Cerca

Amichevole

Castanese-Pro Patria: ottovolante biancoblù già in forma campionato, per Garavaglia a segno Pellegatta

Ottime indicazioni per Prina in vista della Coppa Italia: doppiette di Parker, Castelli e Piu e reti di Ballarini e Brignoli

Castanese - Pro Patria

La Pro Patria chiude in bellezza il ciclo di amichevoli estive espugnando con grande facilità lo stadio Annibale Sacchi di Castano Primo. Troppa la differenza di condizione fisica, coi tigrotti che si apprestano a esordire in Coppa Italia sabato contro la Feralpisalò e dimostrano di essere già in forma campionato, mentre la Castanese ha cominciato soltanto da tre giorni la sua preparazione estiva. A sbloccare la partita ci pensa Parker nel primo tempo con una doppietta, imitato nella ripresa da Castelli e Piu. Ad arrotondare il risultato le reti di Ballarini e Brignoli, mentre per i padroni di casa va a segno Pellegatta. Garavaglia, senza Urso e Persiani, schiera i suoi col 4-3-3: Mainini in porta; Boccadamo, Sciocco, Dedionigi e Pacchieni a comporre la linea difensiva; Greco, Augliera e Orlandi in mezzo al campo; Dioh al centro del tridente supportato da Milani e Gibellini. Nei neroverdi sono addirittura sette i nuovi acquisti a debuttare dal primo minuto. Prina risponde col 3-5-2: Caprile tra i pali; Vaghi, Fietta e Boffelli in difesa; Pierozzi, Nicco, Colombo, Ghioldi e Galli a centrocampo; coppia d'attacco composta da Stanzani e Parker.

Doppio Parker. La Pro Patria parte forte e costringe subito la Castanese a rintanarsi nella sua area. Sono ben cinque i corner collezionati dai tigrotti nel primo quarto d'ora, con Pierozzi particolarmente scatenato sulla fascia destra. Da due sue iniziative nascono le principali occasioni per gli ospiti, ma Dedionigi è bravo ad anticipare sempre Parker a due passi dalla porta. Biancoblu vicini al vantaggio all'ottavo sugli sviluppi di un calcio di punizione dal limite, su cui si innesca un flipper in mezzo all'area col pallone che sbatte anche contro la traversa prima di essere messo in corner dalla difesa. Un minuto più tardi ghiotta chance per Fietta, pescato solissimo a centro area dal cross di Ghioldi, ma il difensore colpisce male di testa mandando la sfera lontana dallo specchio della porta. Per il primo squillo della Castanese bisogna attendere fino all'undicesimo, quando Orlandi va via a Nicco sulla sinistra e mette al centro, dove Fietta fa buona guardia e allontana. Due minuti più tardi è Dioh, lanciato in profondità, a sfiorare il vantaggio per i padroni di casa, ma il suo mancino viene sporcato quanto basta da Caprile per far carambolare la sfera contro il palo. Poco dopo ci prova Greco in mischia da posizione defilata, ma il pallone termina abbondantemente alto. Al quarto d'ora pessima notizia per Prina, con Pierozzi che è costretto ad abbandonare il campo per infortunio. Al suo posto entra Brignoli che si posiziona in cabina di regia, facendo scalare Colombo sulla fascia. Al 27' la Pro Patria sblocca in risultato con Parker, abile a incornare un bel cross di Galli dalla sinistra. Dieci minuti più tardi il numero 9 si ripete appoggiando in rete a porta sguarnita il perfetto assist di Nicco, lanciato in profondità da Stanzani.

Goleada biancoblu. La ripresa si apre con numerosi cambi da entrambe le parti e Prina che opta per passare al 3-4-3. A beneficiarne sono soprattutto gli ospiti che vanno in rete dopo meno di un minuto con Castelli, bravo ad anticipare Pellegatta nell'area piccola sul cross di Giardino dalla destra. L'attaccante classe 1999 potrebbe ripetersi dopo appena un giro d'orologio sul perfetto assist di Piu, ma stavolta Di Lernia è bravo a restare in piedi fino all'ultimo chiudendogli lo specchio della porta. I tigrotti assediano l'area avversaria: al termine di un'azione insistita ci provano prima Piu di tacco e poi Giardino in mischia, ma ottengono soltanto un calcio d'angolo. Poco più tardi altre due occasioni sciupate, nuovamente da Piu e Castelli. Tuttavia per il quarto gol è soltanto questione di minuti: al 16' un tiro di Piu, rimpallato, termina sui piedi di Castelli che non può sbagliare. Passano appena 180 secondi e la Pro Patria va ancora a segno: Piu sfonda sulla destra, cross teso per Ballarini che tutto solo sul secondo palo deve solo appoggiare in rete. A dare la scossa ai neroverdi ci prova Barbaglia con una punizione dai trenta metri che impegna Barlocco, costretto a concedere un calcio d'angolo. Sugli sviluppi del corner la palla arriva a Greco sull'out di destra che pennella per l'inserimento di Pellegatta sul primo palo. Il terzino prende il tempo a tutti e, di testa, deposita la sfera alle spalle del portiere ospite. Nel finale Piu impreziosice un'ottima partita realizzando una doppietta in quattro minuti, precedendo il definitivo 8-1 siglato da Brognoli, complice una sfortunata deviazione di Prausello. Sabato i biancoblu faranno il loro esordio ufficiale in Coppa Italia contro la Feralpisalò, mentre la Castanese dovrà attendere fino al 12 settembre quando sarà ospite del Club Milano.

