Cerca

Eccellenza

Settimo Milanese-Verbano: Antonucci e Galli, la squadra di Galeazzi si prende i tre punti nella ripresa

Seconda sconfitta consecutiva per il Settimo, per il Verbano rete inviolata e prima vittoria in campionato

Prima vittoria in campionato per il Verbano, che, dopo un primo tempo equilibrato e in cui le occasioni più nitide sono ad opera Settimo, trova nella ripresa le reti di Antonucci e Galli che decidono il match. Seconda sconfitta di fila tra le mura amiche, invece, per gli uomini di Invernizzi, che, dopo essere caduti con il Base 96 una settimana fa, non riescono a invertire il trend negativo. Nei padroni di casa la novità è tra i pali, con Puglia che, rispetto a sette giorni prima, dà il cambio a Paradiso; a sostituire lo squalificato Spaggiari è invece Pica, con Curci spostato a sinistra. 4-3-3 confermato per gli uomini di Invernizzi, con Maugeri e Coulibaly ad agire ai lati di Cicogna. Galeazzi. da parte sua, ritrova Piagni e Antonucci e li schiera immediatamente dall'inizio, in luogo di Santagostino e di Costa; il 3-4-3 iniziale diventa spesso un 5-4-1, con Okaingni e Dalia ad abbassarsi sulla linea dei difensori, Dervishi e Antonucci su quella di centrocampo.

Equilibrio, Coulibaly si divora il vantaggio La partita è fin dalle prime battute molto tattica e le occasioni latitano da entrambi i lati. Il Settimo cerca di affidarsi soprattutto alle iniziative di Maugeri, che sul suo lato mette spesso in difficoltà Dalia, ma non riesce poi a trovare il modo di fare male. Nel Verbano chi prova a creare maggiori pericoli è Dervishi, che con un'iniziativa personale va vicino a trovare compagni a pochi passi dalla porta. In generale però le due compagini faticano, oltre che a trovare occasioni da rete, a prendere pieno possesso della gara e del palleggio: il Settimo prova a far valere la superiorità numerica in mezzo al campo, coinvolgendo il proprio play, Caon, nella costruzione, ma non trova sbocchi nella ben organizzata difesa ospite. La prima vera occasione per la squadra di Invernizzi arriva allora in contropiede, costruito con tenacia da Cicogna, che conduce la sfera e la offre a Coulibaly, il cui sinistro trova un'ottima risposta in angolo di Ruzzoni. Dopo un sinistro da fuori di poco largo da parte di Malvestio, lo stesso Coulibaly si mangia il gol dell'1-0; Maugeri recupera palla in pressing offensivo e serve Cicogna, Ruzzoni respinge il diagonale dell'attaccante di casa sui piedi del classe 2002, che mette incredibilmente fuori a porta sguarnita. 

Antonucci e difesa, il Verbano la vince Parte subito con maggiore aggressività la squadra di Galeazzi ad inizio ripresa, con Dervishi spostato a fare la punta e Barranco sull'esterno; arriva immediatamente una grande occasione, con Scognamiglio che, su punizione di Galli, colpisce di testa trovando una splendida risposta di Puglia. Il Settimo prova a rispondere con Martinoia, che ruba palla sulla trequarti e mette a lato di poco da fuori area. Le redini del match e l'inerzia però passano dalle parti degli ospiti, che a livello di intensità e agonismo mostrano più cattiveria. Dopo il quarto d'ora arriva così il vantaggio: Okaingni la mette in mezzo dalla destra e sul secondo palo irrompe Antonucci, che da pochi passi fulmina Puglia. La squadra di Galeazzi ha così l'opportunità di serrare maggiormente i ranghi, con un puro 5-4-1 che lascia da solo davanti Dervishi. Il tecnico del Verbano cerca infatti di raddoppiare costantemente gli esterni del Settimo, che infatti non trovano mai la possibilità di mettersi in luce. Gli uomini di Invernizzi faticano allora a creare qualcosa di pericoloso dalle parti di Ruzzoni, mai davvero impegnato nel corso della ripresa; gli ingressi di Laraia e Fabozzi non cambiano l'inerzia del match e l'unica occasione arriva su calcio piazzato, con colpo di testa di Pica di poco largo. Nel finale il Verbano ha delle possibilità in contropiede: prima Okaingni fa tutto da solo ma mette alto dal limite, alla seconda opportunità gli ospiti la chiudono. Palla in profondità per Dervishi, lucido nel trovare a centro area Galli, che davanti a Puglia non perdona. Fa festa così il Verbano, per tre punti che smuovono la classifica e regalano fiducia.

