Cerca

Coppa Eccellenza

Venaria - Biellese: Panatti detta le giocate e affossa i Cervotti

Da rivedere la difesa di Pasquale, grana infortuni per Rizzo

Davide Gila

Anno della consacrazione per il giovane centrocampista

A ritmi estivi il divario qualitativo fa la differenza, si legge così il lo zero a tre subito dal Venaria contro la Biellese di Alberto Rizzo. I Cervotti si presentano al via della nuova stagione quasi senza mercato, mentre di fronte a loro c'è una squadra che ha investito tanto per puntare in alto. Uno dei nuovi acquisti spicca nella partita, Angelo Panatti, che guida l'azione offensiva duettando con Varvelli e infilandosi nelle indecisioni della difesa di casa, disposta a tre con Cristino-Campanella-Mezzela centrali, supportati ai lati da Gagliardi e Vasario. 

I ragazzi di Pasquale non partono male nei primi minuti, dimostrando di avere ancora in mente qualcosa dalla scorsa stagione, buoni movimenti in fase offenisiva, senza dar punti di riferimento e due mezze ali propositive nei loro inserimenti. Cristino invece ha subito un occasione da angolo ma calcia alto, poi è Piotto a chiamare in causa Rainero con un destro potente da fuori. Passato il quarto d'ora inizia a vedersi la Biellese: Naamad va via a Vasario sulla destra e scarica per Panatti che si aggiusta palla sul mancino e calcia, Mattiello è battuto ma Mezzela si trova sulla linea di porta e incontra il pallone che gli sbatte addosso, salvando il risultato. 

Venaria che lavora bene su uno schema da calcio piazzato sulla trequarti, pallone mosso e lancio per l'inserimento di Piotto sulla sinistra che mette sul secondo palo, qui arriva Gagliaridi che tutto solo dimostra di non essere un attaccante e mette alto sulla traversa. Da rivedere qualcosa invece nei movimenti difensivi, in particolare quando si deve scappare a palla scoperta non lasciando profondità agli avversari. Su un lancio lungo Cristino arriva in affanno e appoggia corto per Mattiello, Varvelli è in agguato, il portiere chiude ma la palla arriva ad Artiglia e poi a Naamad, che con il destro prende la mira dal limite e firma il vantaggio. Poco dopo, altro lancio lungo per Varvelli, Campanella in ritardo insegue e commette fallo in area, calcio di rigore che Panatti trasforma aprendo il sinistro nell'angolino. 

Gara che nel secondo tempo ha davvero poco da dire, la condizione non è al meglio e per forza di cose le squadre si allungano. Nei primi minuti Naamad ha per tre volte il pallone utile per chiudere la partita, ma Mattiello è bravo e fortunato nel chiudergli lo specchio. Poi uno spunto di Di Bari taglia in velocità la difesa ospite lasciando Schettino sul posto, ia fine corsa la palla arriva a Papagno che calcia alto con poco convinzione. Con l'uscita di Panatti è Varvelli a fare il regista offensivo mandando in porta in compagni, e al 42' il suo servizio è decisivo per Canton che chiude in rete il passaggio proveniente da destra. 

Una sconfitta che lascia dei dubbi sulla reale portata del Venaria, che al momento pare carente di alcuni uomini in ruoli chiave. Uomini che invece ha la Biellese, ma il percorso per diventare squadra è ancora lungo, il test è comunque positivo, anche se Rizzo si porterà dietro un paio di grattacapi, come gli infortuni di Mazzucco e Villanova, entrambi usciti nel primo tempo.

IL TABELLINO

VENARIA-BIELLESE 0-3
RETI: 36' Naamad (B), 39' rig. Panatti (B), 42' st Canton (B).
VENARIA (3-5-2): Mattiello 6, Cristino 6, Vasario 5.5, Campanella 5, Gagliardi 5 (25' st Aprile 5), Mezzela 5, Matees 5 (10' st Muratore 6), Piotto 5.5, Di Bari 6 (31' st Dosio sv), Palomba 5.5, Papagno L. 5 (31' st Nicoletti sv). A disp. Celozzi, Mameli, Napoli, Pasquale. All. Pasquale 5.
BIELLESE (4-2-3-1): Rainero 6, Facchetti 6, Bulgarella 6 (1' st Tomasino 6), Gila D. 6.5, Villanova 6 (28' Schettino 6), Agnesina 6, Artiglia 6 (20' st Canton 6.5), Mazzucco sv (8' Botto Poala 6), Varvelli 6.5, Panatti 7 (15' st Latta 6), Naamad 6.5. A disp. Vallacchi, Sessa, Gila S., Messina. All. Rizzo 6.
ARBITRO: Cafaro di Bra 6.
COLLABORATORI: Merlina di Chivasso e Mulassano di Cuneo.

