Cerca

Coppa Eccellenza

Settimo Milanese-Calvairate: Mancuso show, i rossoblù eclissano la formazione di Invernizzi

Spaggiari illude i suoi, poi Torrisi, Visigalli e Liciardello fanno sorridere Nistri

Gianluca Nistri Calvairate

Nistri, tecnico della Calvairate

Dopo la sconfitta contro la Rhodense, la formazione di Invernizzi si schianta oggi contro una Calvairate ricco di sorprese: termina 1-3 al Battista Re. La formazione rossoblù, dopo continue azioni, trova la prima rete al 19', con l'esperto Licciardello che - nonostante un palo iniziale - buca la porta di Puglia. Un giro d'orologio basta alla formazione d'Invernizzi per pareggiare i conti con l'attento 2002 Spaggiari, complice una brutta uscita di Consiglio. Ma è una rete che illude e basta, perché gli ospiti rincarano la dose dopo poco, prima con Visigalli, poi con Torrisi al 37'. Ancora una delusione in casa Settimo, sorride invece la formazione di Nistri.
 
Triplete rossoblù. Il match si apre con squadre ben distese che si studiano a vicenda, lasciando davvero pochi spazi per eventuali occasioni. La prima azione interessante arriva al 10’, e a guidarla sono gli ospiti rossoblù. Dopo un uno-due tra Mancuso e Visigalli, il piccolo Bianchini arriva in area ma il suo tiro trova solo uno sfortunato rimpallo. Il Settimo risponde al 15’, ma il gioco è un po’ troppo confusionario e si conclude con un tiro dai 15 metri di Fabozzi, troppo lento per poter far male. Dopo molteplici azioni poco interessanti, al 19’ la Calvairate la sblocca. La palla è portata in avanti da Bianchini, che con una precisione magistrale la scarica in area per Licciardello. Sulla conclusione di testa il numero 11 trova il palo, ma ribattendo di destro sigla la prima rete: è 0-1 al Battista Re. Quasi come per osmosi, dopo un giro d’orologio il Settimo si risveglia e pareggia subito i conti. Su un cross dalla fascia destra, Consiglio esce male dalla porta e il veloce Spaggiari la butta in rete. Al 25’ rispondono i rossoblù con un’azione personale di Licciardello che, dopo essersi smarcato, conclude dall’esterno trovando la traversa. La Calvairate macina campo, e al 26’ raddoppia la dose. Sulla fascia sinistra è sempre l’accoppiata Bianchini-Mancuso, proprio quest’ultimo regala una palla d’oro per il destro al volo di Visigalli che riporta in vantaggio la formazione. Ancora ospiti pericolosi al 30’, quando Conte scarica in area per Licciardello, ma il suo destro impegna poco Puglia. I padroni di casa si rendono pericolosi al minuto successivo, con un lancio dalla propria metà campo che innesca Coulibaly, che nonostante l’uno contro uno conclude troppo alto sprecando un’interessante palla. Il Settimo la tenta nuovamente al 34’, con un’azione personale di Fabozzi che conclude sul primo pallo facendo distendere Consiglio. I rossoblù rispondono al 35’, con uno splendido Mancuso che regala quasi un nuovo assist in area, se non fosse per la chiusura attenta di Spaggiari. Ma proprio sul calcio d’angolo successivo il Settimo subisce la terza sberla. A servire la sfera su un piatto d’argento è ancora Mancuso, che la filtra in area per Torrisi: destro micidiale sul quale Puglia non può nulla. Con un solo minuto di recupero, la prima frazione di gioco si chiude con una Calvairate sempre in avanti che domina il match.
 