IL TABELLINO

Settimo Milanese-Verbano 0-2
RETI (0-2): 17' st Antonucci (V), 48' st Galli (V).
SETTIMO MILANESE (4-3-3): Puglia 6.5, Pica 5.5, Curci 6, Caon 6.5, Lorino 6, Cantoni 6, Maugeri 6.5, Martinoia 5.5, Cicogna 6 (25' st Fabozzi 5.5), Cipullo 5.5, Coulibaly 5.5 (18' st Laraia 5.5). A disp. Paradiso, Cicogna, Talamo, De Marco, Favilla, Braga, Truzzi. All. Invernizzi 5.5.
VERBANO (3-4-3): Ruzzoni 6.5, Zangrillo 6, Dalia 5.5, Okaingni 7, Piagni 6.5, Scognamiglio 6.5, Antonucci 7 (33' st Icardi sv), Malvestio 6.5, Dervishi 6.5, Galli 6.5, Barranco 5.5 (22' st Costa 6). A disp. Palazzi, Santagostino, Bertoli, Costantini, Coltro, Fogal, Arienti. All. Galeazzi 7.
ARBITRO: Brozzoni di Bergamo 6.5.
ASSISTENTI: Madaschi di Bergamo e Maher di Bergamo.
AMMONITI: Dalia (V), Piagni (V), Curci (S), Laraia (S).

LE PAGELLE

Settimo Milanese

Puglia 6.5 Nel primo tempo non deve mai sporcarsi i guanti; bravissimo a inizio ripresa ad opporsi a Scognamiglio, nulla può sulle reti subite.

Pica 5.5 Prova a farsi notare con qualche incursione offensiva, in cui però manca di qualità. Ha la colpa di perdere Antonucci nell'azione che porta al primo gol ospite.

Curci 6 Non spinge quasi mai. Dietro però tiene bene Barranco, anche se quando Okaingni sale qualche problema lo accusa.

Caon 6.5 Tanti palloni del Settimo passano dai suoi piedi. Cerca di dare qualità alla manovra, ma trova quasi sempre spazi sbarrati. 

Lorino 6 Nel primo tempo Barranco non gli crea problemi; quando davanti si sposta Dervishi fisicamente fa più fatica nei duelli.

Cantoni 6 Bene in fase di posizionamento, è sempre ben piazzato al centro della difesa. Fatica invece in impostazione, non sempre pulito nelle uscite.

Maugeri 6.5 È colui che ci prova di più, sia come soluzioni personali sia nell'innescare i compagni. Le occasioni migliori della squadra passano dai suoi piedi, cala nel finale.

Martinoia 5.5 A sprazzi. Qualche contrasto vinto, qualche contrasto perso. Manca in fase di inserimento, Cicogna viene spesso lasciato troppo solo in area di rigore.

Cicogna 6 Lotta come un leone per tutta la partita, facendo a sportellate coi difensori del Verbano. Impegna Ruzzoni con un destro insidioso. (25' st Fabozzi 5.5 Entra per dare freschezza davanti, ma nessuno lo nota. I palloni toccati sono vicini allo zero, non trova spazi in mezzo alla difesa del Verbano).

