Cerca

Alcione-Sancolombano Eccellenza: agli Orange basta Salzano, i ragazzi di Albertini prendono quota

Alcione-Sancolombano-Eccellenza
La rete di un Salzano in forma smagliante regala tre punti importantissimi ai padroni di casa di via Olivieri. Gli Orange arrivano alla gara dopo due settimane di stop a causa del covid e, orfani di pedine importanti dello scacchiere come Mauri e Zani, vogliono continuare a impreziosire la stagione dopo l’ottimo punto portato a casa contro il Varzi capolista alla sesta giornata. Di fronte agli Orange, un Sancolombano fanalino di coda che non vince da quando è ripartito il campionato e ha disperato bisogno del bottino pieno. Una partita intensa che nonostante la bilancia dei valori in campo penda sulla carta a favore dei milanesi, si dimostra combattuta e difficile da sbloccare. La decide la giocata di Salzano e con questi tre punti e con due partite da recuperare l'Alcione è sempre più un protagonista di questo girone B. Squadre rimaneggiate.  Sul campo "Kennedy" di Via Olivieri si affrontano due squadre in emergenza organico. L'Alcione deve far a meno di quattro giocatori a causa del covid, il Sancolombano schiera una formazione di giovanissimi con ben quattro under 2000. Pronti, via e c'è la prima occasione da rete: al 2' un'ottima azione degli ospiti porta Pinciroli al diagonale che esce di pochissimo alla sinistra di Ruzzoni. Dopo lo spavento iniziale, l'Alcione inizia a ingranare e a proiettarsi bene in avanti, cercando di prendere le redini del gioco. Si crea moltissimo sulle fasce, dove Negri e Salzano fanno il bello e il cattivo tempo, ma spesso l'ultimo passaggio è fuori misura e gli arancioblù non riescono a concrettizare. Il Sancolombano però non sta a guardare e crea buone occasioni per andare in gol, come al 16' quando un ottimo giro-palla corale porta Spedini al cross in mezzo, fortunosamente deviato in calcio d'angolo dalla difesa di casa. Costante della partita è un Salzano ispiratissimo e che la difesa ospite fatica immensamente a contenere. L'intensità del classe 1988 può concretizzarsi solo col gol e così puntualmente accade al 40'. Palla alta in area del Sancolombano, carambola sui piedi dei difensori, Pignatiello non spazza come dovrebbe ed ecco lesto il mancino di Salzano che sigla il vantaggio per la squadra di casa. Si va negli spogliatoi con l'impressione che il risultato sia meritato. Mantenere il risultato. La seconda frazione segue la sceneggiatura della prima. Alcione che ha più qualità, ma si trova davanti un Sancolombano mai domo e con tanti giovani vogliosi di mettersi in mostra. Così al 6' sono gli ospiti a rendersi pericolosi con un'invitante palla in area di un informissima Pinciroli che però non viene sfruttata a dovere dai compagni. Con lo scorrere del cronometro l'Alcione riesce a trovare la quadra dell'incontro e mantiene bene il campo e il gioco e al 23' solo un evidente fuorigioco nega la doppietta a Salzano. Con la girandola dei cambi le squadre mettono forza fresche in campo, ma non cambia l'inerzia della partita che si conclude con la vittoria di misura per la squadra di Albertini. Un Alcione che si ripresenta sui campi solido e quadrato e con questa vittoria lancia un segnale chiarissimo alle prime della classfica. Merito a un Sancolombano con grande carattere e voglia di dimostrare di non essere secondo a nessuno.

IL TABELLINO

ALCIONE-SANCOLOMBANO 1-0 RETE (1-0, 0-0): 40’ Salzano (A) ALCIONE (4-3-1-2): Ruzzoni 6, Negri 6.5 (32’ st Giugno sv), Marinoni 6.5, Cornaggia 6, Filadelfia 6, Volpini 6, Salzano 7.5 (26’ st Truzzi sv), Moratti 5.5, Valenti 5 (18’ st Selpa 6), Scaramuzza R. 6.5 (45’ st Carlini sv), Lacchini 5.5 (26’ st Bettini sv) A disp. Festinese, Hapau, Guedegbe, Diabate. All. Albertini 6 SANCOLOMBANO (4-2-3-1): Rancati 6.5, Cascone 5.5 (45’ st Ferrari sv), Di Frisco 6, Provasio 5.5, Pignatiello 5, Botturi 6, Spedini 6.5, Orlandini 5.5, Negri M. 6.5 (37’ st Fasan sv), Albertini 5.5 (26’ st Di Toma 6), Pinciroli 6.5. A disp. Ramella, Bono, Stroppa A., Hatia, Pernice, Spera. All. Tassi 6 ARBITRO: Pazzarelli di Macerata 6. ASSISTENTI: Zanichelli di Legnano e Perrella di Crema. AMMONITI: Lacchini (A), Selpa (A).

