo 7), Villanova 6.5, Romani 7, Procida 6 (16’ st Esposito 6.5), Feola 6 (16’ st Lizzio sv), Bahirov 6.5. A disp. Coppola, Bellantoni, Musicò, Anzaghi. All. Nisticò 6. ACCADEMIA PAVESE (4-3-3): Migliari 6, Mori 6, Mazzocca 7, Landi 6 (19’ st Brugni sv), Tambussi 7.5, Salcone 6.5, Serafini 7 (43’ st Maggi sv), Maione 7.5, Cobucci 7 (30’ st Catta sv), Catania 8 (37’ st Airoldi sv), Bonelli 7 (29’ st Petrillo sv). A disp. Curti, Balesini, Oviahon, Cornaghi. All. Balestra 8. AMMONITI: Tambussi (A), Cobucci (A), Maione (A), Grillo (P), Villanova (P), Colombo (P), Brugni (A), Catta (A), Airoldi (A). ARBITRO: Marco Radice di Cinisello Balsamo 5.5 ASSISTENTI: Roberto Pozzi di Varese e Diego Alexander Huete Valdivia di Milano.

LE PAGELLE

PAVIA Sacchi 6 Sul vantaggio Accademia deve e può fare di più, si riscatta nel secondo tempo con un miracolo su Cobucci. Romanini 6.5 Porta in vantaggio i suoi con un gol di rapina, attento e più lesto di tutti sulla respinta del portiere. (26’ st De Stradis sv). Grillo 6 Non ha colpe particolari sui gol avversari, non dà la solita leadership. Celestri 6 Nel primo tempo ha spazio e controlla poi cala vistosamente fino al cambio. 29’ st Ottonello 7 La nota lieta in questa sonora sconfitta, è pienamente recuperato; suo l’assist per il gol della speranza e altre giocate deliziose. D’Ippolito 5.5 Messo a sinistra non incide, delusione visto il suo enorme potenziale. Nucera 6.5 Preferito nell’undici iniziale ad Esposito; offre un primo tempo dove mostra tecnica e iniziativa. 16’ st Colombo 7 Mezz’ora per raddrizzare il match, per poco non ci riesce; gol al volo e l’assist nel recupero non finalizzato a dovere da Esposito. Villanova 6.5 Ci mette una pezza in più occasioni, non su Catania in occasione del terzo gol ma oggi contro Lorenzo sarebbe stata dura per molti anche ad un piano più alto dell’Eccellenza. Romani 7 Destro, sinistro per lui non fa differenza, avvia e assiste l’azione del vantaggio e nel secondo tempo tiene alto il suo livello. Procida 6 Non ripete la prestazione di settimana scorsa dove firmò anche una rete. 16’ st Esposito 6.5 Qualche accelerazione sull’out destro e nel recupero colpisce il palo del possibile pareggio, sfortunato. Feola 6 Parte forte con qualche sovrapposizione da ricordare poi cala come i compagni col passare dei minuti. (16’ st Lizzio sv). Bahirov 6.5 Primo tempo ottimo tenendo molti palloni, nel secondo sparisce colpito da molti interventi fallosi e dall’energia straripante di Tambussi. All. Nisticò 6 La squadra finisce sotto nel finale di primo tempo a sorpresa dopo aver condotto la gara con buone iniziative. Pesante sconfitta ma per fortuna la vetta è a solo quattro punti. ACCADEMIA PAVESE Migliari 6 Non bene sul gol di Romanini dove non trattiene il tiro di Romani, poi decide di andare con i pugni e non ha problemi. Mori 6 Parte malino, dalla sua parte Bahirov e compagni collezionano l’azione del vantaggio poi supera la timidezza e gioca come sa. Mazzocca 7 Stavolta gli tocca fare il terzino sinistro, partita superlativa per il jolly di Balestra. Landi 6 Prende coraggio col passare del tempo, alterna buon pressing a qualche errore di gioventù, prova discreta. (19’ st Brugni sv). Tambussi 7.5 Tornato dalla squalifica prende il giallo subito poi domina il match fisicamente su tutti i due lati del campo. Salcone 6.5 Da centrale si comporta meglio che sull’esterno rispetto a settimana scorsa, novanta minuti senza particolari sofferenze. Serafini 7 Balestra lo deve togliere ad un certo punto perché stava rovinando le scarpe, corre per due; anima silenziosa di questa squadra. (43’ st Maggi sv). Maione 7.5 Gol, assist, corsa, da prendere al Fantacalcio; partita da ricordare per il classe 98. Cobucci 7 Letale, non dà punti di riferimento agli avversari e segna un gol pesantissimo. (30’ st Catta sv). Catania 8 Ispiratore della manovra, difende, attacca; il terzo gol è la sintesi della sua voglia di ritagliarsi uno spazio in categorie superiori. (37’ st Airoldi sv). Bonelli 7 Sinceramente non si nota tanto ma il suo tiro ribalta incredibilmente una partita che fin lì sembrava indirizzata verso gli azzurri di casa. (29’ st Petrillo sv). All. Balestra 8 Infilza il Pavia colpendo i suoi punti deboli; ribaltando la formazione rispetto a quella di otto giorni fa contro i barasini. Ottimo lavoro sulle seconde palle; è lì che fa la differenza la sua squadra. [caption id="attachment_278823" align="alignnone" width="900"] Pavia Accademia Pavese Eccellenza Pavia Accademia Pavese Eccellenza Manuele Maione uomo ovunque di Balestra.[/caption] ARBITRO Radice di Cinisello Balsamo 5.5 Alcuni fischi lasciano qualche dubbio; soprattutto Bahirov non è tutelato a dovere.

LE INTERVISTE

Il tecnico Balestra dell’ Accademia Pavese si racconta: «Sono contento per la prestazione di oggi ma ancora rammaricato per domenica scorsa. Siamo una squadra giovane e sono consapevole che ci sono alti e bassi durante un campionato. Abbiamo dimostrato che possiamo fare bene, siamo riusciti a fare tre gol contro una squadra imbattuta. Abbiamo equilibri ancora molto fragili, ho cercato in settimana di portarli sullo scontro emotivo, sono stati davvero bravi; devono continuare così».    
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400