Cipullo 5.5 È colui che sulla trequarti dovrebbe accendere la luce, ma non lo fa mai. Mancano le sue intuizioni per trovare degli sbocchi davanti.

Coulibaly 5.5 L'impegno non manca, è sempre nel vivo delle azioni offensive. Molto grave però l'errore a porta sguarnita che avrebbe dato un altro impulso alla partita (18' st Laraia 5.5 Ingresso nervoso, passa più il tempo a litigare con chiunque piuttosto che cercare di aiutare i suoi).

All. Invernizzi 5.5 Buon primo tempo dei suoi, che sfiorano il gol in un paio di occasioni; male l'approccio nella seconda frazione, la squadra non riesce a reagire dopo il primo gol subito.

Verbano

Ruzzoni 6.5 Tiene inviolata la porta, contribuendo con due buone parate su Coulibaly e Cicogna nel primo tempo.

Zangrillo 6 Tiene la posizione come braccetto della difesa a tre, con attenzione e senza mai soffrire.

Dalia 5.5 Il più in difficoltà nel primo tempo, soffre Maugeri e si prende un giallo; nonostante quuesto, però, nella ripresa sale di tono e non rischia nulla.

Okaingni 7 Difensivamente perfetto, dalle sue parti il Settimo non passa mai. Ha il merito di offrire ad Antonucci la palla che il 7 trasforma nello 0-1.

Piagni 6.5 Rientra dall'inizio e in mezzo alla difesa tiene benissimo, senza mai concedere nulla agli avanti del Settimo.

Scognamiglio 6.5 Autoritario, nel contenere Cicogna è sempre preciso. Va vicino al gol che solo un grande Puglia gli nega.

Antonucci 7 Non sempre nel vivo dell'azione, si accende ad intermittenza. Ha però l'enorme merito di Anticipare Pica e si siglare la rete che stappa il match (33' st Icardi sv).

Malvestio 6.5 Buon mancino, con cui sfiora la rete con un bel tiro da fuori. Ottimo nell'interdizione in mezzo al campo, nella ripresa chiude ogni varco.

Dervishi 6.5 Sempre grande lotta di fisico coi centrali del Settimo, prova a tenere su la squadra. Lucido e peerfetto nell'assistenza a Galli per il gol che chiude il match.

Galli 6.5 Più lotta e interdizione che qualità, con Malvestio forma una diga preziosa in mezzo al campo. La csua corsa nel finale viene premiata dal destro che chiude la partita.

Barranco 5.5 Il più in ombra dei suoi, non trova il modo di mettersi in mostra nè quando schierato come punta centrale nè quando spostato sull'esterno. (22' st Costa 6 Pensa più a raddoppiare sugli esterni che a cercare iniziative personali; utile nll'aiutare difensivamente la squadra).

All. Galeazzi 7 Squadra organizzatissima e compatta, in cui ognuno sembra sapere sempre cosa fare. Prima rete inviolata in campionato, oggi solo segnali positivi.

LE INTERVISTE

Gianluca Invernizzi, allenatore del Settimo, commenta così la seconda sconfitta consecutiva: «Il primo tempo è stato buono, non abbiamo mai sofferto e abbiamo creato qualche occasione importante. Dopo il primo gol subito abbiamo peccato di scarsa lucidità e siamo diventati troppo nervosi; il Verbano poi ci ha creato difficoltà, perchè è stato molto complicato trovare spazi per fare male. Ringrazio comunque i ragazzi, perchè l'impegno è stato massimo».

Il tecnico del Verbano, Sergio Galeazzi, commenta invece con soddisfazione la prima vittoria in campionato: «Abbiamo meritato la vittoria, siamo cresciuti tanto nel corso del match. Non abbiamo mai mancato in attenzione e aggressività, l'atteggiamento è stato ottimo. Siamo la squadra più giovane del girone; se però acquisiamo consapevolezza dei nostri mezzi l'obiettivo salvezza può essere raggiungibile».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400