Cerca

Sant'Angelo-Varzi Eccellenza: Bertani e Cristofoli sul velluto, aumentano i rimpianti barasini

Sant'Angelo Varzi Eccellenza Fabio Cristofoli

Sant'Angelo Varzi Eccellenza Fabio Cristofoli indirizza il match nel primo tempo

Il Sant’Angelo con una prova autoritaria vince l’ultima partita di questo torneo non facendo sconti al Varzi di Pagano. La partita valevole per l’undicesima giornata era in programma domenica scorsa ma è stata rinviata a questo sabato a causa di due casi covid nelle file santangioline. Nonostante Pagano avesse chiesto in settimana una prova d’orgoglio dei suoi ragazzi dopo il tracollo con il Codogno; nulla hanno potuto Murriero e compagni contro la rabbia e la determinazione del Sant’Angelo ancora con la testa alla sconfitta decisiva nel recupero con l’Alcione. Il Sant’Angelo chiude così al secondo posto provvisorio in attesa dei risultati del Club Milano che ha ancora due gare da disputare. Secondo posto che comunque non serve a nulla perché solo la prima finirà in Serie D. Pallino barasino. Nel primo tempo come per tutta la gara il possesso palla è quasi sempre per i rossoneri, guidati da Scietti e la coppia Lazzaro-Gomez insuperabile e pronta ad innescare la vivacità tra le linee di un ispirato Silla. Il Varzi prova a ripartire in contropiede ma purtroppo Rebecchi non trova la giusta posizione in campo e non riesce a far sfruttare le doti atletiche di Cantiello e Caputo. Pronti via è subito Vaglio a regalare una bella palla a Cristofoli ma Moltini salva tutto. Brividi per la difesa del Varzi al minuto undici, Marchese per Silla; il suo tiro/cross è velenoso e attraversa l’area di rigore non trovando la deviazione dei compagni. Il Sant’Angelo spinge subito per cercare il vantaggio. Palla recuperata sulla trequarti da Silla che anticipa i centrocampisti granata e la consegna velocemente a Bertani che non ci pensa su due volte e libera il destro potente ma poco preciso. Angolo Sant’Angelo, dopo un rimpallo seguente all’intervento di testa di Cristofoli con un difensore la sfera arriva a De Angeli che in girata non trova la porta. Di Placido è fuori per una botta al naso e Silla prova subito ad approfittarne. Troppo debole la sua conclusione rasoterra che non crea problemi a Murriero. Finalmente (27’) si vedono i granata, ottima occasione per Iervolino a centro area ma il centrocampista arriva malissimo col destro, calciando fuori. I padroni di casa alzano la velocità di gioco mandando in crisi la difesa del Varzi. Brutta palla persa di Bernareggi alla mezz’ora, Bertani avanza ma conclude a lato. C’è solo la squadra di Domenicali in campo, Vaglio riceve una palla filtrante splendida, alza la testa e serve al centro Cristofoli che sbilanciato sulla corsa da un difensore non riesce ad indirizzare come voleva la conclusione verso la porta. Ancora Silla per la punta, giravolta e sinistro; salva tutto Moltini! Bertani per Vaglio, incrocio dei pali! E’ il preludio del vantaggio che arriverà nell’occasione successiva. Ennesima palla persa del Varzi, Vaglio serve Bertani che al limite allarga a sinistra per Cristofoli che non ha problemi stavolta a sbloccare la sfida. Bertani è scatenato prima dell’intervallo, cucchiaio a superare la difesa ma Vaglio stavolta spreca. Doppio Bertani. Sembra diverso l’atteggiamento del Varzi alla ripresa delle ostilità ma è solo un fuoco di paglia il tentativo di Caputo da lontano. Vaglio sulla destra incontrastato serve al centro Bertani che non ha problemi a raddoppiare. La difesa del Varzi non pervenuta in questa azione. Il Varzi ha un sussulto (11’ st), Cantiello salta secco il suo diretto avversario davanti alla propria panchina e serve Caputo in area che apre il destro in corsa ma trova attento sul suo palo Alborghetti a deviare in angolo. La partita viene chiusa sei minuti più tardi, Silla lavora una palla deliziosa per Bertani che trafigge Murriero col destro. Speziale appena entrato vuole subito essere protagonista. Prima scambia bene con Bertani che tenta l’1 vs 1 col difensore ma trova il portiere granata a negargli la tripletta. Poi scambia con Etchegoyen e calcia in porta; Murriero blocca. Alla mezz’ora i ritmi scendono molto, si aspetta solo la fine della stagione. Murriero risponde presente al piattone di Silla su assist di Panigada. Monopoli rende nel finale meno amaro il pomeriggio del Varzi accorciando le distanze. Botta col destro a raccogliere una punizione dalla sinistra; la sfera tocca Scietti e Alborghetti prima di finire in rete.

