Cerca

Ac Leon-Lumezzane Eccellenza, le pagelle: Martignoni mette le mani sulla D griffata Bonseri, per Politti serata da dimenticare

leon lumezzane eccellenza pesce achenza
Un gol di Bonseri decide lo spareggio in favore del Leon sul Lumezzane ( clicca qui per la cronaca), e porta i Leoni di Motta in Serie D.

LE PAGELLE

AC LEON (A cura di Jary Carzaniga) Martignoni 8 Nel primo tempo l’unica parata è sull’unico tiro in porta subito, un piattone centrale di Dadson che poco lo impensierisce. Nella ripresa, invece, viene subito messo alla prova, ma di piede nega il pareggio a Inverardi. Alla mezz’ora invece fa il doppio miracolo: prima con la mano di richiama devia in angolo la bomba dalla distanza di Pesce e poi in tuffo si supera sulla conclusione in mischia di Villa. Marzullo 7.5 Nei primi 45 minuti è millimetrico nei lanci da destra verso sinistra con cui cerca di sorprendere la difesa avversaria e sui filtranti rasoterra sulla sua fascia di competenza. L’unico rischio è un appoggio centrale nelle retrovie che concede a Dadson l’occasione di calciare. Nel secondo tempo spazza di testa sui cross e ha la lucidità per anticipare l’avversario. Mari 6.5 Dalle sue parti agisce Inverardi e lui gli concede lo spazio per stoppare il pallone, ma raramente lascia il fianco sinistro scoperto nelle poche volte in cui l’avversario riesce a mettere giù la sfera. Meno presente in fase offensiva rispetto al collega del lato opposto, nella ripresa sventa dall’area piccola una sfera molto pericolosa e lascia il campo dopo un anticipo in spaccata. 18’ st Villa 6 Come gli altri subentrati svolge a pieno il compito di difendere il vantaggio, mantenendo bene la posizione. Leotta 6.5 Non risparmia la scivolata per recuperare Inverardi in velocità. Davanti invece è meno presente perché l’offensiva dei vimercatesi si concentra più sull’out opposto, dove Ronchi è una furia. Venza 7 Dirige la retroguardia brianzola lasciando Caracciolo in fuorigioco in più di un’occasione. E’ bravo anche nelle chiusure, mettendo un piede sugli spioventi in area. Scaccabarozzi 7.5 Gioca subito d’anticipo su Caracciolo e si prende anche qualche metro per intercettare le linee rossoblù. Nella ripresa il film si ripete perché è lui a rompere le righe per mordere l’avversario appena si avvicina. Ferrè 6.5 Il suo mancino entra in azione sin dal primo quarto d’ora con una punizione sventata sul primo palo e un tiro da fuori. La sua rapidità è fondamentale per creare spazi in attacco e pressare alto i rossoblù, ma pian piano si rende meno pericoloso in zona gol. 25’ st Paparella 6 L’ingresso non è dei migliori. Appena entrato cerca un dribbling e lo sbaglia, mentre alla mezzora spreca una clamorosa occasione in contropiede con un tocco di troppo in area. Achenza 7 Rispetto a Moreo gioca più avanzato e in una posizione meno fissa, offrendo sempre l’appoggio. Che sia in mezzo al campo o qualche metro più avanti, è lui a pressare e interrompere sul nascere l’impostazione rossoblù. Bonseri 8 Il primo tentativo è un piattone destro poco convinto su un corner dal lato opposto, che termina fuori sul primo palo, ma la prima grande occasione arriva in contropiede, quando Ronchi si inserisce a destra e gli serve centralmente un pallone che il bomber spedisce contro il primo palo. La seconda chance però è ancor più ghiotta: palla rasoterra da sinistra e spaccata che manca il tap in vincente da dentro l’area piccola. Al 38’ ecco il colpo che cambia il destino della partita e dell'intera stagione: sul cross di Ronchi colpisce il secondo palo di giornata, ma questa volta il rimbalzo è favorevole e da due passi arriva la firma che vale la Serie D. (38’ st Cesana sv). Moreo 6.5 Gioca basso per dirigere la manovra, anche se al 10’ si fa anticipare da Dadson su un pallone orizzontale, concedendo il primo tiro in porta del Lumezzane. Per il resto però i compagni si affidano sempre a lui quando bisogna impostare per vie centrali. È dal suo mancino che nasce il gol vittoria. 