Cerca

La Biellese, la gioia nella riconferma: la prossima stagione ci saranno ancora Rizzo e Pelllerey

Alberto Rizzo Martin Pellerey
Il weekend perfetto. La Biellese, dopo aver annunciato il prolungamento del rapporto lavorativo con Alberto Rizzo, tecnico della prima squadra, e Martin Pellerey, allenatore dell'Under 19, ha infatti approfittato del proprio turno di riposo per assistere con grande trepidazione alla sfida tra RG Ticino e Borgovercelli, scontro diretto quanto mai decisivo per la promozione in Serie D. La sconfitta dei verdegranata di Celestini consegna in mano a Rizzo il più gradito dei regali: i bianconeri infatti avranno a disposizione il match point all'ultima giornata in trasferta contro il LG Trino. In caso di vittoria, La Biellese balzerebbe al primo posto in classifica proprio all'ultima giornata, effettuando un sorpasso che fino a due giornate fa era ormai solo una flebile speranza. «Ho sudato 22 camicie - dichiara Rizzo, che ha seguito ovviamente la sfida al vertice - e adesso il nostro obiettivo è lì alla nostra portata. Indipendentemente da come andrà con il Trino, non ho esitato mezzo secondo quando mi si è presentata l'opportunità di rimanere. L'idea di crescita di questa società collima perfettamente con la mia idea, era naturale pensare di proseguire insieme. Siamo solo all'inizio di un percorso in cui vogliamo riportare Biella là dove compete a questa storica società. A Trino mi aspetto una battaglia, giustamente non ci faranno regali e noi dobbiamo arrivare a quell'appuntamento con testa e atteggiamento giusti. Nonostante i tantissimi infortuni, chiunque ha giocato ha dimostrato di poter stare in questa categoria, la mentalità voglio trasmettere è che non dipendiamo dai singoli, non ci devono essere scusanti che tengano. Come gruppo siamo arrivati fin qui e come gruppo dobbiamo conquistare l'ultima tappa decisiva». Sulla stessa lunghezza d'onda Pellerey, che proseguirà alla guida della Juniores bianconera: «Il mio obiettivo rimane quello di tornare ad allenare una prima squadra, ma dopo una stagione "monca" non potevo non dare la mia disponibilità per proseguire l'ottimo lavoro svolto con questo gruppo di ragazzi. Abbiamo dei 2002 e dei 2003 che stanno dimostrando di essere pronti per giocare ad ottimi livelli, e faremo tutti il tifo la prossima domenica, sperando di poter disputare i campionati Nazionali con l'unser 19 l'anno prossimo».
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400