Cerca

Base 96-Pontelambrese Eccellenza: Niang e Panatti mandano in panne la ciurma di Battistini

Niang Ababacar, Pontelambrese

Niang Ababacar, Pontelambrese

Entrambe per racimolare punti utili, entrambe per rivendicarsi: durante l’ottava giornata di campionato, è la Pontelambrese di Rione ad avere la meglio. Gli orange comaschi cercano oggi di rifarsi, per provare a cancellare la striscia di risultati negativi che si portano dietro. Lo fanno dopo due minuti d’orologio, quando la caduta in area di Panatti si trasforma in un rigore messo a segno. La Base 96 si difende e crea davvero poco, lasciando la libertà agli avversari di raddoppiare la dose al 26' del secondo tempo con un bellissimo colpo di testa di Niang. Termina 0-2 a Seveso, con una Pontelambrese sicura e soddisfatta di sé stessa.   Panatti fa il colpaccio. La prima frazione di gioco vede un minuto di silenzio per la tragedia della funivia del Mottarone. Al fischio iniziale è la Pontelambrese a impostare subito e a dare ritmo alla sfida: dopo nemmeno un giro d’orologio, cade in area di rigore Panatti. Il direttore di gara fischia un calcio di rigore: a batterlo è sempre lo stesso numero 10, che con il suo sinistro non sbaglia. La Base 96 subisce subito un colpo a freddo, ma prova a reagire immediatamente: i padroni di casa, infatti, conquistano al 5’ una bella punizione, ma il tiro di Schinetti viene prontamente respinto dalla difesa degli ospiti. Rispondono a puntino i comaschi, con un contropiede portato in avanti da Panatti, che la scarica perfettamente per Compagnone: è solo la scivolata di Rossetto a sventare la seconda possibile rete. Il ritmo della partita è alto, ma il pallino del gioco è completamente nelle mani degli ospiti. La Base 96 inizia ad uscire dal guscio allo scoccare del ventesimo minuto, riuscendo a conquistare una punizione dai venti metri, che viene però sprecata amaramente. Ci provano gli orange al 23’, quando sulla fascia sinistra Panatti dimostra a 360° gradi la sua tecnica, imbambolando più di una volta Rossetto, ma la sua palla in area non trova nessun compagno libero. La Base 96 ha la sua occasione più importante al 27’: dopo il calco d’angolo, Barbera la scarica di testa per Arienti, che sotto porta si divora un gol che sarebbe stato importantissimo. I minuti passano, con entrambe le squadre che provano a creare qualcosa. A spingere di più sono gli orange, che costringono così la Base 96 a chiudersi nella propria metà campo. La prima frazione di gioco vede 3 minuti di recupero, con un risultato parziale che continua a vedere in vantaggio gli ospiti di Rione.   Niang ci mette la testa. La seconda frazione si apre senza alcuna sostituzione per i due schieramenti. A provarci subito sono i padroni di casa, con il numero 10 Filomeno: sulla fascia sinistra salta bene i difensori e arrivato in area cade completamente, ma il fischietto vede solo una simulazione da ammonire. Al 6’, ancora Base 96 in avanti: questa volta ci prova dalla distanza il difensore Rossetto, ma il suo destro è più una svirgolata. Dopo 10 minuti, è la Pontelambrese a buttare il naso sempre più in su con diverse occasioni sprecate da Panatti. La Base 96 prova a fare entrare un po’ di forze fresche per pareggiare i conti, ma gli orange si difendono e attaccano davvero bene. Al 26’ la Pontelambrese raddoppia. Sulla fascia destra porta palla il neo-subentrato Pelucchi, che la serve perfettamente per Niang: la sua torsione trova l’angolo più lontano e un gol da applausi. La Base 96 subisce ancora un’altra sberla, e per quanto ci provi il suo attaccante Filomeno, la squadra non riesce a concretizzare. Dal canto suo, invece, la Pontelambrese cambia i suoi due uomini chiave Niang e Panatti, provando a mantenere un ritmo alto. Un’occasione importante per i padroni di casa arriva al 41’, quando Filomeno cade al limite dell’area guadagnandosi una punizione interessante. A batterla è Cicola, ma il suo tiro supera con la potenza la precisione. Rispondono al minuto successivo gli ospiti, con una conclusione di Aldegani che fa stendere in extremis Citterio e alzare la tribuna. I minuti di recupero sono 4, a causa del gol e delle tante sostituzioni. A provarci fino all’ultimo minuto della gara è la Pontelambrese, con le ottime giocate dell’esperto Pelucchi. Arriva il triplice fischio del direttore di gara, termina 0-2 a Seveso con una Base 96 troppo confusa che incassa oggi un’altra sconfitta.  