IL TABELLINO

CASTANESE-PRO PATRIA 1-8
Reti: 27' Parker (P), 37' Parker (P), 1' st Castelli (P), 16' st Castelli (P), 19' st Ballarini (P), 27' st Pellegatta (C), 32' st Piu (P), 36' st Piu (P), 37' st Brignoli (P)
Castanese (4-3-3): Mainini (1' st Di Lernia, 38' st Cappato), Boccadamo (1' st Pellegatta), Pacchieni (1' st D'Aversa), Augliera (12' st Fontana), Sciocco (1' st Prausello), Dedionigi, Greco, Milani (12' st Catalfamo, 25' st Garavaglia), Dioh (1' st Barbaglia), Orlandi (1' st Martelli), Gibellini. All. Garavaglia.
Pro Patria (3-5-2): Caprile (1' st Barlocco), Galli (1' st Ballarini), Stanzani (1' st Castelli), Parker (1' st Piu), Nicco (1' st Giardino), Pierozzi (22' Brignoli), Boffelli (1' st Zeroli), Fietta (1' Saporetti), Colombo (1' st Molinari), Ghioldi (1' st Vezzoni), Vaghi. A disp: Banfi. All. Prina.
Arbitro: Vigo di Lodi.
Assistenti: Madaschi di Bergamo e Puerto di Gallarate.

I MIGLIORI

Greco (Castanese): mette in mostra una condizione fisica invidiabile considerando che la preparazione estiva è appena cominciata. Resta in campo 90 minuti mettendosi in evidenza per un paio di cavalcate apprezzabili e per il cioccolatino che disegna sulla testa di Pellegatta.

Piu (Pro Patria): entra in campo con tanta fame e si iscrive al tabellino realizzando due gol e servendo l'assist per Ballerini. Aggiunge tanto movimento che gli permette di essere una costante spina nel fianco della difesa neroverde.

LE INTERVISTE

Alfio Garavaglia (all. Castanese): «Per mezz'ora, fin quando ne avevamo, abbiamo retto abbastanza bene. Poi era inevitabile che uscisse la Pro Patria. Ai ragazzi avevo chiesto soltanto di mantenere le distanze ed evitare infortuni, nei primi venti minuti l'hanno fatto bene. Dobbiamo ripartire da qui, stando compatti per sfruttare la qualità che abbiamo in mezzo al campo. Chiaramente oggi loro ci toglievano spazio perché avevano una gamba decisamente migliore, ma nel nostro campionato secondo me abbiamo le qualità per poter far bene. Il nostro obiettivo è chiudere subito dietro alle quattro/cinque corazzate che dispongono di un budget decisamente superiore».

Luca Prina (all. Pro Patria): «Dobbiamo sempre essere cauti nelle considerazioni perché poi nelle partite ufficiali si entra in un altro mondo, però oggi la squadra ha fatto bene quello che doveva. Giorno per giorno le cose stanno proseguendo nel modo che un allenatore desidera, quindi sono molto soddisfatto di questo, ma lo sono ancora di più perché vedo un gruppo che ha margini di crescita. In estate abbiamo perso alcuni giocatori che hanno fatto un percorso importante, ne sono arrivati altri, quindi dobbiamo ripartire sapendo che abbiamo ampi spazi di miglioramento soprattutto dal punto di vista della mentalità. Il 3-4-3 che abbiamo utilizzato nel secondo tempo è un modulo che può darci qualcosa in più, abbiamo iniziato a lavorarci da poco ma può diventare un'opzione interessante. Ai ragazzi ho chiesto quarantacinque minuti ad alta intensità, loro hanno spinto sull'acceleratore fin da subito e di questo sono molto contento. Fortunatamente l'infortunio di Pierozzi pare meno grave di quel che sembrava all'inizio».

Sean Parker (attaccante Pro Patria): «Sono rientrato dopo un periodo abbastanza difficile, però pian piano cerco di rimettermi in pari coi ragazzi. Il gruppo è sempre affiatato, anche i nuovi arrivati sono bravissime persone e si sono integrati subito. Il nostro primo obiettivo è la salvezza, poi dopo penseremo a divertirci. A livello personale vorrei superare i gol che ho fatto l'altr'anno».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400