LE PAGELLE

Venaria (3-5-2)
Mattiello 6 Parla poco e non infonde grande sicurezza al reparto, ma nel secondo tempo compie alcuni buoni interventi su Naamad. 
Cristino 6 Tolta l'indecisione che che origina il primo gol la sua è una buona gara, sa di essere uno che deve dar qualcosa in più alla squadra. 
Vasario 5.5 Non ha ancora la corsa dei momenti migliori, qualche cross arriva a metterlo, ma Naamad gli sfugge troppo spesso. 
Campanella 5 Fatica nel leggere le situazioni di gioco e si fa trovare fuori posizione nei momenti decisivi. 
Gagliardi 5 Grande fatica a fare un ruolo che non sembra appartenergli, esterno a tutta fascia. Limiti in zona offensiva messi in evidenza in una grossa occasione mancata e in alcuni cross sciagurati. 
25' st Aprile 5 Mandato un paio di volte su fondo aspetta di essere recuperato prima di crossare. 
Mezzela 5 Salva un gol perché si trova sulla traiettoria della del tiro, ma dalla sua parte si arriva con troppa facilità al tiro. 
Matees 5 Timido nel farsi dare palla per costruire, protezione alla difesa non dà. 
10' st Muratore 6 Il suo ingresso dà qualcosa in più alla costruzione, se non altro per la precisione delle sue aperture di campo. 
Piotto 5.5 Gioca a buon livello i primi venti minuti, con inserimenti e conclusioni da fuori, poi cala e la squadra ne risente quando deve ribaltare l'azione.
Di Bari 6 Lotta e gestisce bene i palloni in uscita, prova alcuni spunti ma non trova la via della porta. Avrebbe bisogno di una spalla dal peso specifico maggiore per rendere al meglio.  
Palomba 5.5 Come Piotto, parte bene nei movimenti in fase offensiva e negli inserimenti oltre la linea, poi si spegne.
Papagno L. 5 Sembra faticare dal punto di vista fisico e mentale.
All. Pasquale 5 Squadra regge per pochi minuti poi si spegne, la condizione non può essere al top. La difesa a tre è però da rivedere, nei movimenti e anche negli uomini. 

Biellese (4-2-3-1)
Rainero 6 Chiamato poco in causa, si fa trovare pronto sul destro da fuori di Piotto.
Facchetti 6 Pochi spunti in zona offensiva, tiene la posizione e si limita al compito difensivo. 
Bulgarella 6 Dimostra un po' di timidezza, questa stagione dovrà provare a imporsi e diventare un'opzione sulla quella corsia. 
1' st Tomasino 6 Entra in un secondo tempo dai pochi pericoli, prova anche uno spunto palla al piede verso la fine. 
Gila D. 6.5 Ormai un veterano nonostante l'età, si prende il centrocampo e senza troppa difficoltà recupera e pulisce palloni. 
Villanova 6 Buona lotta nel gioco areo con Di Bari, il suo infortunio preoccupa non poco Rizzo. 
28' Schettino 6 Soffre se preso in velocità, ma in fase di impostazione il suo sinistro si rivela una buona opzione. 
Agnesina 6 Senza troppa affanni conduce a termine la gara senza particolari problemi, buona gestione. 
Artiglia 6 Anche lui un po' imballato, solo una volta scambia con Panatti e arriva al tiro da fuori. 
20' st Canton 6.5 In questa stagione parte come opzione dalla panchina, spesso subentrerà e avrà occasione di rendersi importante. 
Mazzucco sv
8' Botto Poala 6 Subentra a Mazzucco e gioca a buon ritmo, alle volte fin troppo, la frenesia gli fa sbagliare alcuni servizi offensivi del secondo tempo. 
Varvelli 6.5 Nulla di colossale per lui, cerca il gol nel primo tempo ma manca un po' di spunto. Nel secondo gioca da rifinitore e manda in porta i compagni. 
Panatti 7 Quando inizia a scambiare con i compagni e farsi dare palloni in uscita la squadra inizia a macinare gioco e creare pericoli, alta qualità. 
15' st Latta 6 In cerca della forma, entra per mettere minuti nelle gambe. 
Naamad 6.5 Lui è già pimpante, ma troppi errori in fase di conclusione in avvio di ripresa pesano su di lui. 
All. Rizzo 6 Buone cose si sono viste, ma il processo per diventare squadra è ancora lungo. Si aspettano test più provanti.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400