25’ st Biraghi 6 Anche lui mette un tassello importante nel muro che difende il vantaggio nella ripresa. Ronchi 7.5 Punta e salta l’uomo sin dal primo minuto. Bravo anche nell’inserirsi con i tempi giusti a destra, dove al 14’ serve un cioccolatino a Bonseri. In fase difensiva dà sempre una mano, recuperando un paio di palloni sia nei contrasti che intercettandoli. E’ l’incubo di Villa nel primo tempo e del Lumezzane in generale. (30’ st Marinoni sv). All. Motta 8 Il sogno è realtà. Il primo tempo è un monologo scritto e redatto dai suoi ragazzi, l’unica macchia però sono i gol. Bonseri ci impiega infatti cinque occasioni per trovare un vantaggio che poteva arrivare dopo una decina di minuti, con tanto di raddoppio a seguire. Nella ripresa la sofferenza è tanta, il Lumezzane spinge e cerca il pareggio in ogni modo, soprattutto sulle palle alte. I suoi però si ergono, Scaccabarozzi su tutti, e dove c’è un buco ci pensa Martignoni a blindare la promozione in Serie D. LUMEZZANE (A cura di Gabriele Vecchia) Kaloudis 6 Gestisce con personalità il giro palla e si fa trovare sempre pronto al momento delle uscite. Sul gol di Bonseri non può nulla in quanto la respinta del palo favorisce il tap-in del numero 9. Zugno 6 Bravo a gestire bene Leotta tenendo bene la posizione, uno dei pochi propositivi anche nella prima frazione. Nella ripresa la sua prestazione sale ulteriormente. Villa 5.5 In difficoltà sulla velocità di Ronchi in special modo nella prima mezz'ora di gara. Nella ripresa la sua prestazione sale come quella di tutta la squadra ma non abbastanza da guadagnarsi la sufficienza. Politti 4.5 Probabilmente la sua peggior prestazione in stagione. Nella prima mezz'ora concede a Bonseri più di un'occasione clamorosa, il numero 9 dei Leoni lo grazia alle prime due ma lo punisce alla terza. Sbaglia anche diversi palloni in fase di impostazione che non sono da lui. Giosu 6 Il più sicuro dei due centrali, raddoppia spesso e volentieri su Ronchi e quando serve aiuta Pesce nell'impostazione. Pesce 6.5 Il vero leader della squadra, sprona i compagni nei momenti difficili della gara e poi, da lui partono tutte le manovre rossoblù. Con due tiri potenti e precisi costringe martignoni agli straordinari. Inverardi 5 Sbaglia tantissimi palloni nel primo tempo, corre molto ma combina poco e nulla di concreto e viene giustamente sostituito. 24' st Serpelloni 6 Contribuisce all'assalto finale ma senza trovare fortuna. Dadson 6.5 Solita gara di sostanza in mezzo al campo, nel finale è uno dei trascinatori sia in fase offensiva che difensiva. Caracciolo 5.5 Non riesce ad incidere come suo solito abilmente marcato da scaccabarozzi e venza. Sicuramente da un giocatore come lui ci si sarebbe aspettati qualcosa di più in una partita di questa importanza. Minotti 4.5 Sbaglia praticamente tutto nel primo tempo e questo da un giocatore come lui è inaccettabile, spostato più indietro nella ripresa migliora leggermente ma non tanto da rimediare alla prestazione davvero orribile del primo tempo. Franchi 6 Nella prima frazione fatica molto a rendersi pericoloso con Marzullo che raramente lo lascia girare. Nella ripresa viene spostato a destra e riesce ad esprimersi con maggiore continuità e costanza creando diverse buone occasioni per i compagni. All. Stankevicius 5 La squadra sbaglia totalmente l'approccio alla gara: molli e deconcentrati i rossoblù concedono diverse occasioni ai Leoni che li puniscono solo alla mezz'ora. L'assalto finale prolungato non porta all'agognato gol del pareggio e i maggiori pericoli giungono da conclusioni da fuori. ARBITRO Leone di Avezzano 6 La gara è difficile da dirigere, ma nel primo tempo tiene abbastanza in mano il match. Nella ripresa c'è qualche errore in più, tipo il mancato rosso a Franchi che rischia di mettere la sfida sui binari del Lumezzane.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400