Cerca

Amichevole

Legnano-Club Milano: vincono i lilla con doppietta di Bingo e sigillo di Gasparri

Primo test per il nuovo Club Milano di Cristian Zenoni, in rete nella ripresa con Giacomo Serralunga

Legnano - Club Milano

Ai Mari il Legnano mette in mostra una condizione fisica già discreta imponendosi per 3-1 su un Club Milano parso a tratti troppo timido, soprattutto nel primo tempo, ma perfettamente giustificabile essendo più indietro nella preparazione. A decidere la partita sono la doppietta di Bingo e il gol di Gasparri, per gli ospiti va a segno Serralunga nella ripresa. Sgrò dispone i suoi col 4-3-3 schierando Tamma tra i pali; Bertonelli, Bini, Bettoni e Mantovani a comporre la linea difensiva; Di Lernia, Confalonieri e Ronzoni in mediana; tridente composto da Ravasi, Bingo e Gasparri. Senza Costa, Nenadovic e Saronni, Zenoni risponde con lo stesso sistema di gioco: Monzani in porta; Diana, Diouck, Grezzana e Caputo in difesa; Lo Monaco in cabina di regia, supportato dalle mezzali Cuoco e Rankovic; Locati al centro dell'attacco con Kouadio e Antonucci ai lati.

Legnano padrone del gioco. Il Legnano prende subito il controllo delle operazioni cercando di sfruttare prevalentemente la catena sinistra Mantovani-Gasparri, mentre il Club Milano aspetta compatto nella sua metà campo. Al 2' minuto Gasparri va già in rete in mischia ma partendo da posizione di fuorigioco. Subito dopo il numero 11 ha l'occasione per riprovarci ma non colpisce bene da centro area. Gasparri si abbassa spesso per avviare l'azione, accentrandosi e lasciando spazio sulla corsia per gli inserimenti di Mantovani. Al 12' corner tagliato di Di Lernia su cui Bini anticipa tutti sul primo palo, ma il colpo di testa esce di un soffio. Al 14' grande occasione per Ravasi, che si presenta a tu per tu con Monzani ma si fa deviare in corner la conclusione. Sul fronte opposto azione solitaria di Cuoco che entra in area, supera il portiere ma da posizione defilata colpisce in pieno il palo. Un minuto dopo passano i padroni di casa: errore in disimpegno di Monzani che libera la via del gol a Bingo, per cui è un gioco da ragazzi depositare nella porta sguarnita. Al 25' il centravanti si rende protagonista di una pregevole azione individuale che frutta un calcio di punizione dal limite dell'area in posizione centrale, sprecato da Di Lernia che colpisce la barriera. Gli ospiti provano a rispondere con una combinazione tra Locati e Rankovic, ma la conclusione dai venti metri di quest'ultimo sorvola la traversa. Al 29' il raddoppio lilla con Gasparri, pescato perfettamente a centro area da un bellissimo cross di Mantovani. L'attaccante viene dimenticato dalla difesa ed ha tutto il tempo per piazzare di testa il pallone sul secondo palo. Nel finale di frazione i ritmi si abbassano, complice il gran caldo, ma il numero 11 legnanese riesce ancora a rendersi pericoloso con una conclusione dalla sinistra che non inquadra lo specchio.

