Cerca

Mapello-Speranza Agrate Eccellenza: dalla panchina Bugada e Lora segnano e portano alla vittoria i gialloblù, Panin su rigore non basta

mapello-speranza-agrate-bugada
Una partita che si è giocata più per la gloria personale che per qualcosa in palio. Il Mapello, di scena in casa contro lo Speranza Agrate, vince superando gli avversari per 2-1 con le tre reti arrivate tutte nel corso del secondo tempo e tutte firmate dai subentrati. I gialloblù di Vinicio si fanno valere contro lo Speranza Agrate che per i primi 45 minuti costruisce ben poco e quando ha l’occasione per punire i padroni di casa fallisce. Il rigore concesso dal signor Negri di Legnano infatti viene calciato troppo lentamente da Carollo, che si fa parare il tiro da Maggioni, bravo comunque a intuire. Dal canto suo il Mapello ha creato decisamente di più, ma non è mai stato in grado di affondare il colpo, cosa che invece ha fatto nel secondo tempo con gli ingressi di Bugada e Lora.   Mapello logorante. I ragazzi di Vinicio per tutto il primo tempo hanno cercato di costruire e concretizzare quanto di bello creato e una prima dimostrazione la danno già al 5’ minuto, quando Brambilla da centrocampo trova Vaglietti che dalla destra crossa per El Kadiri, che di testa in mezzo all’area svetta sfiorando per un soffio il colpo grosso. I gialloblù oltre all’avanzata dettata per buona parte anche da Abale provano altre opzioni, come il tiro dalla distanza, mantenendo il pallino del gioco, ma non arrivando mai a fare veramente male allo Speranza Agrate. Speranza Agrate che tenta una reazione alla mezz’ora con Pioggia e Farina che arrivano sì a ridosso dell’area di Maggioni, ma che non si intendono facendo sfumare una bella azione. Al 33’ però è Brigani a entrare in area e a subire fallo da parte di Ruggeri Alessandro, ottenendo un rigore che però Carollo non riesce a trasformare in rete. Il Mapello non sta a guardare e sempre con Vaglietti, Bortoli e El Kadiri crea i pericoli più insidiosi per gli ospiti, con il numero 9 che ha tutto il tempo di girarsi in area e calciare sul palo più lontano.   Nella ripresa la morsa finale. Come un serpente che circonda nelle sue spire le prede attendendone solamente l’ultimo sussulto di vita anche il Mapello nel secondo tempo tenta di dare una spallata definitiva allo Speranza Agrate, che però da degno avversario non smette mai di lottare, anzi al 7’ si fa vedere con Crippa che confeziona un assist per Carollo, il quale in mezzo all’area riceve e incorna di testa un pallone su cui arriva come un gatto Maggioni. I padroni di casa rispondono al 23’ con Vaglietti, servito dal lato opposto da Bugada, ma l’esterno di sinistra calcia con la sfera che esce di poco a lato dalla porta difesa da Tabarelli. Sempre Bugada e Vaglietti al 26’ con la compartecipazione di Adiansi arrivano nuovamente dentro l’area rossonere, ma l’attaccante gialloblù è in posizione troppo defilata e non riesce nell’intento di segnare. Il gol comunque non tarda ad arrivare, perché tre minuti dopo è proprio Bugada a spezzare l’equilibrio segnando la rete che vale il vantaggio. Neanche il tempo di esultare che al 31’ lo Speranza Agrate trova il secondo rigore, questa volta a subire fallo è Farina, che viene steso da Noris. Dal dischetto si presenta Panin, che non fallisce e pareggia i conti. Al 37’ però è di nuovo il Mapello a passare in vantaggio questa volta con Lora, che grazie a un assist sopraffino di Ruggeri Alessandro la infila in buca d’angolo a Tabarelli battuto. Il Mapello riesce a portarsi a casa i tre punti che servono più per il morale come premio di consolazione, staccandosi dall’ultima casella della classifica occupata proprio dallo Speranza Agrate. I ragazzi di Pizzi non hanno sfigurato, ma non hanno sfruttato a proprio vantaggio le poche occasioni che sono riusciti a creare e a guadagnarsi.