IL TABELLINO

BASE 96-PONTELAMBRESE 0-2 RETI: 2’ rig. Panatti (P), 26’ st Niang (P). BASE 96 (4-3-2-1): Citterio 5.5, Rossetto 6 (15’ st Reyes 6), De Petri 6 (30’ st Cicola 5.5), Gjonaj 5.5, Frigerio 6, Redaelli sv (10’ Arienti R. 5.5), Barbera 6 (15’ st Arienti L. 6), Siviero 5.5, Milazzo 5, Filomeno 6, Schinetti 5.5 (7’ st Carraro 6). A disp. Frontino, Severino, Maffi, Elezi. All. Battistini 5. PONTELAMBRESE (4-4-2): Milani 6.5, Triveri 6.5, Ajouli 6.5 (22’ st Hamidi 6), Cannataro 6, Karamoko 6, Galimberti 6.5, Compagnone 6.5, Gerosa 6 (23’ st Pelucchi 7), Niang 7 (37’ st Castagna 6), Panatti 7 (37’ st Aldegani 6), Casiroli 6 (45’ st De Lorenzi sv). A disp. Pirovano, Poggio, Kagohi, Galata. All. Rione 7. ARBITRO: Morello di Tivoli 6. ASSISTENTI: Darwish di Milano e Domenghini di Bergamo. AMMONITI: Filomeno (B), Barbera (B), Arienti L. (B), Karamoko (P).  