Rossoblù docet. Il secondo tempo si apre senza alcuna sostituzione per i 22 in campo. A metterci più grinta sono i padroni di casa, provando subito dopo due minuti una conclusione poco pericolosa con Fabozzi. Al 7’ ci provano gli ospiti, con un bel destro di Mancuso che termina non troppo lontano dall’incrocio dei pali. Ancora rossoblù in avanti al 10’, con il velocissimo terzino Bianchini che con troppa poca freddezza conclude sulle gambe di Puglia. Nonostante il vantaggio, la Calvairate continua a macinare campo e sorprendere. Il regista è sempre Mancuso, che regala un pallone stupendo a Visigalli, ma giunto in area di rigore conclude di punta fuori dai pali. Il Settimo cerca di assestarsi con opportuni cambi, ma il suo gioco è ancora troppo confusionario. I rossoblù ci provano al 24’, con un cross preciso che trova quasi la testa di Ricupati, ma il giovane Lorino riesce ad anticiparlo. Al 32’ la tenta capitan Laraia, cercando di dribblare dal limite dell’area gli avversari, ma la sua conclusione troppo voluta trova solo il rimpallo di Panepinto. I rossoblù si rendono pericolosi al 34’, quando Visigalli arriva in area, si smarca, ma la sua bomba è rimpallata in extremis dal mastino Cantoni. Scoccato il 40’ gli ospiti ci provano nuovamente, con un filtrante d’oro di Panepinto, che coglie libero Baiardo, ma l’uscita di Puglia chiude ogni possibilità. I minuti di recupero sono 4, complici le diverse sostituzioni. A provarci fino all’ultimo è ancora il Calvairate, con un gol sfumato di Panepinto, ma non c’è più tempo: termina 1-3 al Battaglia Re, con tre punti meritati per i rossoblù che giocano oggi una partita condotta magistralmente.


IL TABELLINO


SETTIMO MILANESE-CALVAIRATE 1-3
RETI: 19’ Licciardello (C), 20’ Spaggiari (S), 26’ Visigalli (C), 37’ Torrisi (C)
SETTIMO MILANESE (4-4-2): Puglia 5, Curci 5.5, Spaggiari 6.5, Caon 5.5 (42’st Locatelli sv), Lorino 6, Cantoni 6.5, Coulibaly 5 (10’st Pica 6), Martinoia 6 (15’st Truzzi 5.5), Fabozzi 5.5, Laraia 5 (32’st De Marco sv), Cipullo 5.5 (36’st Cicogna, sv). A disp. Paradiso, Maugeri, Coicogna. All. Invernizzi 5.
CALVAIRATE (4-2-3-1): Consiglio 6.5, Paloschi 6.5, Bianchini 7, Conte 6.5 (26’st Panepinto 6.5), Torrisi 7 (40’ Beccaria 6.5), Ferrari 6, Mancuso 8, Stafania 6.5 (16’st Zappettini 6), Luraschi 6.5 (34’st Baiardo sv), Visigalli 7, Licciardello 7 (20’st Ricupati 6). A disp. Casanova, Volpini, Maggi, Zambelli. All. Nistri 8.
ARBITRO: Nicolò Trombello di Como 7.
ASSISTENTI: Roberto Pozzi di Varese e Pia Francesca Algeri di Milano.
AMMONITI: Paloschi (C), Cipullo (S), Lorino (S).


LE PAGELLE


SETTIMO MILANESE
Puglia 5 Prende oggi tre sberle in una sola frazione di gioco, durante il secondo tempo reagisce meglio ma è anche meno impegnato.
Curci 5.5 Lavora davvero bene sulla fascia destra, riuscendo ad arginare il veloce Bianchini nei primi minuti di gioco. Ma più il tempo passa e più fatica a chiudere l’instancabile Mancuso, avendo così anche qualche colpa sul secondo gol.
Spaggiari 6.5 Sfrutta falli di mestiere che riescono a lasciare poco spazio a Luraschi. Si trova al posto giusto durante il primo e unico gol. 90 minuti di attenzione e grinta che però non bastano da soli.
Caon 5.5 Avrebbe l'esperienza che serve per poter far male, ma le sue galoppate a centrocampo vengono sempre sventrate perché troppo prevedibili (42’ st Locatelli sv).
Lorino 6 Bei lanci lunghi in avanti e belle le sportellate con Licciardello, ma qualche volta è in difficoltà. Nella seconda frazione di gioco si lascia prendere spesso dal nervosismo e commette alcuni errori ingenui.
Cantoni 6.5 Salta più in alto di tutti, nei contrasti aerei ha sempre la meglio. Incita i suoi e dimostra tantissima grinta su ogni pallone. Sicuramente il migliore in campo del Settimo.
Coulibaly 5 Troppo poco sfruttato sulla fascia destra in fase offensiva, in fase difensiva è un po’ distratto e lascia larghi spazi. Non è oggi la sua giornata.
10’ st Pica 6 Ingresso positivo, ma ha troppa paura sulla fascia e dà poco ritmo ai suoi.
Martinoia 6 Le sue falcate lasciano indietro tutti, l’importante è riuscire a fermarlo e la Calvairate lo fa magistralmente. Durante la seconda frazione di gioco si spegne.
15’ st Truzzi 5.5 Non entra al massimo in partita, a centrocampo si fa strappare la sfera più di una volta dai piedi.
Fabozzi 5.5 Prova qualche incursione personale, ma gli esperti difensori rossoblù lo chiudono sempre egregiamente. Si spegne durante i secondi 45 minuti.
Laraia 5 Il capitano inizia oggi troppo in sottotono, non avendo mai uno sbocco per poter liberare la propria tecnica. Prova una sola conclusione degna di nota. Prestazione da migliorare (32’ st De Marco sv).
Cipullo 5 Non è oggi la sua giornata, sulla fascia non ha un corridoio favorevole. Compie un fallo davvero brutto su Conte che potrebbe evitare, ma il nervosismo oggi regna per i giocatori di casa (36’ st Cicogna sv).
All. Invernizzi 5 Due sconfitte consecutive pesano sulle spalle del Settimo. Il gioco è troppo confusionario, e i suoi fantasisti non riescono a farcela davanti alla difesa esperta della Calvairate. Prestazione da rivedere.
 