MAPELLO SPERANZA AGRATE - ESPINAL MARTE VINICIO
Un sorridente Espinal Marte Vinicio, allenatore del Mapello, fa i complimenti ai suoi ragazzi per la vittoria ottenuta.

IL TABELLINO

MAPELLO-SPERANZA AGRATE 2-1 RETI: (1-0, 1-1, 2-1): 29’ st Bugada (M), 31’ st Panin (S) rig., 37’ st Lora (M). MAPELLO (4-3-3): Maggioni 7, Ruggeri Al. 6 (49’ st Brogni sv), Noris 6, Abale 6.5, Brambilla 7 (41’ st Maliqati sv), Ruggeri M. 6.5, Vaglietti 6 (41’ st Zanchi sv), Inacio 6.5 (18’ st Lora 7), El Kadiri 6.5 (1’ st Bugada 7.5), Bortoli 6.5, Adiansi 6.5. A disp.: Crotti, Gagliardini, Pellegrini, Messina. All. Vinicio 6.5. SPERANZA AGRATE (4-3-3): Tabarelli 6, Agosta 6.5 (9’ st Pagani 6), Quadrio 6 (42’ Crippa 6), Pettenati 6.5, Commissario 6, Canevari 5.5, Sclapari 6 (28’ st Panin 7), Pioggia 6.5 (15’ st Bazzani 6), Carollo 6, Brigani 6.5 (9’ st Ratti 6.5), Farina 6.5. A disp.: Brambilla, Tricella, Marchese, Bonissi. All. Pizzi 6. AMMONITI: Lora (M). ARBITRO: Negri di Legnano 6. ASSISTENTI: Cattaneo di Monza 6. Rio di Milano 6.

MAPELLO SPERANZA AGRATE PANIN
A segnare il gol della bandiera per lo Speranza Agrate Panin, anche lui subentrato dalla panchina e che non tradisce su calcio di rigore.

