Cerca

Eccellenza

Pro Eureka - Verbania: Tosoni parte forte, tante assenze e poche idee per i ragazzi di Porcu

Nosenzo, Paris e Santoni firmano i tre punti alla prima di campionato, Verbania ancora lontano dalla sua identità

Gianpoalo Tosoni

Tosoni, parte con una vittoria e con la certezza della continuità nel gioco

La Pro Eureka conferma il pronostico, ma cosa ancora più importante, dimostra di dare continuità al buon lavoro fatto lo scorso anno. Il 3 a 0 senza appelli nasce da questo, dal divario da una squadra avanti nel percorso di costruzione rispetto a una compagine ancora da assemblare e con tante assenze pesanti, come quella del capitano Austoni. I ragazzi di Porcu nei primi  minuti mettono in campo alcune idee: la principale è quella di provare le pressioni molto alte sulla costruzione della Pro, in questa situazione gli esterni Usei e Aglio si posizionano sulla linea di Cerutti e Quintero, cosa che ad inizio gara inibisce le partenze della squadra di Tosoni.

Pressione e contenimento che però non dura molto, quando Sinisi inizia a trovare le linee giuste per farsi servire la Pro Eureka dà risposte positive e dopo un paio di tentativi da fuori di Santoni trova il vantaggio. Apertura sulla sinistra per Dos Santos che aggancia al volo e manda lungo linea Tabone, uno contro uno su Vanzan e palla sul secondo palo, qui si fa trovare Nosenzo, bravo a seguire l'azione e mettere dentro con le ginocchia, facendosi quasi sbattere la palla addosso in un gesto di praticità estrema. 

Poco dopo ancora Dos Santos va via sulla sinistra a Della Vedova, il suo cross è all'altezza del dischetto e trova ancora Nosenzo, questa volta il gesto tecnico è molto più bello da vedere: colpo di testa in tuffo che però finisce alto sopra la traversa. Pro che inizia a manovrare con un buon palleggio e l'azione del 34' mette in luce le doti della Pro Eureka e le difficoltà del Verbania: si parte dal basso con Benini, palla per Piras che apre per Nosenzo, verticale per Bandirola che viene incontro e appoggia per Sinisi che tocca a Santoni, apertura per Dos Santos che fa sul fondo e mette in mezzo, partire dal portiere e arrivare in porta con questa semplicità non si vede di frequente. 

Palleggio dal basso che al 36' pecca di troppa fiducia, ma in questa situazione il tentativo di tiro di Cerutti dopo il recupero palla è contrastato da Di Savino. Verbania che sembra poter creare qualche pericolo solo da fermo, ma sulla punizione di Piraccini sul finire di tempo si allunga Benini a respingere, nessuno va sulla seconda palla e così il pericolo è scampato. 

La ripresa si apre con una bella girata di Tabone messa in angolo da Strola, poi dagli sviluppi di angolo la palla viene mossa e arriva sul lato opposto a Sinisi, cross nel mezzo che trova Paris bravo a insaccare nella mischia dentro l'area. Colpo che "ammazza" il morale del Verbania che rischia ancora su un tiro da fuori di Galietta servito da Dos Santos dopo una bella giocata ai danni di Della Vedova. 

L'ingresso di Tettamanti è un fuoco di paglia, perché il fantasista accusa un problema muscolare al primo tentativo di scatto e deve subito lasciare il campo. I ritmi calano e la fase difensiva della Pro non sembra poter subire danni da un attacco troppo leggero e con poche idee come quello del Verbania. Le ripartenze invece possono essere letali, così accade che allo scadere Fodrini perde palla perché non trova compagni a cui scaricare, Pititto conquista e apre per Santoni che vede premiato il suo inserimento, sinistro dentro l'area di rigore e 3 a 0 senza appelli. 