CALVAIRATE
Consiglio 6.5 Il giovane 2003 ha un po’ di colpe sul gol subito, ma a tantissimi appelli risponde sempre presente.
Paloschi 6.5 Classe ed esperienza non mancano, il giocatore non si lascia scappare niente ed è difficile trovargli qualcosa da recriminare. Prestazione ottima.
Bianchini 7 Il giovanissimo 2001 corre e galoppa sulla fascia sinistra, buonissima la sua intesa con Mancuso, non a caso protagonisti entrambi del secondo gol. Ottima conduzione di gioco.
Conte 6.5 Il mastino della formazione, strappa ogni pallone possibile dai piedi di Cipullo. Esce dopo un brutto fallo subito.
26’ st Panepinto 6.5 Ingresso super positivo, a centrocampo dà fiato e ritmo ai suoi rendendosi anche pericoloso in attacco.
Torrisi 7 In difesa copre qualsiasi spazio possibile, stando col fiato sul collo a Laraia. È l’artefice della terza rete, dimostrando un buon gioco di gambe. Esce causa strappo muscolare.
40’ Beccaria 6.5 Entra a freddo in partita ma dimostra tanta attenzione, non facendosi mai cogliere impreparato. Salta alto e chiude eventuali corridoi al Settimo.
Ferrari 6 Stesso discorso di Conte, anche questo giocatore non sbaglia nulla e la sua calma in fase di costruzione è da applausi.
Mancuso 8 Man of the match, belle incursioni sulla fascia sinistra, la sua altezza lo aiuta molto ma ancora di più la sua tecnica e intelligenza. Regala palle bellissime e precise in area, suo infatti l’assist sul secondo gol.
Stafania 6.5 Amministra bene il gioco a centrocampo, alzando la testa e trovando la soluzione migliore.
16’ st Zappettini 6 Entra bene in partita, ci mette tanta grinta e corsa ma non tocca tanti palloni.
Luraschi 6.5 Il giovane 2001 gioca bene sulla fascia destra, saltando più di una volta l'avversario. Esce stremato complici le tantissime falcate (34’ st Baiardo sv).
Visigalli 7 Si trova nel posto giusto al momento giusto, il suo destro potente punisce Puglia e premia i suoi. Dimostra per tutti i 90 minuti tanta classe e qualità.
Licciardello 7 L’esperienza è di casa, si rende pericoloso in più di un’occasione, non a caso è il primo marcatore ad aprire le danze. Durante la seconda frazione è sempre una spina nel fianco che impegna la difesa del Settimo, grande gara.
20’ st Ricupati 6 Il pitbull della squadra, si butta su ogni pallone subendo tantissimi falli preziosi.
All. Nistri 8 La Calvairate ha esperienza da vendere e lo dimostra per 90 minuti totali. Sul gol subito può poco e niente la formazione, ogni reparto è di alto livello e i cambi sono tutti azzeccati. Gara da applausi.
 
ARBITRO
Nicolò Trombello di Como 7 
Conduzione di gara ottima, giusti i cartellini e i fischi. Buona collaborazione con gli assistenti.


LE INTERVISTE

Dopo il match, l'allenatore Invernizzi (Settimo Milanese) dichiara: «Abbiamo sporcato un po' la gara con alcuni errori evitabili, loro hanno dimostrato sicuramente tantissima qualità e hanno chiuso presto la partita. Era un avversario davvero di alto livello e si è visto, noi ci siamo impegnati come abbiamo potuto, è stato un altro test che ci aiuterà sicuramente a crescere».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400