Cerca

Ac Leon-Lumezzane Eccellenza, la gioia di Motta: «Abbiamo disputato la gara dei miei sogni»

Motta Leon
Al termine dello spareggio valido per la promozione in Serie D tra Lumezzane e Ac Leon i tecnici parlano delle loro impressioni a caldo sulla finale. Queste le parole di Marius Stankevicius: «Purtroppo non abbiamo vinto ed ha avuto la meglio la Leon, nel calcio d'altronde è così: solo una squadra può vincere e in questo caso c'è solo da fare i complimenti agli avversari. I complimenti tengo a farli comunque anche ai miei ragazzi appunto perché si perde e si vince giocando». Riguardo all'inizio di gara difficile del Lume il tecnico parla così: «In effetti siamo partiti un po' timorosi, la pressione della finale penso si sia fatta sentire ed arrivavamo in ritardo sui palloni mentre la Leon correva molto ed è riuscita a schiacciarci. Paradossalmente abbiamo subito il gol in un momento di sostanziale controllo della gara, da lì in avanti abbiamo iniziato a macinare il nostro gioco esprimendo anche un buon calcio. Nel secondo tempo abbiamo giocato a una sola porta e loro sono stati bravi a difendere tutti quanti e il loro portiere è stato veramente bravo a compiere diverse parate determinanti». Un Caracciolo non al top e Pinton che all'ultimo ha dato forfait, possono essere tra le motivazioni di questa sconfitta?: «Sono stati tutti uomini da inizio alla fine del campionato ad esserci per la squadra, poi in una partita sono tante piccole cose a fare la differenza, oggi abbiamo avuto diverse occasioni e in pratica c'è mancato solo il gol e senza». Si percepiscono solo gioia e soddisfazione, invece, nelle parole di Alberto Motta, tecnico dell' Ac Leon, che afferma: «È un'emozione indescrivibile perché è una cosa che abbiamo sognato dall'inizio di questo nuovo anno visto che nella scorsa stagione con il Covid abbiamo bruciato le tappe e siamo finiti terzi. Abbiamo tenuto gli stessi ragazzi, aggiungendo qualcosina ma anche nel mercato di ripartenza abbiamo dato fiducia al gruppo che avevamo e questo risultato secondo me va sopra le righe». Parlando della sfida Motta spiega che: «Prima di tutto per un allenatore la cosa più bella è preparare una partita in settimana e vederla poi applicata in campo, perché non sempre è facile. Nel primo tempo siamo stati veramente bravi ad attaccare gli spazi che loro concedevano, sapevamo che in costruzione loro tendono a dominare il gioco e sapevamo che dovevamo ripartire facendo un determinato possesso, ovvero una giocata verticale oppure un doppio tempo, una giocata avanti indietro per poi attaccare la loro linea. Ho messo giocatori con quelle caratteristiche e devo dire che siamo stati molto bravi, poi il Lumezzane secondo me è una super squadra, quindi sapevamo di dover soffrire e abbiamo sofferto bene, portando a casa un risultato incredibile». Risultato deciso dalla rete di Bonseri nel primo tempo che permette agli Orange, oggi in divisa bianca, di andare al riposo in vantaggio di un gol. «Ho detto ai ragazzi di andare avanti così perché stavano facendo una gran partita. - rivela Motta facendo riferimento al discorso all'intervallo - Ho chiesto loro di riuscire a giocare in un certo modo per fargli male perché fai gol a una squadra del genere la partita si mette dalla tua parte perché si innervosiscono, tendono a lasciarti più spazio. Devo dire che loro hanno avuto una gran reazione e noi abbiamo avuto due o tre contropiedi, però alla fine abbiamo fatto qualcosa veramente di grande». Motta infine chiosa dicendo che: «È un sogno che si avvera, portare una squadra in Serie D dopo che siamo partiti con il progetto della fusione, con 20 giocatori nuovi. È stato fatto un lavoro societario e di staff veramente importante, anche perché quest'anno, soprattutto in questo nuovo campionato, ci siamo scontrati con Lumezzane, Ciliverghe, Valcalepio, Prevalle, tutte squadre veramente attrezzate sia a livello societario, che di giocatori e di staff, per cui questa è una vittoria che vale doppio».
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400