Cerca

Valcalepio Eccellenza: ufficiale la separazione dal tecnico Alessio Delpiano

Le strade di Alessio Delpiano e della Valcalepio si dividono a due giorni di distanza dalla fine del campionato chiuso dai rossoblù al sesto posto con 14 punti in 10 giornate, frutto di 4 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte. Il tecnico lascia la panchina di Castelli Calepio dopo due stagioni sfortunate, non per i risultati ottenuti, ma per non aver mai avuto l'occasione di portarle effettivamente a termine. Nel 2019/2020, infatti, Delpiano guida la formazione del presidente Lochis in una storica finale di Coppa Italia, poi persa 1-0 con la Casatese, mentre in campionato viene fermato al quarto posto, in piena corsa per i playoff e a 7 punti dal Telgate capolista. Il 2020/2021 si apre invece con 9 punti in 4 giornate, alla pari con l' Offanenghese e dietro soltanto al Carpenedolo. L'ennesimo stop della stagione e la decisione di ripartire in un Girone C totalmente rinnovato vedono però la sua Valcalepio iniziare con il piede sbagliato (1-1 a Prevalle e sconfitta 0-2 con lo Zingonia Verdellino) rispetto alle altre contendenti per la Serie D, che prendono subito un vantaggio che nel corso delle campionato aumenta senza possibilità di rimonta visto il format di 10 sole partite. Finita la stagione è dunque tempo di saluti per Delpiano e la società rossoblù, che comunica la decisione presa tramite il seguente comunicato: «Dopo due stagioni si separano le strade del Valcalepio FC e dell’allenatore Delpiano. La società rossoblù del presidente Lochis annuncia l’interruzione del rapporto di collaborazione con il tecnico. Dopo due anni importanti e che per molti aspetti indimenticabili il Valcalepio FC e il tecnico Alessio Delpiano hanno deciso di interrompere la loro collaborazione in un clima di cordialità e con la reciproca consapevolezza che l'esperienza vissuta in queste due stagioni attraversate dalla pandemia sia stata comunque positiva. Il Valcalepio Football Club coglie l’occasione per ringraziare mister Delpiano augurandogli il meglio per le sfide che lo attendono e di cui sarà certamente all’altezza. La società lo ringrazia per la professionalità che il tecnico ha saputo trasmettere a tutto l'ambiente segnando un percorso di crescita continua».

Questo articolo è gratis, non hai dovuto pagare nulla per leggerlo, questo perché c’è chi sostiene il giornale. Fallo anche tu, scopri come puoi contribuire andando a questo link

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400