Cerca

Presentazioni

Luci sul Real Milano pronto per un'altra stagione in Prima Categoria: Di Pasquale fa gli onori di casa, Pravatà è carico, importante l'ingresso di Gadda

Anche il sindaco di Vimodrone Veneroni e l'assessore Gregoli all'evento del "Leopardi": il comune darà una mano per i lavori al centro sportivo

Real Milano Eccellenza

Il gruppo della prima squadra del Real Milano

Nella serata di inaugurazione in vista della prossima stagione sportiva 2021/2022, tenutasi al centro sportivo di via Giacomo Leopardi a Vimodrone mercoledì 21 luglio, Pierangelo Di Pasquale presidente dell’Asd Real Milano, è stato chiaro fin dalle prime parole: «Quest’anno al Real Milano ripartiremo nel segno della continuità, ho molto a cuore la questione prima squadra e auguro a tutti i ragazzi e allo staff di far bene. Personalmente dedicherò molto tempo al settore giovanile, linfa vitale per tutte le società dilettantistiche, e mi aspetto da tutti i ragazzi che indossano questa maglia che dimostrino qualcosa in più, in ogni campo sportivo».

La parola è passata successivamente al direttore generale Alberto Toniolo: «La speranza per noi è di iniziare la stagione e portarla avanti nei dovuti modi, ci auguriamo soprattutto di far divertire i ragazzi più piccoli che hanno sofferto di più nel periodo di Covid. Dedicheremo un occhio particolare alla cura del centro sportivo, e ringrazio immensamente Fabio Marroccoli, e Vito Martellotta futuri direttori organizzativi, per aver accettato la mia nuova proposta e aver scelto di tornare. Sono figure che ho corteggiato in ogni modo per averli al mio fianco durante la prossima stagione».

Successivamente è intervenuto lo sponsor Matteo Gadda, la figura più importante subentrata nel Real Milano per la prossima stagione sportiva: «Principalmente mi occuperò del centro sportivo, spero di poterlo migliorare, e illustrerò passo dopo passo il progetto presentato al comune per la ristrutturazione».

Parole dolci spese successivamente anche dal sindaco Dario Veneroni insieme all’assessore Enzo Savino Gregoli: «Ricordo il presidente Angelo Di Pasquale, era una persona molto legata al centro sportivo e ha speso l’ultima parte della sua vita dietro a questo centro comunale. Le istituzioni quest’anno hanno molta voglia di dare una mano al Real Milano e di restare al fianco della società; la figura del direttivo che mi ha colpito molto è stata Matteo Gadda, persona per la quale ho deciso di dare un ulteriore supporto alla società».

Ha continuato l’assessore allo sport Gregoli: «Mi collego alle parole di Matteo Gadda, persona con cui ho deciso di fare una lunga progettazione per il futuro del centro sportivo; ringrazio anche Toniolo, è lui un altra figura con la quale ho deciso di sviluppare nuove infrastrutture»

Successivamente è stata presentata la Juniores regionale e la parola è passata al nuovo allenatore Alessio Morello. L’ex Leone XIII, figura molto legata al presidente Angelo Di Pasquale, è partito con parole molto umili: «Ringrazio il presidente Pierangelo Di Pasquale, il direttore Toniolo, e lo sponsor Gadda per l’opportunità; sono molto contento della rosa a mia disposizione, partiremo con molta umiltà e punteremo a far bene attraverso il duro lavoro».

Presentato anche il nuovo mister dell’under 18 Michele Spinelli: «Tengo molto a questa società, ho fatto molte rinunce per allenare l’Under 18, so che i miei ragazzi con molta umiltà potranno avere l’opportunità di prendere il posto dei ragazzi della Juniores regionale e della prima squadra».

Successivamente è intervenuto, il nuovo direttore tecnico del settore giovanile Mario Casillo: «Stiamo strutturando tutto il settore giovanile inserendo nel nostro team allenatori qualificati sia Uefa B che laureati in scienze Motorie. Come obiettivo avremo una metodologia condivisa in tutta la scuola calcio compresa la Juniores e l’Under 18. Al primo posto abbiamo messo la crescita dei nostri piccoli campioni, condividendo con i nostri formatori una metodologia che favorisca l’apprendimento attraverso il gioco. Non vediamo l’ora di ripartire, dopo i due anni di stop forzato».

Infine sono intervenuti il direttore sportivo Glauco Paggetta, e lo sponsor Massimo Penza, insieme al tecnico Pietro Pravatà  Paggetta è stato il primo a parlare: «Ringrazio il presidente per aver dato ancora la possibilità a Massimo Penza di darci una mano, ci tengo a salutare Averani, persona a cui sono molto legato, e a cui era molto legato il gruppo, che ci ha lasciato per problemi lavorativi; Pravatà è comunque per noi una scelta molto importante, ringrazio inoltre Comotti preparatore dei portieri e Nardi preparatore atletico per essere rimasti con noi».

La parola è passata a Pravatà: «Ringrazio lo sponsor Penza e il direttore Paggetta per l’opportunità, conosco molto bene il gruppo, sono ottime persone sia come calciatori che come uomini, spero di raggiungere grandi obiettivi, attraverso il lavoro».

Parole finali spese dal capitano Claudio Spadoni: «Ricordo Angelo Di Pasquale, proverò anche per lui a dare un ulteriore supporto per tornare nelle categorie che ci competono, spero si divertiranno tutti i ragazzi che entreranno al centro sportivo quest’anno»

Lo sponsor Penza ha fatto l’in bocca al lupo finale alla prima squadra: «Auguro ai ragazzi di fare un ottima stagione sportiva».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400