Cerca

Vogherese-Pavia Eccellenza: un derby acceso si tinge di rossonero grazie a Castellano

20210530_173000[1]

Vogherese Pavia Eccellenza Castellano decide il derby su punizione

La punizione splendida di Castellano nella prima frazione decide un derby molto sentito come dimostra il concitato finale con Calzolari in evidente difficoltà a calmare gli animi. La Vogherese porta a casa i tre punti che non significheranno nulla per la classifica ma sono importanti per i tifosi e per un gruppo che nonostante i numerosi infortuni non ha mai mollato. La vittoria mancava dall’esordio con l’Alcione poi un pareggio e solo sconfitte; ultima il tracollo nel secondo tempo del “Chiesa” di domenica scorsa. La Vogherese si presenta senza Montalbano squalificato (per lui stagione finita per i fatti nell’intervallo di Sant’Angelo), Anarfi infortunato e con Riceputi e Gabrielli che vanno in campo non in perfette condizioni mentre Dervishi e Calviello siedono in panchina con ben poche speranze di entrare causa problemi fisici. Dalla parte opposta Nisticò in tribuna con Noia, entrambi squalificati, sceglie Petrucci tra gli under in difesa e mette Corio in mezzo al campo tenendosi la carta Bahirov in panchina spendibile a gara in corso. Castellano da 10. Il primo quarto d’ora vola via senza particolari sussulti, partita maschia ma corretta e molto tatticismo da entrambe le parti. Il primo tentativo è di Ottonello che da lontano ci prova senza convinzione alzando di molto la traiettoria. Rispondono i rossoneri, atterramento di Andrini sulla destra, Castellano calcia una punizione sulla testa di Fasoli che fa da torre in mezzo, attento Coppola in uscita. Colombo prova una conclusione ma non trova la porta. Minuto trentasei, il Pavia si lamenta di un fischio ai venticinque metri; Castellano disegna una parabola imprendibile che si spegne sotto l’incrocio della porta difesa dall’incolpevole Coppola per l’uno a zero rossonero. Il Pavia non ci sta e cerca l’immediato pareggio, Petrucci riceve palla su calcio d’angolo ma non riesce a concludere a rete grazie all’attenta opposizione della difesa di casa. Prima del finale di frazione Colombo confeziona una palla deliziosa per Romani che si accentra e calcia col destro, De Toni si allunga e devia in corner. Dal calcio d’angolo è lo stesso Romani che di controbalzo si coordina bene ma può solo calciare sopra la traversa. Derby rovente. Il Pavia entra con un altro spirito, voglioso di ribaltare il risultato ma perde Villanova e Anzaghi per infortunio. Colombo al 7’ entra bene in area sulla sinistra e viene atterrato ma per l’arbitro si può proseguire tra le feroci proteste di giocatori e dirigenti azzurri. Subito dopo Andrini sbaglia in disimpegno, Romanini è attento, recupera palla e calcia subito in porta: De Toni si accascia e para senza problemi. Cavaliere commette un altro fallo che potrebbe valere l’inferiorità numerica. È lucido Martignoni nel  decidere di tirarlo fuori dalla partita per non compromettere la sfida inserendo il giovane Pinessi. Ci prova Ottonello su punizione ma De Toni di pugni respinge sicuro. Romanini al 30’ di testa riesce ad indirizzare verso la porta ma la palla finisce a centro porta, troppo facile per l’ex di turno. A questo punto succede di tutto. Battibecco tra Castellano e D’Ippolito sotto la tribuna mentre l’azzurro sta battendo una rimessa. Gli ospiti lamentano uno sputo del dieci locale e si scagliano contro il guardalinee, il direttore di gara viene sotto la panchina di Locatelli per calmare gli animi ma in mezzo al campo si accende una mischia. L’arbitro decide di espellere il portiere del Pavia Coppola e il centrale rossonero Gabrielli, i più agitati del gruppo. La partita riprende a fatica dopo sei minuti con una punizione pennellata di Ottonello sul secondo palo. Lizzio anticipa tutti ma non fa i conti con l’intervento strepitoso in tuffo di De Toni che si esalta. Qui altra protesta, Lizzio e compagni chiedono al guardalinee di convalidare il gol perché secondo loro la sfera aveva superato interamente la linea di porta. La partita si conclude con il Pavia senza più forze sia emotive che fisiche per raggiungere il pareggio e la Vogherese abile in contropiede ad allontanare il pericolo con Bollini e Riceputi prima di festeggiare con i tifosi nel piazzale dello stadio una vittoria comunque da ricordare.

