Cerca

Eccellenza

Sancolombano-Trevigliese: Stroppa illude i locali, Gueye pareggia la contesa

Il rigore trasformato da Stroppa porta in vantaggio gli azulgrana . A sei minuti dal termine, il neoentrato Gueye, al primo pallone toccato sigla la rete del pareggio

Tassi, tecnico Sancolombano

Maurizio Tassi, tecnico del Sancolombano; prima del match.

Termina in parità l’incontro tra Sancolombano e Trevigliese. I locali, dopo le inziali difficoltà, difendono con ordine e vanno in vantaggio grazie al rigore trasformato da Stroppa. Gli ospiti trovano a sei minuti dal termine la rete del pareggio con il neoentrato Gueye. La gara ha messo di fronte due formazioni con obiettivi stagionali diversi: i collinari proseguono con la “linea giovani” e vogliono disputare un campionato tranquillo, mentre la Trevigliese ha le carte in regola per giocarsi un posto nei play off.

Stroppa dal dischetto. Tassi, per la prima gara stagionale si affida ad un 4-2-3-1. Privo di Ioance, Rabuffi e Pernice, il tecnico azulgrana affida le corsie esterne ai giovani prodotti del vivaio, Di Frisco e Ghidaoui. Con loro, a protezione della porta difesa da Mercuri, la nuova coppia di centrali composta da Tondini ed Eugenio. Capitan Orlandini e Serafini presidiano la zona centrale del campo mentre sulla trequarti Spedini, Pinciroli e Stroppa supportano il neoacquisto Caccianiga. Radaelli risponde con una linea difensiva a quattro composta ai lati da Brugali e Chinelli, a sostegno della coppia centrale Dorigo-Garbero. Centrocampo a tre con Daniele Maffei in cabina di regia coadiuvato da Coati e Gabriele Maffei. In avanti, Bertocchi e Longhi supportano bomber Longaretti. Nella prima frazione, gli ospiti interpretano meglio la gara e nei primi quindici minuti è un monologo trevigliese. Il bano si difende con ordine ma fatica a contrattaccare con i tre trequartisti che non fungono da collante tra centrocampo ed attacco. In difesa i locali mostrano solidità, ragion per cui, la Trevigliese fatica a costruire occasioni da gol. Al 21’ Longhi, splendidamente servito dalla sponda aerea di Longaretti, entra in area e calcia a rete, trovando la gran risposta di Mercuri che toglie il pallone dall’incrocio dei pali. Col passare dei minuti crescono i locali pur senza costruire azioni da gol degne di nota. La gara cambia al 36’: l’ex di turno, Dorigo, atterra in area Stroppa. Dal dischetto il numero dieci azulgrana spiazza Pelati e firma la rete del vantaggio. La Trevigliese risponde al 44’ con Bertocchi, il cui tiro dal limite termina di poco a lato.

Gueye all'assalto. Nella ripresa, i locali chiudono ogni varco agli ospiti. Garbero e compagni faticano ad impensierire la difesa locale, dove giganteggiano Tondini ed Eugenio. I due centrali anticipano puntualmente Longaretti nei numerosi duelli aererei. Sono i locali ad avere due occasioni per chiudere il match. La punizione di Orlandini al 6’ trova la pronta opposizione di Pelati. Al 24’ il capitano azulgrana serve Caccianiga, la cui conclusione termina di poco alta. Redaelli inserisce molti giocatori offensivi alla ricerca del pareggio (Pilenga, Piccinini, Fanzaga, Gueye). I locali lasciano il pallino del gioco nelle mani degli ospiti, ma ripartono in contropiede creando più di un grattacapo alla difesa guidata da Garbero. Radaelli inserisce Gueye per l’assalto finale e l’attaccante trova, al primo pallone toccato, la rete del pari. Un minuto dopo il suo ingresso in campo, l’attaccante ospite anticipa Bruno ed insacca di testa alle spalle dell’incolpevole Mercuri. I locali non accusano il colpo e provano a vincerla: all’42’ il tiro da fuori area di Tondini trova la gran risposta di Pelati. Al triplice fischio, il pareggio appare il risultato più giusto anche se in casa Sancolombano resta l’amaro in bocca per la rete subita a pochi minuti dal termine.