IL TABELLINO

PRO EUREKA-VERBANIA 3-0
RETI: 22' Nosenzo (P), 10' st Paris (P), 42' st Santoni (P).
PRO EUREKA (3-5-2): Benini 6, Paris 7, Romano 6.5, Nosenzo 6.5, Di Savino 6.5, Luz Dos Santos 7 (17' st Regaldo 6), Santoni 7 (46' st Monti sv), Galietta 6.5 (43' st Palestro sv), Tabone 6.5 (34' st Golfarelli sv), Sinisi 7, Bandirola 6.5 (21' st Pititto 6.5). A disp. Rusu, Starnai, Gallace, Capriolo. All. Tosoni 7.
VERBANIA (4-4-2): Strola 6, Della Vedova 5 (30' st Bouchbika sv), Sistino 6, Piraccini 6, Zingaro 6, Vanzan 5, Usei 6 (8' st Bianciotto 5.5), Margaroli 5.5, Cerutti 5, Quintero 5 (8' st Tettamanti sv, 14' st Davì 5.5), Aglio 5 (1' st Fodrini 5). A disp. Pignolo, Savoldi, Deputato. All. Porcu 5.
ARBITRO: Iorfida di Collegno 6.
COLLABORATORI: Berta e Brivitello.
AMMONITI: 41' Galietta[01] (P), 32' st Cerutti[01] (V), 40' st Vanzan[00] (V).

LE PAGELLE

PRO EUREKA (3-5-2)
Benini 6 Poco impegnato si dimostra tranquillo tra i pali, può migliorare in alcune gestioni del pallone in fase di costruzione dove viene chiamato in causa spesso. 
Paris 7 Domina il gioco aereo e gestisce bene il pallone in costruzione. Il suo peso si fa sentire anche in area avversaria. 
Romano 6.5 Si disimpegna bene anche sulla linea difensiva a tre. 
Nosenzo 6.5 Altro uomo di duttilità, spicca in efficacia in occasione del gol. 
Di Savino 6.5 Guida la difesa e non permette mai agli attaccanti avversari di girarsi e guardare la porta. 
Luz Dos Santos 7 Domina la sua fascia di competenza, Della Vedova lo subisce nell'uno contro.
17' st Regaldo 6
Santoni 7 Ci prova subito con un paio di tiri da fuori ma finiscono alti, nel mezzo dà qualità e corsa senza sosta. 
Galietta 6.5 Bravo a trovarsi gli spazi tra la linea di difesa avversaria e il centrocampo. 
Tabone 6.5 Qualche errore nella gestione del pallone ma serve l'assist a Nosenzo per il primo gol.  
Sinisi 7 Gestisce tutto con tranquillità e sa come mettere i compagni in condizione di far male. 
Bandirola 6.5 Non ha grossi squilli ma il suo movimento senza dar punti di riferimento è molto prezioso e basta per mandar fuori giri la difesa ospite.
21' st Pititto 6.5 In fase di recupero, ma lo stesso riesce ad essere utile sull'assist a Santoni. 
All. Tosoni 7 Merito più grande è quello di non far notare la differenza nel gioco dallo scorso anno pur avendo cambiato alcuni interpreti chiave. 

VERBANIA (4-4-2)
Strola 6  Compie due buone parate su Tabone e Galietta nel secondo tempo. 
Della Vedova 5 Ha l'incubo Dos Santos da contenere, la sua colpa è di non temporeggiare abbastanza, l'alibi è quello di non avere mai un raddoppio a supporto. 
Sistino 6  Se non altro ci mette coraggio, buona una sua diagonale in copertura nel secondo tempo. 
Piraccini 6 Si incarica dei calci piazzai, unica situazione che pare poter creare pericoli sul fronte Verbania. 
Zingaro 6 Si impone come può ma i pericoli arrivano da tutti i lati. 
Vanzan 5 Uscite avventate che creano buchi nella difesa dove gli avversari si possono infilare con facilità.
Usei 6 Uno dei pochi che dà l'impressone di poter creare qualche pericolo in movimento, la sua sostituzione è forse prematura. 
8' st Bianciotto 5.5 Non ha il passo di Usei e in fase offensiva si vede
Margaroli 5.5 Poco filtro e pochi palloni giocati rendono la sua gara piuttosto anonima. 
Cerutti 5 Non basta l'impegno, poche sponde riuscite non aiutano la squadra. 
Quintero 5 Non trova una vera posizione, non supporta Cerutti e non collega i reparti. 
8' st Tettamanti sv,14' st Davì 5.5
Aglio 5 Corre in lungo e in largo e si vede tutta la sua gioventù nel farlo, finisce presto la benzina e deve essere sostituito. 
1' st Fodrini 5 Fatica a trovare corridoi per far girare la squadra, nel finale perde pure il pallone costa il gol del 3 a 0.
All. Porcu 5 Prova sin da subito a guidare la squadra con un'iniezione di grinta, ma non può bastare per affrontare una squadra più avanti e con idee più chiare. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400