Cerca

Oleggio-Lg Trino Eccellenza: la zampata vincente di Ferrari regala i tre punti a Gioia, rovesciata di Cerutti che non basta ai padroni di casa

Cerutti Matteo e Vanoli Stefano
Finisce 0-1 lo scontro tra Oleggio e Lg Trino con la marcatura vincente di Riccardo Ferrari nella ripresa che mette a tacere tutti i tentativi di pareggio della squadra di casa. Entrambe le compagini si sono scontrate a viso aperto, dimostrando ottimi spunti di gioco e sapendo soffrire nei momenti più intensi della partita. Schiera un classico 4-4-2 Nicolini - che nei momenti più opportuni passa anche ad un 4-3-3 in base alle discese di Altamura o Sodero - con il solito duo di difesa Casarotti-Pici, mentre, Gioia preferisce un 3-4-3 contornato dal trio Baggio-Francia-Albino a supporto dietro (a sostengo talvolta anche Laneve) e ben distribuito in avanti dal solito generale Cabrini. Pareggio sul campo. Prima frazione di gara dettata da un Lg Trino in forte progressione in avanti con un pressing molto intenso in fase di non possesso e sempre pericoloso in fase offensiva. Dirige tutto l'organico capitan Birolo che in mezzo al campo sa come ben dividere i compiti tra la difesa, ben distribuita tra Francia e Baggio, e il reparto offensivo con Cabrini, ben supportato da Coppola e Brugnera. Primo guizzo della gara che arriva proprio dai piedi di Brugnera che dalla distanza tenta la conclusione a rete: ottimo qui l'intervento di Garavaglia che in allungo devia il pallone per poi parare anche il tentativo di tap in di Laneve (segnalato successivamente in posizione di offside). Garavaglia che in questa fase di partita sarà diverse volte impegnato sia da Brugnera (deviazione debole ben spazzata in corner da La Placa) che da Cabrini (punizione dai 30 metri parata in allungo). Oleggio che in questa prima frazione rimane più subordinato al gioco degli ospiti, venendo fuori soltanto dopo la mezz'ora e non combinando più di tanto. Trino verso la vittoria. Ripresa che vede ritornare in campo due squadre equivalenti: da un lato l'Oleggio inizia a prendere coscienza delle proprie capacità ritrovando un Cerutti più propositivo in avanti, ben supportato dalla solita triade Vanoli-Piraccini-Prandini caparbia su ogni pallone. Dall'altro il Trino mantiene la stessa ossatura dimostrata nella prima frazione con l'unica differenza che fin da subito Gioia preferisce far entrare forze fresche al posto delle pedine più affaticate. Se da una parte il neo entrato Ferrari tenta la conclusione con un diagonale potente (ben fermato da Garavaglia), dall'altra Cerutti mette in mostra tutte le sue qualità, concludendo con una rovesciata su un assist dalla destra di Bottazzi (sfera di poco a lato del palo opposto), a conferma di una partita equilibrata da entrambe le parti, con una maggiore intensità di gioco. Bel momento dell'Oleggio che viene spento da una discesa per vie centrali del Trino. Male qui Pici che in un'uscita troppo frettolosa si perde la marcatura di Ferrari che solo di fronte a Garavaglia insacca a rete, regalando ai suoi il gol del vantaggio. Oleggio che non vuole darsi per sconfitto e che prova fino alla fine un disperato pareggio. Sarà sempre il trio Piraccini-Vanoli-Prandini (poi supportati anche dall'ingresso di Demarchi) a dettare le avanzate orange in mezzo al campo con lo stesso Vanoli che sarà l'autore della punizione al limite dell'area: decisivo qui Dinaro che devia il pallone oltre la traversa dopo una debole deviazione della barriera. Lo stesso Dinaro che in questi minuti finali si ritroverà a difendere con tenacia la propria porta dai possibili tentativi di pareggio dei padroni di casa. Triplice fischio che sancisce un'altra sconfitta per l'Oleggio (dopo la manita biellese della scorsa giornata) e che di sicuro non aiuta la squadra ad accrescere la propria autostima, visto tutto quello che hanno dimostrato sul campo. Lg Trino, invece, più costante nella sua gestione del gioco e che si salva nella ripresa grazie all'ingresso di Ferrari dalla panchina, a dimostrazione di un solido organico a disposizione del tecnico Gioia. [caption id="attachment_285617" align="aligncenter" width="900"] Tenaci le prestazioni di Andrea Piraccini e Davide Prandini[/caption]