IL TABELLINO

SANCOLOMBANO-TREVIGLIESE 1-1
RETI: 37’ rig. Stroppa (S), 39’ st Gueye (T).
SANCOLOMBANO (4-2-3-1): Mercuri 6, Di Frisco 6 (2’st Bruno 5.5), Ghidaoui 6, Serafini 6, Tondini 6.5, Eugenio 7, Tondini 6, Spedini 6, Orlandini 6.5 (45’ st Della Torre sv), Caccianiga 6 (40’ st Di Toma sv), Stroppa 7, Pinciroli 6 (33’ st Albertini 6). A disp. Cigolini,Civiero,Ferrari,Aguiliar,Hatia. All. Tassi 6.5.
TREVIGLIESE (4-3-3): Pelati 6.5, Brugali 6 (14’ st Piccinini 6), Chinelli 6, Dorigo 5.5, Coati 6 (33’ st Fanzaga 5.5), Garbero 6, Longhi 6.5 (38’ st Gueye 7), Maffei D. 6, Longaretti 5.5, Maffei G. 6 (45’ st D’Elia sv), Bertocchi 6 (5’ st Pilenga 6). A disp. Rota,Rinaldi,Franzosi,Offendi. All. Radaelli 6.5.
AMMONITI: Tondini (S), Fanzaga (T)
ARBITRO: Pelaio di Pavia 5.5
ASSISTENTI: Pozzi di Varese e Savoldi di Brescia

 

 LE PAGELLE

SANCOLOMBANO
Mercuri 6 Risponde presente sul gran tiro di Longhi.
Di Frisco 6 Un infortunio lo costringe ad uscire ad inizio ripresa. Nella prima parte di gara tiene bene la posizione, non concedendo nulla a Bertocchi.
2’ st Bruno 5.5 Anticipato da Gueye nell’azione del pari.
Ghidaoui 6 Ennesimo prodotto del vivaio all’esordio in Eccellenza. Cresce col passare dei minuti. Non concede spazio a Longhi.
Serafini 6 Lui e Orlandini tengono testa al centrocampo ospite (in superiorità numerica). Giocatore totale: tecnica e quantità a servizio della squadra.
Tondini 6.5 Guidato dal più esperto, Eugenio, non sbaglia un intervento. Annulla Longaretti.
Eugenio 7 Il nuovo leader della difesa azulgrana. Guida il reparto con personalità. Chiude ogni varco.
Spedini 6 Meno incisivo del solito ma sempre utile alla causa.
Orlandini 6.5 Il solito “guerriero”. Lì in mezzo rompe ed imposta. La sua presenza è fondamentale nello scacchiere tattico di mister Tassi. (45’ st Della Torre sv).
Caccianiga 6 Nella ripresa cresce e sfiora il gol con un gran tiro al volo dal limite dell’area. (40’ st Di Toma sv).
Stroppa 7 Conquista e trasforma il rigore del momentaneo vantaggio. In questo avvio di stagione, è il giocatore offensivo più in forma dei banini.
Pinciroli 6 Collante tra centrocampo ed attacco. Offre una prova generosa.
33’ st Albertini 6 Acciaccato, stringe i denti ed offre il suo contributo negli ultimi minuti.
All. Tassi 6.5 La squadra soffre nei primi venti minuti poi trova la “quadra”. Nella ripresa va più volte vicino al raddoppio.

 

TREVIGLIESE
Pelati 6.5 Due parate ma decisive: evita il raddoppio di Orlandini al 51’ e l’eventuale beffa finale all’ 85’, respingendo il tiro di Tondini.
Brugali 6 Bene in avvio, cala col passare dei minuti fino alla sostituzione.
14’ st Piccinini 6 Entra in campo con il giusto agonismo e carica i compagni a credere nel pari.
Chinelli 6 Gare senza infamia né lode. Contiene Spedini con personalità ma si limita alla fase difensiva.
Dorigo 5.5 Contiene bene Caccianiga ma commette il fallo da rigore. L’ex di turno non
Coati 6 Classe 2002 davvero interessante. Gioca con personalità senza mai perdere un pallone.
33’ st  Fanzaga 5.5 Si nota solo per l’ammonizione finale.
Garbero 6 Leader difensivo. Dalle sue parti il bano non sfonda.
Longhi 6.5 Un gran tiro dal limite. Mercuri gli nega la gioia del gol.
37’ st Gueye 7 Al primo pallone toccato pareggia la contesa. Il suo ingresso è provvidenziale.
Maffei D. 6 Buon palleggiatore. Nella ripresa fatica ad imporsi in mezzo al campo
Longaretti 5.5 Ingabbiato da Tondini e Eugenio non riesce a trovare spazi. Viene sempre anticipato dagli avversari.
Maffei G. 6 Nei primi venti minuti giganteggia in mezzo, poi cala e non trova giocate degne di nota. (45’st D’Elia sv).
Bertocchi 6 Un solo tiro pericoloso nella prima frazione. Vista la sua qualità è lecito aspettarsi di più.
5’ st Pilenga 6 Vale lo stesso discorso fatto per Bertocchi.
All. Radaelli 6.5 Nel primo tempo meriterebbe il vantaggio invece va sotto. La riprende nel finale col gol del neoentrato Gueye. Decisivi i suoi cambi.

ARBITRO

Pelaio di Pavia 5.5 Non fischia degli evidenti falli al limite dell’area. La gara è tutto sommata corretta ma la distribuzione dei cartellini non convince.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400