Cerca

Canelli SDS: Massimo Gardano a fine stagione lascia gli spumantieri

Le strade di Massimo Gardano e il Canelli Sds si separano: l'ex Gozzano ha comunicato nelle scorse ore che non proseguirà il suo percorso da tecnico degli spumantieri. In attesa di capire quale sarà il futuro del Canelli SDS (sono sempre più insistenti le voci che vedono l'ingresso del presidente Scavino nell'Asti, ndr), arriva la prima scelta ufficiale per la prossima stagione. «Voglio precisare che non si tratta di dimissioni, ho semplicemente comunicato alla società che a fine stagione lascerò il progetto del Canelli Sds. Ieri ho diretto l'allenamento, oggi lo farò e domenica sarò in panchina - sottolinea il tecnico - Ringrazio il presidente e la società. È stato un anno pieno di emozioni. Vincendo domenica arriveremo terzi. C'è stata una crescita importante rispetto al periodo pre covid. L'assenza di Testardi sicuramente è stata pesante. Ripeto, è una mia scelta. A prescindere da quello che avevano deciso in società. Ho preferito comunicarlo alla società. Domenica sarà il mio ultimo giorno da tesserato del Canelli. Poi per il futuro vediamo. Ci sono delle cose che fino ad una settimana fa non ho dato retta, perché c'era un impegno formale. Da lunedì valuterò tutto. Fermo un anno? Questo non dipende da me. Gli allenatori vogliono sempre allenare. Vediamo, ci sono opportunità per fortuna». Il tecnico, poi, ritorna sulla decisione di lasciare il Canelli Sds. «È stata una scelta. Ripeto, a distanza di un anno le cose cambiano - conclude - Cambiano scenari, situazioni e pensieri. Semplicemente ho scelto di tirarmi fuori. Ringrazio il presidente Bruno Scavino, Diego Priamo e Dario Calemme per l'operato altamente professionale. I ragazzi sono stati straordinari, mi hanno aiutato a calarmi in una categoria che non facevo da 17 anni. Auguro le migliori fortune a tutti».
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400