IL TABELLINO

OLEGGIO-LG TRINO 0-1 RETI: 29' st Ferrari (L). OLEGGIO (4-4-2): Garavaglia 7, Barbaglia 7 (15' st Carta 7), La Placa 6.5 (37' st De Marchi 6.5), Piraccini 7, Casarotti A. 7, Pici 6.5, Altamura 6.5, Vanoli 7, Cerutti 6.5, Prandini 7 (44' st Tripodi sv), Sodero 6 (15' st Bottazzi Trentani 7). A disp. Lepore, Marianini, Sironi, Reinado, Passarella. All. Nicolini 6. LG TRINO (3-4-3): Dinaro 7, Albino 6.5 (8' st Troplini 6), Laneve 7, Bussi 6.5, Baggio 6.5 (8' st Moracchiato 6.5), Francia 7, Coppola 6 (8' st Ferrari 7), Birolo 6.5, Cabrini 7, Brugnera 6.5, Misbah 7 (24' st Roncarolo 6.5). A disp. Berruti, Pane, Battista, Giarola, Veliu. All. Gioia 6.5. ARBITRO: Puddu di Pinerolo 5. COLLABORATORI: Curreli di Ivrea e Delaurenti di Ivrea. AMMONITI: 45' Baggio (L), 18' st Bussi[00] (L). [caption id="attachment_285619" align="aligncenter" width="900"] Ottima la prova da titolare della giovane promessa Mouad Misbah[/caption]