IL TABELLINO

VOGHERESE-PAVIA 1-0 RETI: 36’ Castellano (V). VOGHERESE (4-2-3-1): De Toni 7, Andrini 6, Riceputi 7, Selmi 6.5, Gabrielli 6.5, Fasoli 7, Bollini 7, Cavaliere 5 (18’ st Pinessi 6), Dioh 6, Castellano 7, Casella 6 (39’ st Santagostino sv). A disp. Pittaluga, Manuelli, Villa, Ciortea, Calviello, Dervishi. All. Martignoni 7. PAVIA (3-5-2): Coppola 5, Petrucci 6 (39’ st Sacchi sv), Corio 5.5, Ottonello 6, Romanini 6, Grillo 6, D’Ippolito 6, Nucera 6 (34’ st Esposito sv), Villanova 6.5 (16’ st Anzaghi sv, 23’ st Lizzio 6.5), Romani 6.5 (12’ st Bahirov 6), Colombo 6. A disp. Davenia, Ceriani, Musicò, Feola. All. Locatelli 5.5. ARBITRO: Calzolari di Albenga 5. ASSISTENTI: Corbetta di Como e Fantini di Busto Arsizio. ESPULSI: 33’ st Coppola (P), 33’ st Gabrielli (V). AMMONITI: Fasoli (V), Cavaliere (V), Dioh (V), Santagostino (V), Corio (P), D’Ippolito (P), Colombo (P).

LE PAGELLE

VOGHERESE De Toni 7 Garanzia tra i pali, reattivo sempre; nel finale super su Lizzio da distanza ravvicinata. Andrini 6 Alcuni errori in disimpegno mischiati con qualche ottimo recupero. Riceputi 7 Le azioni più importanti partono dal suo sinistro, nel finale dà una grossa mano a far ripartire la squadra. Selmi 6.5 Mostra una prova veramente solida togliendo le sicurezze a Corio e Ottonello. Gabrielli 6.5 Peccato per l’espulsione, prima un’ora ad un livello assoluto; roccia. Fasoli 7 Il “Bonucci dello Staffora” leader difensivo, concentrato dal primo all’ultimo minuto. Bollini 7 Primo tempo super, molto propositivo sulla destra. Cavaliere 5 Fisicamente c’è ma commette diversi falli che con un arbitro più severo sarebbero costati caro. 18’ st Pinessi 6 Prova a dare il suo contributo alleggerendo la manovra in ripartenza. Dioh 6 In attacco non ne prende una con Grillo quindi retrocede e dà una preziosa mano ai compagni. Castellano 7 Disegna una traiettoria imprendibile che vale tre punti e regala altre giocate che meritavano il calore del pubblico rossonero. Casella 6 Primo tempo invisibile, nel secondo si sblocca aiutando in disimpegno i compagni. (39’ st Santagostino sv). All. Martignoni 7 Squadra con molte assenze ma con un grande cuore, si meritava una gioia dopo cinque gare con più ombre che luci. [caption id="attachment_285460" align="aligncenter" width="1400"] Vogherese Pavia Eccellenza La gioia di tifosi e squadra dopo la vittoria nel derby.[/caption] PAVIA Coppola 5 Tra i pali non ha problemi, l’espulsione evitabilissima macchia la sua gara. Petrucci 6 Non demerita, partita pulita; prova pure a pareggiare su corner. (39’ st Sacchi sv). Corio 5.5 Non fa valere la sua esperienza, nervoso non gioca come sa. Ottonello 6 Il piede non si discute; alcune sue scelte non sono state apprezzate da Nisticò. Romanini 6 Troppo isolato, riesce comunque ad impensierire De Toni in più occasioni. Grillo 6 Il capitano con Dioh non ha problemi. D’Ippolito 6 Recupera diversi palloni in ripiegamento ma è davanti che non riesce più ad imporre il suo cambio di passo. Nucera 6 Piede educato come sempre, fa la scelta giusta in ogni circostanza. (34’ st Esposito sv). Villanova 6.5 Peccato per l’infortunio, buona partita fino a quel momento. (16’ st Anzaghi sv). 23’ st Lizzio 6.5 Ha sulla testa il pallone del pari ma “Batman” De Toni risponde negativamente. Romani 6.5 Ora di qualità solita per lui, non riesce a trovare la porta. 12’ st Bahirov 6 Non è al top e si vede, prova qualche giocata nelle strette maglie rossonere. Colombo 6 Sgusciante più volte, gli manca solo finalizzare. All. Locatelli 5.5 La squadra reagisce ma lo fa in modo confusionario e con troppo nervosismo, terza sconfitta consecutiva. ARBITRO Calzolari di Albenga 5 Non ha la personalità per dirigere una partita come questa. Grazia Cavaliere più volte e dà l'impressione di non avere in pugno la gara.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400