IL TABELLINO

SANT'ANGELO-VARZI 3-1 RETI (3-0, 3-1): 36’ Cristofoli (S), 3’ st Bertani (S), 17’ st Bertani (S), 43’ st Monopoli (V). SANT’ANGELO (4-4-2): Alborghetti 6, Marchese 7.5, Barulli 6 (15’ st Ortolan sv), Lazzaro 6.5, Scietti 7, De Angeli 6, Vaglio 7.5 (17’ st Etchegoyen sv), Gomez 6.5 (13’ st Cicciu sv), Cristofoli 7 (22’ st Speziale 6.5), Bertani 8 (29’ st Panigada sv), Silla 7. A disp. Minerva, Florindo, Terzoni, Galli. All. Domenicali 7. VARZI (4-3-1-2): Murriero 6, Bernareggi 5.5 (37’ st Salviotti sv), Grippo 5.5, Moltini 6 (19’ st Marcinno sv), Cigagna 6, Di Placido 5.5, Cantiello 5.5, Iervolino 5.5 (9’ st Serralunga sv), Rebecchi 5 (13’ st Monopoli 6), Rebuscini 6 (35’ st Dragoni sv), Caputo 5.5. A disp. Masotino, Domenichetti, Romano, Paesotto. All. Pagano 6. ARBITRO: Radice di Cinisello Balsamo 6.5. ASSISTENTI: Cicognani di Busto Arsizio e Corbetta di Como. AMMONITI: Rebecchi (V), Gomez (S), Etchegoyen (S).

LE PAGELLE

SANT’ANGELO Alborghetti 6 Impegnato una sola volta sul suo palo da Caputo, risponde presente. Marchese 7.5 Capisce subito che dalla sua parte può sfondare; ha vita facile nell’uno contro uno. Barulli 6 Tiene la posizione senza sbilanciarsi troppo, prova discreta. (15’st Ortolan sv). Lazzaro 6.5 Playmaker davanti alla difesa, mai pressato; distribuisce con tranquillità i palloni ai compagni. Scietti 7 Il capitano è super concentrato, un gioco da ragazzi per lui il controllo sulle punte granata. De Angeli 6 Guida verbalmente i compagni da dietro, attento in più situazioni. Vaglio 7.5 Parte con qualche errore poi si scatena; prende un legno e dispensa assist. (17’ st Etchegoyen sv). Gomez 6.5 Elegante in fraseggio, sa sempre come dare la palla al compagno. (13’ st Cicciu sv). Cristofoli 7 Sblocca la gara con un gol facile per lui, punto di riferimento e compagno ideale di Bertani. 22’ st Speziale 6.5 Entra subito in partita prova a dialogare con i compagni e cerca la gioia personale. Bertani 8 Che dire? 40 anni? Il rimpianto di non averlo avuto in tutti i match tra squalifiche e infortuni è forte, delizia il poco pubblico con due reti e tocchi da categorie superiori. (29’ st Panigada sv). Silla 7 Molto propositivo a sostegno delle punte; ottimo il suo destro. All. Domenicali 7 La partita non contava più nulla ma i suoi dovevano sfogarsi dopo la sconfitta decisiva con l’Alcione. VARZI Murriero 6 Prende tre gol sui quali non ha colpe, potevano essere di più senza la sua leadership. Bernareggi 5.5 Finisce stremato per crampi e deve uscire, segno che l’impegno non è mancato ma nel primo tempo commette qualche errore di troppo palla al piede. (37’ st Salviotti sv). Grippo 5.5 Nel secondo tempo crolla pure lui, gli avversari sfrecciano dalla sua parte. Moltini 6 Prima del cambio, uno dei pochi positivi con almeno due salvataggi decisivi. (19’ st Marcinno sv). Cigagna 6 Uno degli ultimi a mollare per rispetto della fascia che porta al braccio dopo l’uscita di Rebecchi e Rebuscini. Di Placido 5.5 Centralmente il Sant’Angelo fa male, non capitola grazie alla sua esperienza. Cantiello 5.5 Ci si aspetta di più da lui, ci ricordiamo solo di un’accelerata sotto gli occhi di Pagano all’inizio della ripresa. Iervolino 5.5 Si propone e si fa dare spesso il pallone ma arriva scoordinato al momento di concludere. (9’ st Serralunga sv). Rebecchi 5 Nervoso e poco dentro questa partita, peccato il curriculum parla per lui. 13’ st Monopoli 6 Strappa la sufficienza grazie al gol utile solo per le statistiche. Rebuscini 6 Preso in mezzo dal centrocampo rossonero fatica molto ma prova comunque a dare una mano ai compagni in difficoltà. (35’ st Dragoni sv). Caputo 5.5 Scuote la testa spesso, arriva al tiro una sola volta; troppo poco. All. Pagano 6 Le dichiarazioni della vigilia non hanno avuto seguito in campo; la squadra è svuotata fisicamente e mentalmente e non riesce a reagire allo svantaggio. ARBITRO Radice di Cinisello Balsamo 6.5 Partita corretta, fischia e lascia correre il giusto senza particolari errori.

LE INTERVISTE

Nel dopo gara si presenta il tecnico granata Alessandro Pagano che analizza così la stagione conclusa: «Siamo soddisfatti del nostro torneo, abbiamo lasciato alle nostre spalle squadre blasonate come Pavia, Codogno e Città di San Giuliano chiudendo con 17 punti. Ad un certo punto abbiamo accarezzato il sogno di vincerlo ma ci è girata male nel finale della gara con il Club Milano e abbiamo perso punti decisivi». Manuele Domenicali, tecnico del Sant’Angelo, è invece soddisfatto della vittoria ma non nasconde un certo rammarico per non aver ottenuto la promozione: «Abbiamo dimostrato in una partita, che purtroppo non contava più nulla per la classifica, di essere cresciuti grazie al lavoro settimanale e fatto vedere un ottimo calcio. Sicuramente se devo trovare una sfida con qualche rimpianto indico quella con l’Alcione; per il resto abbiamo fatto vedere la nostra forza».
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400