LE PAGELLE

ALCIONE Ruzzoni 6 Il giovane classe 2002 viene chiamato poco in causa dall'attacco ospite. In ogni caso è sicuro nelle uscite e dà sicurezza al reparto. Negri 6.5 Un motorino. Spinge costantemente sulla fascia ed è un vero spauracchio per la difesa avversaria. Parte fortissimo e forse col passare del tempo perde un po' di mordente, in ogni caso promosso a pieni voti. (32' st Giugno sv) Marinoni 6.5 Nella prima frazione non si vede moltissimo e non ha vita facile nello scontro col rapidissimo Spedini. Mezzo voto in più perché al 40' st con un intervento provvidenziale salva il risultato togliendo la palla dai piedi di un attaccante ospite solo davanti a Ruzzoni. Cornaggia 5.5 Fisicamente è dominante e la sua ruvidità aiuta la squadra. Impreciso e statico in un paio di occasioni. Filadelfia 6 Ha la tempra e il carisma che si addicono al capitano. Dalle sue parti passano molte delle trame della squadra, ma tuttavia risulta impreciso in occasioni in cui avrebbe potuto fare di più. Volpini 6 Difensore roccioso e solido, fa valere la fisicità contro gli avversari. Sicurezza del reparto. Salzano 7.5 Il suo gol decide la partita e già questo basterebbe a eleggerlo migliore in campo. È costantemente un problema per la retroguardia offensiva e dai suoi piedi ci si aspetta sempre la giocata risolutiva. Uomo partita. (26' st Truzzi sv) Moratti 5.5 Un po' sottotono. Fa il suo dovere a centrocampo, ma si vede meno di quanto potrebbe. Rimandato. Valenti 5 Nota stonata nell'armonia Alcione. Gli arrivano molte palle alte, ma le gestisce male. Poco lucido sotto rete, all'inzio della ripresa ha una buona occasione ma spara alle stelle. 18' st Selpa 6 Porta la sua fisicità in campo e il suo gioco di sponda dà respiro a tutte le manovre della squadra. Peccato per l'ammonizione ingenua per condotta antisportiva quando insacca a gioco fermo. Scaramuzza R. 6.5 Quando punta l'uomo non ce n'è per nessuno. Imprendibile e con ottime idee quando ha la palla tra i piedi, avrebbe meritato il gol. (45' st Carlini sv) Lacchini 5.5 Non aiuta particolamente la fase offensiva, ma si mostra di più in ripiegamento, ci ha mostrato prestazioni migliori. Viene ammonito e sostituito. (26' st Bettini sv) All. Albertini 6 Deve allestire una squadra in emergenza e riesce a portare a casa i tre punti. La prestazione dei suoi è sicuramente solida, ma forse manca quel quid per brillare. La sua banda si candida a protagonista di questo campionato. SANCOLOMBANO Rancati 6.5 Ottima prestazione del classe 2002. In un paio di occasioni salva il risultato e sul gol subito non può davvero niente. Prospetto per il futuro. Cascone 5.5 Dalla sua parte ci sono ospiti difficili da contenere, soffre l'intensità degli avversari. (45' st Ferrari sv) Di Frisco 6 Il terzino spinge molto bene, è giovane e ha voglia di far bene. Sullo sprint ha pochi rivali in campo. Provasio 5.5 Ci si aspetterebbe di più dalle sue invenzioni, ma non rende al massimo. Elegante sul pallone, ma non basta. Pigniatiello 5 Bocciatura pesante perché la sua mancata spazzata porta al gol che regala i tre punti ai padroni di casa. Per il resto è abbastanza preciso in copertura, ma l'errore pesa molto. Botturi 6 È un buon centrale e lo dimostra. Contiene bene un Valenti non in giornata e strappa una sufficienza. Spedini 6.5 Giocatore davvero interessante. Ha tanta corsa e tanta qualità da sfoggiare. È uno dei più attivi dei suoi dall'inizio fino alla fine. Da tenere d'occhio. Orlandini 5.5 Il capitano appare un po' appannato a centrocampo. Per quanto metta ordine a più riprese, molte volte il suo passaggio è fuori misura e non aiuta i compagni in campo. Negri M. 6.5 È il terminale offensivo della sua squadra e i centrimetri che ha lo aiutano a tenere duro contro la ferrea difesa arancioblù. Lavora bene di sponda e in un paio di occasioni va vicino alla rete. (37' st Fasan sv) Albertini 5.5 Si vede davvero pochissimo oggi, forse il più impalpabile in campo.Viene aspirato nel centrocampo dell'Alcione. 26' st Di Toma 6 Chiamato a sostituire il suo evanescente compagno di reparto, dà il suo contributo soprattutto nel forcing finale. Tuttavia non riesce a svoltare l'incontro. Pinciroli 6.5 Prestazione maiuscola la sua. Col compagno Negri forma una coppia di enfants terribles costantemente proiettati verso la porta dei padroni di casa. Si mette in mostra nel modo giusto. All. Tassi 6 Il suo Sancolombano anagraficamente è molto giovane, ma mostra cose importanti. La posizione in classfica non arride ai lodigiani, ma non si può dire che i suoi ragazzi non ci provino al massimo. Chapeau. ARBITRO Pazzarelli di Macerata 6 Il fischietto marchigiano opta per una direzione morbida che cerca di fermare il meno possibile l'azione. Vede correttamente falli e fuorigioco e riesce a tirare fuori pochi cartellini.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400