LE PAGELLE

MAPELLO Maggioni 7 Bravo nel primo tempo a intuire e parare il rigore a Carollo. Comunque reattivo nel corso della gara. Ruggeri Al. 6 Procura il rigore nel primo tempo, ma è solo un piccolo neo rispetto alla prestazione. Noris 6 Bene in fase difensiva e altrettanto in fase d’attacco. Anche lui però cade in errore commettendo fallo in area. Abale 6.5 Tanta sostanza al servizio della squadra. Si comporta bene sia in fase d’attacco che in fase di difesa. Brambilla 7 Fornisce palloni interessanti per i suoi e riesce a chiudere con interventi puliti. Ruggeri M. 6.5 Capitano che dimostra calma e sicurezza in difesa. All’occorrente però spazza via palloni pericolosi. Vaglietti 6 Sempre presenti nelle azioni più importanti della gara, ma a volte spreca troppo. I nacio 6.5 Aggredisce il pallone andando a fare pressing anche sugli avversari. Cliente non facile per i rossoverdi. 18’ st Lora 7 Segue bene le azioni e anche lui dalla panchina riesce a segnare portando i suoi alla vittoria. El Kadiri 6.5 Si dimostra insidioso fin dai primi minuti di gioco, gli manca però il guizzo vincente. 1’ st Bugada 7.5 Nella ripresa trascina la squadra e la conduce al gol. È sua la rete che sblocca il parziale. Bortoli 6.5 Ruba l’uomo per favorire l’inserimento dei suoi. Lavora sotto traccia, ma la sua presenza è decisiva. Adiansi 6.5 Dà il suo contributo alla causa sia assistendo i suoi compagni sia provando la conclusione personale. All. Vinicio 6.5 Pesca dal suo bacino i jolly che contribuiscono alla vittoria. Nel primo tempo sfianca, nella ripresa colpisce.   SPERANZA AGRATE Tabarelli 6 Prestazione nella norma, bene i tempi di uscita in occasione dei calci d’angolo o delle punizioni. Agosta 6.5 Prova lo scatto sulla sua fascia destra. Si fa valere con il suo fisico e anche con la sua esperienza. Navigato. 9’ st Pagani 6 Se la cava, ma il compito non è dei più semplici. Gettato nella mischia Quadrio 6 La sua partita dura solo un tempo a causa di un infortunio che lo costringe all’uscita dal terreno di gioco. 42’ Crippa 6 Chiamato a ricoprire il ruolo del suo compagno, lo sostituisce facendo poche cose ma fatte bene. Pettenati 6.5 Schierato a supporto della difesa si da fare per tutti i novanta minuti. A fine gara esce stanco. Commissario 6 Ultimo uomo della difesa, cerca come può di arginare e fermare le incursioni nemiche. Canevari 5.5 Si propone anche lui in avanti, ma non incide quanto dovrebbe. Prestazione un po’ in chiaroscuro. Sclapari 6 Dà qualche grattacapo sulla fascia rendendo difficile il lavoro agli avversari in maglia gialloblù. 28’ st Panin 7 Il suo gol non basta per pareggiare i conti. Il suo ingresso però dà una piccola scossa al gruppo. Pioggia 6.5 Sfortunato a centrare il palo. Impegnato nella bagarre a centrocampo. Gara comunque ok. 15’ st Bazzani 6 Svolge il suo dovere, prestazione senza infamia e senza lode. Carollo 6 Rimane il più avanzato dei suoi, ma spesso è slegato dal resto della squadra. Sbaglia a calciare il rigore. Brigani 6.5 Prova a mettere pressione alla difesa di casa e alla fine riesce a procurarsi il rigore. 9’ st Ratti 6.5 Infastidisce i difensori avversari utilizzando anche un po’ di malizia. Farina 6.5 Si sacrifica tanto in fase difensiva per aiutare i suoi a contrastare gli avversari. All. Pizzi 6 Sa che i suoi hanno dato tutto sul campo. Non ha più niente da chiedere. ARBITRO: Negri di Legnano 6. Dirige una gara ordinaria, interviene quando serve.

MAPELLO SPERANZA AGRATE - GIAN MARIA PIZZI
Gian Maria Pizzi ringrazia i ragazzi per l'impegno non solo durante questa gara, ma per l'intera annata.

LE INTERVISTE

A fine gara un soddisfatto Espinal Marte Vinicio del Mapello parla così della partita dei suoi: «La sfida è stata condotta da noi dal punto di vista della gestione. Loro sono una squadra con delle belle individualità. Dal canto nostro noi abbiamo creato tanto, ma non abbiamo chiuso nel primo tempo, cosa che invece abbiamo fatto nella ripresa. Sono soddisfatto perché c’è stato un segnale importante e abbiamo avuto una reazione. Sono molto contento anche per chi è entrato dalla panchina e ha segnato; io alleno tutti allo stesso modo, non tutti sono uguali, ma ognuno ha il proprio ruolo nella squadra. Tutti danno un supporto e quando uno entra può cambiare le carte in tavola perché è fresco e incide di più». Gian Maria Pizzi, tecnico dello Speranza Agrate, commenta la prestazione dei suoi ragazzi e fa un’analisi dell’annata: «Siamo entrati in campo un po’ scarichi, probabilmente la sconfitta di sabato (contro il Lemine Almeno ndr) ha lasciato degli strascichi. Ringrazio i ragazzi per la prima parte della stagione, ma penso che alla lunga abbiamo pagato lo scotto della categoria. Questo serve anche alla società per fare le debite valutazioni».
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400