Formazioni rivoluzionate. Il secondo tempo si apre con Zenoni che cambia tutti i giocatori e anche sistema di gioco, passando al 4-2-3-1: in porta c'è De Rosa; linea difensiva formata da Colombo, Piras, Tumino e Russo; Ferretti e Bastos a fare da filtro davanti alla difesa; Serralunga, Sofia e Arienti sulla trequarti, alle spalle dell'unica punta Amabile. Nei padroni di casa le uniche sostituzioni sono Russo per Tamma tra i pali e De Stefano per Mantovani nel ruolo di terzino sinistro. Ravasi si posiziona al centro dell'attacco scambiando la posizione con Bingo rispetto al primo tempo, e proprio il numero 9 ne beneficia realizzando la sua personale doppietta dopo meno di tre minuti. Sul 3-0 anche Sgrò inserisce tutte le riserve, lasciando in campo soltanto Bertonelli. Al 21' gli ospiti accorciano le distanze con un gran gol di Serralunga, bravo a girare in porta di prima intenzione una punizione dalla destra di Sofia sporcata dalla difesa. Al 30' grande occasione per Grosso, che si presenta solo in area ma manca il bersaglio alzando troppo la mira. Al 43' bella azione personale di Tumino che entra in area da sinistra e prova a servire un compagno in area, costringendo la difesa a rifugiarsi in angolo. Dal corner nasce però una ghiotta occasione per i lilla che ripartono in contropiede in superiorità numerica, ma è bravo Arienti a ripiegare e immolarsi sul cross di De Stefano. Se il Legnano non sa ancora quali saranno le sue avversarie nel prossimo campionato di Serie D, coi gironi che dovrebbero essere svelati nei prossimi giorni, il Club Milano esordirà in competizioni ufficiali il 5 settembre sul campo della Varesina per il primo turno di Coppa Italia Eccellenza.

IL TABELLINO

LEGNANO-CLUB MILANO 3-1
Reti (3-0, 3-1): 15' Bingo (L), 29' Gasparri (L), 3' st Bingo (L), 21' st Serralunga (C).
Legnano (4-3-3): Tamma (1' st Russo, 35' st Proverbio), Bertonelli, Mantovani (1' st De Stefano), Bini (9' st Robbiati), Confalonieri (6' st Barbui), Bettoni (9' st Hasanaj), Ronzoni (6' st Todaj), Di Lernia (6' st Bertoli), Bingo (6' st Gambino), Ravasi (6' st Grosso), Gasparri (6' st Barazzetta). All. Sgrò.
Club Milano (4-3-3): Monzani (1' st De Rosa), Diana (1' st Colombo), Caputo (1' st Russo), Lo Monaco (1' st Ferretti, 26' st Lo Monaco), Diouck (1' st Piras), Grezzana (1' st Tumino), Kouadio (1' st Serralunga), Cuoco (1' st Bastos), Locati (1' st Amabile), Rankovic (1' st Sofia), Antonucci (1' st Arienti). All. Zenoni.

Legnano - Club Milano amichevole

I MIGLIORI

Marco Gasparri (Legnano): sempre al centro della manovra lilla e una costante spina nel fianco della difesa milanese. Aggiunge due gol, uno annullato per fuorigioco, l'altro utile a chiudere la partita con un bel colpo di testa su assist di Mantovani.

Giacomo Serralunga (Club Milano): entra nella ripresa e lascia il segno con un gran destro che non lascia scampo a Russo. Sulla fascia dà vita a un bel duello con De Stefano.

LE INTERVISTE

Marco Sgrò (all. Legnano): «Dopo due settimane tirate con doppi allenamenti tutti i giorni, oggi ho avuto una buona risposta dalla mia squadra, anche se dobbiamo tenere presente che i nostri avversari hanno iniziato dopo di noi. Sono soddisfatto della rosa a disposizione che è idonea a disputare un buon campionato, certo non ci mettiamo in testa di vincere anche perché il gruppo è molto giovane». Riguardo all'ottimo lavoro sulla sinistra di Gasparri e Mantovani, che hanno confezionato le azioni del secondo e del terzo gol, il tecnico commenta: «Non mi devo inventare niente perché abbiamo degli attaccanti buoni, quindi più riusciamo ad andare sul fondo e più possiamo creare palle gol».

Cristian Zenoni (all. Club Milano): «Per noi è la prima partita dopo pochi giorni di allenamento perché abbiamo cominciato la preparazione il 17. Ci è servita per fare un buon allenamento, specialmente dal punto di vista atletico, che ci ha dato comunque delle indicazioni per continuare a lavorare. Si è vista la categoria di differenza e anche la condizione fisica, con loro che sono più avanti di noi». Riguardo ai due moduli utilizzati: «Al momento ci sono alcuni ragazzi indisponibili, quindi ho scelto anche in base alle caratteristiche di quelli che ho a disposizione. Per adesso lavoreremo su entrambi i moduli, poi quando avremo la rosa completa valuteremo meglio, anche se la base da cui partiremo sarà sempre la difesa a quattro».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400