LE PAGELLE

PAGELLE OLEGGIO Garavaglia 7 Doppia parata su Brugnera prima e Laneve poi sul tap in (anche se Laneve in offside la porta si dimostra sicura). Sulla punizione di Cabrini mette una buona pezza in allungo, deviando in corner la sfera. Nella ripresa mantiene alta la sua concentrazione con la parata sulla prima conclusione di Ferrari (anche se sulla seconda subisce la rete che decide la gara). Risponde ancora presente sulla conclusione di Roncarolo nel finale. Barbaglia 7 Nonostante la giovane età si dimostra esperto nel suo ruolo, combattendo a dovere con le discese continue di Brugnera e Laneve (con consuete deviazioni per evitare che la sfera arrivi in mezzo all'area). Propositivo anche in avanti, trovando un solido aiuto nel collega Altamura. 15' st Carta 7 Propositivo in avanti sempre in lotta con l'avversario di reparto Tromplini. Ottimo il feeling dietro con La Placa ed in mezzo con il compare Cerutti . Scala dietro con l'ingresso del collega Demarchi. La Placa 6.5 Partita difficile con le salite di Coppola lungo la fascia, ma interviene con importanti chiusure. Nella ripresa prende coraggio e inizia a dettare gioco sulla fascia cercando il supporto in avanti del neo entrato Carta. 37' st Demarchi 6.5 Entra a ridosso dalla fine della partita, ma si mette subito a supporto della squadra a centrocampo, occupando alla perfezione il posto di Vanoli (passato esterno a sinistra). Sempre in aiuto dietro e collante in avanti con Cerutti. Piraccini 7 Insieme a Vanoli tiene ben saldo il centrocampo di casa con ottimi anticipi tra Misbah e Birolo e facendo da buon collante davanti. Nella ripresa, sempre insieme a Vanoli e Prandini, riesce a spostare in avanti il baricentro dei padroni di squadra. Casarotti A. 7 Costretto al lavoro duro visto le continue discese avversarie, ma non sbaglia nulla. Ottime chiusure in anticipo sugli avversari (vedi la chiusura su Coppola sull'assist di Cabrini). Per il resto si divide bene i compiti con il collega Pici. Sul gol non può nulla vista l'uscita a vuoto di Pici che manda in tilt la difesa orange. Pici 6.5 Difficile tenere a bada Cabrini, ma su di lui nessuna sbavatura. Insieme a Casarotti tiene in piedi la difesa orange mettendo al sicuro Garavaglia. Errore suo nel gol di Ferrari per l'uscita a vuoto, ma si rifà nel salvataggio sulla linea nel pallonetto di Cabrini. Altamura 6.5 Parte esterno a sinistra per poi trovarsi a destra ad inizio ripresa. Infine passa dietro a sinistra con l'ingresso del collega Bottazzi. Veloce con il pallone tra i piedi, ma non combina molto. Da terzino, invece, si fa in quattro sulle discese di Brugnera e Ferrari. Vanoli 7 In mezzo al campo si fa in quattro per far salire la squadra dalla pressione avversaria. Lotta a dovere con Misbah, dando vita ad un duello interessante e si spende per trovare un varco in avanti con il collega Cerutti. Passa poi esterno sinistro con l'ingresso di Demarchi. Cerutti 6.5 Rovesciata che rimane l'unica nota positiva della gara, oltre che il primo tiro. Nella ripresa va alla ricerca del pallone provando a fare salire la squadra (ben supportato qui dai colleghi Vanoli e Prandini). Presunta gomitata presa da Moracchiato. Prandini 7 In mezzo al campo si dimostra caparbio, collezionando passaggi azzeccati e tenace insieme al collega Vanoli. Tra Francia e Moracchiato mette in mostra le sue ottime qualità. Ottimo il feeling con il collega di reparto Cerutti (44' st Tripodi sv). Sodero 6 Esterno sinistro che cerca di trovare un contatto davanti con il collega Cerutti e dietro con La Placa. Partita ordinaria, dove non incide troppo e si ritrova fuori ad inizio ripresa. 15' st Bottazzi Trentani 7 Caparbio sul pallone e duello con Laneve praticamente incessante. Nelle ripartenze partecipa in maniera corale con la squadra, vendendo ben servito da Altamura dietro e Cerutti (o Prandini) in mezzo. All. Nicolini 6 Di per se questa sconfitta non è del tutto meritata viste le numerose assenze e la classica sfortuna. L'Oleggio dimostra come al solito di avere un proprio gioco (soprattutto in mezzo al campo), peccato che ogni due passi torna indietro di tre (vista l'uscita maldestra di Pici che ha portato Ferrari al gol). PAGELLE LG TRINO Dinaro 7 Nessuna parata fino alla fine dove tra una punizione deviata sopra la traversa di Vanoli ed un anticipo su un assist con i piedi mette in cassaforte il risultato. Decisivo quando viene chiamato in causa. Albino 6.5 Giovane promessa che si occupa della corsia destra in difesa. Gestisce bene Sodero, dimostrandosi solido e capace. Esce ad inizio ripresa, rientrando tra quelle pedine affaticate sostituite da Gioia. 8' st Troplini 6 Si occupa della fascia destra, di fronte ad un Oleggio quasi rinato. Fatica molto visto i continui affondi di Carta prima e Vanoli poi. Laneve 7 Sempre in movimento sulla fascia sinistra cercando contatti dietro con il collega Baggio e aiutando in sovrapposizione il compare Brugnera. In fase difensiva spegne alla perfezione Altamura. Nella ripresa gioca dimostrando sempre un buon calcio, vista la continua lotta con Bottazzi e la successiva con corsa in ambulanza per il naso rotto. Bussi 6.5 Inizia da jolly non dando troppi riferimenti sulla sua posizione e girando tra esterno alto e centrocampista. Nonostante ciò, resta molto a supporto dei colleghi Birolo e Misbah in mezzo al campo, togliendosi anche lo sfizio di salire in aiuto a Cabrini e Coppola. Baggio 6.5 Salda la difesa ospite tra le sue urla e i suoi interventi. Si occupa bene della fascia sinistra rimanendo attento sulle discese di Altamura e Barbaglia e dialogando bene con il compare Francia in mezzo alla difesa e Laneve davanti a sé. 8' st Moracchiato 6.5 Scivolata da urlo che ferma sul limite la conclusione di Prandini. Litiga (sia giocando che per davvero) con Cerutti, evitandogli fino alla fine il gol. Bene il suo supporto al collega Francia. Francia 7 In difesa se la vede con Cerutti che ogni tanto gli da fastidio. Difensore roccioso che si dimostra alquanto insuperabile. Ottimo il feeling con il collega Baggio. Nella ripresa trova il supporto del collega Moracchiato e si ritrova a che fare con le nuove discese di Piraccini e Vanoli. Coppola 6 Davanti con Cabrini cerca fin da subito di trovare un varco per la porta. Fatto fuori prima di dimostrare il suo valore, esce ad inizio ripresa. 8' st Ferrari 7 Tenta subito una conclusione (diagonale destro) da ripartenza a centrocampo, ma trova le mani ferme di Garavaglia (con consueta strigliata di Cabrini che non si è visto passare il pallone). Segna su una ripartenza mandando fuori gioco Pici e portando così in vantaggio i suoi. Birolo 6.5 in mezzo al campo collabora alla perfezione con Misbah e Bussi rimanendo sempre attento sulle ripartenze avversarie. Solito ad occuparsi di Vanoli, lo fa a fatica ma senza rischiare troppo. Cabrini 7 Sempre il più pericoloso tra i suoi con incursioni da spavento per Casarotti e Pici e conclusioni che non sono da meno. Suo il palo sul corner (di testa) e la punizione che ha visto l'allungo plastico di Garavaglia. Ripresa a fior di litigio con il neo entrato Ferrari, arrivando anche qui a conclusione un paio di volte. Brugnera 6.5 Nel primo tempo sporca i guanti di Garavaglia con un paio di conclusioni. Nella ripresa rimane sempre pericoloso. Bene il fraseggio con il collega Cabrini davanti. Misbah 7 Giovane promessa che parte titolare dimostrando ordine e rigore in campo. In supporto di Brugnera sulla corsia sinistra ama cambiare in mezzo al campo dividendosi i compiti con Birolo e Bussi. 24' st Roncarolo 6.5 Interviene in qualche conclusione ben gestita da Garavaglia. Per il resto cerca di mantenere il baricentro della squadra in avanti, anche dopo la marcatura. All. Gioia 6.5 Squadra che entra in campo con l'obiettivo di vincere e mette in saccoccia il proprio risultato. Nessun errore eclatante, anche se nella ripresa si è sofferto troppo di fronte alla "rinascita" dell'Oleggio. PAGELLE ARBITRO Puddu di Pinerolo 5 Non dirige troppo bene l'incontro viste le varie disattenzioni sugli interventi fallosi e la non troppa sintonia con i propri collaboratori. Nel primo tempo fischia praticamente tutto, nella ripresa si dimostra più permissiva non dando troppo peso ad un partita in forte escandescenza.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400