Cerca

Borgovercelli, Moretto non si perde d'animo: «Finché la matematica non ci condanna!»

moretto_gregory

La speranza è l’ultima a morire”. Questo mantra, di per se molto popolare e ripetuto dall’alba dei tempi, viene sottolineato anche da Gregory Moretto, tecnico del Borgovercelli che, di fronte a questo finale di campionato, non accetta nessun atteggiamento di resa da parte dei suoi. Nella partita odierna Moretto ha collezionato il suo quinto risultato utile dopo la sconfitta casalinga contro La Biellese (4 vittorie e un solo pareggio contro Lg Trino), confermando così un vero e proprio cambio di passo da parte dei suoi. «Lotteremo fino a quando la matematica non ci condannerà - esordisce così il tecnico Moretto - dobbiamo onorare questo campionato fino alla sua ultima giornata, giocando le prossime partite al 100%». In merito ad un cambio di passo dopo la sconfitta contro i ragazzi di Rizzo, Moretto è soddisfatto dei suoi. «Sono fiero dei miei ragazzi che dopo la brutta prestazione con La Biellese, hanno dimostrato di crescere come squadra. Io ho chiesto a loro cinque risultati positivi per toglierci da dosso il prima possibile le rimanenze di quella sconfitta e loro mi hanno soddisfatto in questa richiesta». Per Moretto la “vera” vittoria è già stata conquistata. «La nostra mentalità di squadra è cambiata e alzando così l’asticella, di conseguenza alziamo anche il livello negli allenamenti, ma soprattutto in partita. Atteggiamento della squadra in forte crescita con la consapevolezza delle nostre potenzialità. Questa è la squadra che voglio io». Di fronte alle ultime giornate di campionato e alle avversarie che ad ora si posizionano al di sopra del Borgovercelli in classifica (Rg Ticino a +5 e La Biellese a +2), Moretto riconosce il talento degli avversari. «Sono entrambe delle squadre forti che si meritano la posizione che occupano. La Biellese ci ha punito e ci tocca ancora il Ticino, che affronteremo a testa alta nonostante i punteggi ottenuti fino a quel momento. Entrambe queste compagini hanno avuto la fortuna di allenarsi sempre e questo le ha aiutate a mantenere attive le loro individualità». Borgovercelli che non abbandona la rincorsa per il primo posto, soprattutto dopo le quattro marcature segnate all’Aygreville nella partita odierna. Finché la “matematica non ci condanna”, riportando così le parole dello stesso Moretto.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400