Cerca

Eccellenza

Castiglione, amichevole con la Sampdoria e grandinata di gol con show di Quagliarella: Ekuban zampata e addio

Finisce in goleada il test match di lusso fra i blucerchiati e i ragazzi di Manini, i mantovani trovano la rete della bandiera grazie all'attaccante ghanese per il quale si apriranno le porte della Serie D

Sampdoria-Castiglione

Sfida fra capitani: Enrico Mangili contrasta Fabio Quagliarella, classe '83, quarto marcatore all time della Sampdoria

Grandine di reti in Alta Valle Camonica. È finito tanto a poco, com’era prevedibile, il test match in quel di Temù tra Sampdoria e Castiglione. I ragazzi di Roberto D’Aversa hanno imperversato sui Mastini come la grandine scesa copiosa da quelle parti a fine partita. Poco male. Anche la squadra di Gianluca Manini si è meritata il giusto tributo per aver accettato il guanto della sfida ed essersi così presentata in altura dopo soli tre allenamenti nelle gambe. Per i mantovani una buona sgambata per iniziare al meglio la stagione e mettere in cascina anche un po’ d’esperienza ad alto livello, visto che comunque partite come questa offrono sempre tanto dal punto di vista formativo, al netto del risultato. D’altronde la Sampdoria ha condotto la gara dall’inizio alla fine, concedendosi solo una sbandata dopo la pausa sul gol del ghanese Timothy Ekuban, tuttavia suggellando comunque la seconda goleada di stagione dopo quella contro la Nuova Camunia di domenica scorsa. Stavolta in rilievo le doppiette di Fabio Quagliarella, Manolo Gabbiadini e Gianluca Caprari, oltre alla tripletta dell’ex Brescia Ernesto Torregrossa messa a referto tutta nella ripresa.

Qui Mastini. Amichevole di lusso per gli aloisiani, voluta fortemente dal presidente Andrea Laudini in quanto tifoso blucerchiato di vecchia data (frequentava la Gradinata Sud durante la mitica stagione di Paolo Mantovani). Così, ecco fatto, un’amichevole con i fiocchi nata un po’ per caso che - si spera - possa diventare da adesso in avanti un grande classico del calcio estivo. Per il presidente grande soddisfazione al termine dell’incontro, le sue parole: «Sono molto contento, ho visto un buon primo tempo anche se tutto va proporzionato. Certo difficile valutare la prova complessiva in queste partite, sicuramene c’è stata voglia da parte dei ragazzi: c’era gente che correva e si impegnava. Il mercato? Dobbiamo costruire l’attacco ma ho visto bene un po’ tutti, anche Bertolani, il nostro nuovo portiere. Ci manca qualcosa davanti e credo che in una decina di giorni completeremo la rosa». I Mastini reggono un quarto d’ora prima di andare in svantaggio sotto le magie di un Fabio Quagliarella in forma smagliante (sua la prima rete in acrobazia). Per il Castiglione l’unico gol è stato messo a referto da Timothy Ekuban, l’ex Sporting Club Goito venuto a dare man forte ai rossoblù per il campionato sprint d’Eccellenza, e adesso pronto per il grande salto. Per lui è quasi fatta per l’approdo in serie D nell’Olginatese. Grande soddisfazione, quindi, per il gol segnato nella ripresa che sa di ringraziamento al club che gli ha aperto le porte del grande calcio. Bene anche le prestazioni di Mutti e Kamalu in difesa, Maroni nelle vesti di frangiflutti e Mangili nel mezzo.

Qui Samp. Prosegue spedito invece il ritiro del Doria che ha inanellato la seconda vittoria in gara non ufficiale con un’altra goleada dopo quella contro i camuni nella prima uscita di stagione. Fabio Quagliarella e Manolo Gabbiadini i mattatori della prima parte di gara, Ernesto Torregrossa e Gianluca Caprari quelli della seconda. Tuttavia, bissare i 52 punti della passata stagione targata Claudio Ranieri non sarà impresa semplice per il gruppo di D’Aversa, in ritiro a Ponte di Legno fino al 30 luglio. Le sirene di mercato vedono tra i partenti l’astro nascente Mikkel Damsgaard, messosi in luce con la casacca della nazionale danese nell’ultimo Europeo e corteggiato dal Tottenham (ancora bassa l’offerta per Ferrero), e l’arcigno incursore di centrocampo Morten Thorsby (in gol anche lui nell’amichevole). Per quest’ultimo, norvegese classe ’96, tante le offerte appetitose anche se la sua partenza sarebbe difficilmente compensabile in casa Samp, lì nel mezzo. Ironia della sorte: l’autore della rete mantovana, il ganese Ekuban, è il fratello di Caleb, attualmente in forza la Trabzonsport in Super Lig turca, e nel recente passato nel mirino della Samp come possibile soluzione offensiva. Ora, dopo Nuova Camunia (Terza Categoria) e Castiglione (Eccellenza), per i blucerchiati arriverà lunedì il Piacenza (Serie C): non pari livello, ma quasi…

IL TABELLINO

SAMPDORIA-CASTIGLIONE 11-1
RETI: 16′ 41′ Quagliarella (S), 22′ 45′ Gabbiadini (S), 33′ Thorsby (S), 48′ Bonazzoli (S), 50′ 65′ 67′ Torregrossa (S), 52′ Ekuban (C), 60′ 61′ Caprari (S).
SAMPDORIA (4-4-2): Audero (46′ Ravaglia); Depaoli (46′ Leris), Ferrari (46′ Rocha), Murillo (46′ Trimboli), Augello (46′ Murru); Adrien Silva (46′ Askildsen), Thorsby (46′ Yepes Laut); Candreva (46′ La Gumina), Gabbiadini (46′ Bonazzoli), Verre (46′ Caprari); Quagliarella (46′ Torregrossa). All. D’Aversa.
CASTIGLIONE (4-1-4-1): Bertolani, Invernizzi, Kamalu, Mutti, Daeder, Mangili, Maroni, Ghidini; Campagnari, Ekubah, Lauricella. Subentrati: Cavichioli, Canziani, Conigliaro, Laudisio, Bovi, Russo, Salomoni, Zagari, Narcelli. All. Manini.
ARBITRO: Pizzi di Bergamo.
ASSISTENTI: Farina di Brescia, Cavalli di Bergamo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400