LE PAGELLE

BASE 96 Citterio 5.5 Subisce il rigore dopo due soli minuti di recupero, per il resto del primo tempo si dimostra sicuro e presente. Durante il secondo tempo subisce il colpo di testa micidiale di Niang su cui può ben poco. Rossetto 6 Classe 2002, da segnalare è la sua chiusura importantissima al 7’ che sventa il secondo possibile gol. Tra i difensori più tenaci e attenti della gara. 15’ st Reyes 6 Prestazione sufficiente, marca stretto Casiroli lasciando pochissimo spazio al giovane 2002. De Petri 6 Il giovane 2000 copre e chiude bene le speranze di Ajouli sulla fascia destra. Attento e determinato, prestazione sufficiente. 30’ st Cicola 5.5 Ha l'esperienza e il fisico dalla sua parte, ma non li sfrutta come dovrebbe. Spreca una punizione importantissima lanciando il pallone ben oltre la traversa. Gjonaj 5.5 La sua piccola statura lo lancia più veloce di tutti, ma è anche la sua intelligenza ad aiutarlo. Oggi però queste due caratteristiche non escono al 100%. Frigerio 6 Il suo compito non è semplice, chiudere il veloce e ingegnoso Niang: lo fa al massimo durante il primo tempo, non lasciandolo mai girare. Si dimostra forse un po' disattento sul secondo gol. Redaelli sv L’esperto giocatore subisce dopo 5 minuti un colpo che lo costringe a lasciare il campo dopo nemmeno 10 minuti. 10’ Arienti R.  5.5 Entra freddo in campo, si mangia un gol micidiale che potrebbe pareggiare i conti. Per il resto della gara si dimostra attento e sicuro nel suo reparto. Barbera 6 Il giovane 2000 mette un po’ di ritmo e di brio ai suoi, forse è uno dei pochi che ci prova durante il primo tempo. Si spegne lentamente durante il secondo tempo e comincia a ragionare meno. 15’ st Arienti L. 6 Ingresso positivo e propositivo, il giocatore tenta la giocata più di una volta. Si spegne e va in panne sul finire della gara, commettendo più di un fallo pericoloso. Siviero 5.5 Non è oggi la sua giornata. Il giovane 2001 crea ben poco se non qualche lancio per cambiare fascia. Milazzo 5.5 Completamente assente durante tutta la partita, l’esperto giocatore non tocca quasi nessuna palla per 90 minuti. Peccato, perché l'esperienza e la qualità non mancano. Filomeno 6 Scende bene in campo, poi si addormenta con il passare del tempo e non crea niente, se non tanti palloni persi. Si riaccende nella ripresa. Schinetti 5.5 Il giocatore è assente durante la prima frazione di gioco, se non con qualche giocata verso l’interno. Prestazione in sordina, forse per questo viene prontamente sostituito. 7’ st Carraro 6 Ingresso positivo, il giocatore si rende disponibile e tenta qualche taglio interessante. All. Battistini 5 Oggi la Base 96 non è sicuramente in giornata. I giocatori e la qualità ci sono, ma c'è davvero troppa confusione nel piatto. Subisce un colpo duro che forse pesa tanto, tenta qualche mossa ma è troppo poco per poter fare male agli avversari.   PONTELAMBRESE Milani 6.5 Classe 2001, il portiere riscalda i guantoni durante il primo tempo, senza toccare mai il pallone per 45 minuti di gara. Nel secondo tempo tocca qualche pallone in più, dimostrandosi sempre attento e sicuro di sé stesso. Triveri 6.5 Il difensore centrale è tra i più lucidi durante il primo tempo, forse anche grazie alla sua fisicità e altezza riesce a saltare più in alto di tutti. La sua ottima prestazione continua fino allo scadere dei 90 minuti. Ajouli 6.5 Il giovane 2002 dimostra ottime qualità sia in fase difensiva sia in fase offensiva, creando sulla fascia destra più di un’occasione interessante. 22’ st Hamidi 6 Prestazione e ingresso sufficienti, lì al centro dell'area è una garanzia per i suoi. Cannataro 6 Prestazione in sordina durante il primo tempo, cresce invece nella seconda frazione di gioco, a dimostrazione che l'esperienza non manca mai. Karamoko 6 Spinge e copre bene sulla fascia, forse usando alle volte troppa fisicità. Ma una cosa è certa: è un muro al centro dell'area di rigore arancio. Galimberti 6.5 Il giocatore ha tanta, forse troppa esperienza. Chiude e anticipa benissimo in tantissime occasioni Milazzo, che durante il primo tempo non crea quasi nulla. La prestazione è ottima per l'intera giornata. Compagnone 6.5 Quando questo giocatore mette il turbo per la Base 96 non è per niente semplice. Spinge benissimo durante il primo tempo, forse si spegne un po' nel secondo, ma la sua prestazione è ottima. Gerosa 6 L’esperienza è dalla sua parte, e il capitano lo dimostra benissimo lì a centrocampo. Pressa ogni palla possibile, prestazione buona. 23’ st Pelucchi 7 L'uomo che sblocca i suoi e dà ancora più ritmo agli orange. Appena entrato offre un cross d'oro per Niang che lo sfrutta appieno. Continua a rendersi insidioso fino alla fine della gara, è una spina nel fianco della Base 96. Niang 7 Usa bene il suo fisico durante il primo tempo, meno l’intelligenza. Subisce tanti colpi perché viene marcato stretto dai difensori della Base. Nella seconda frazione di gioco è più concentrato, trovando infatti un bellissimo gol al 26’ che fa alzare in piedi tutti. 37’ st Castagna 6 Ingresso positivo e senza alcun timore, il giocatore è intelligente nell'offrire il pallone giusto e cambiare fascia quando occorre. Panatti 7 Il giocatore ha i piedi buoni per fare male, così come fa subito al 2’ procurandosi e trasformando il rigore. Durante il primo tempo è il migliore in campo, nella seconda frazione di gioco è stremato ma corre fin che può. Prestazione ottima per un grande giocatore. 37’ st Aldegani 6 Trova un'ottima conclusione che potrebbe trasformarsi nel terzo gol, ma viene sventata da Citterio. Casiroli 6 Si nasconde durante il primo tempo, esce fuori dopo l'intervallo. Corre sulla fascia sinistra a più non posso, mettendo in difficoltà Rossetto in più di una circostanza. (45’ st De Lorenzi sv). All. Rione 7 La Pontelambrese gioca oggi la sua più grande partita, scendendo in campo grintosa e con tantissima tenacia. A dimostrazione di ciò, il primo tempo è totalmente nei suoi piedi. Così come quasi tutto il secondo. I cambi sono azzeccatissimi, non sbaglia niente oggi. ARBITRO Morello di Tivoli 6 Sono poche le disattenzioni, si dimostra attento e veloce nella conduzione di gara, senza lasciarsi sopraffare da nulla. Buona la comunicazione con gli assistenti.  

LE INTERVISTE

Subito dopo il match, di non moltissime parole è il tecnico  Battistini che commenta così la gara: « Una partita che potevamo gestire meglio, l'abbiamo giocata contro una squadra che nonostante la posizione ha dimostrato tantissima grinta e caparbietà. Siamo stati chiusi bene fin da subito, il nostro fantasista Filomeno è riuscito a creare ben poco rispetto al suo solito. Ci siamo mangiati un'occasione, forse abbiamo mancato in sicurezza e forza sotto porta. Andata così, c'è il tempo per migliorare e per crescere come ho sempre detto. Dobbiamo lavorare in difesa e sulle diagonali».
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400