Cerca

Eccellenza

Pro Eureka - Dufour Varallo: esordio a luci e ombre per Siciliano, Cesano agguanta il primo punto

Il vantaggio di Pititto dura appena un minuto, il neo entrato Imoh firma subito il pari

Bocchio-Dos Santos

Lotta ad alta velocità in fascia tra Bocchio e Dos Santos

Ruota tutto attorno al ritorno di Sandro Siciliano in panchina in casa Pro Eureka, nel pareggio casalingo contro la Dufour Varallo si intravedono alcuni concetti che potrebbero cambiare rispetto al passato. Prima di tutto il modulo, si vede un 4-4-2 che di rado si era visto prima e Nosenzo riportato in mezzo al campo sono i primi due indicatori di modifica. Ma più importante di tutto è il modo di affrontare la partita, i concetti su cui sviluppare il gioco: meno palleggio a cercare l'uomo tra le linee e più palla verticale alla ricerca della profondità o della conquista della seconda palla. Ma c'è anche della continuità, perché sfruttare Galietta dentro il campo cercando la palla tra le linee rimane un punto di forza, così come lo spunto di Dos Santos in fascia. Dall'altro lato c'è la Dufour Varallo alla ricerca dei primi punti, che affronta la gara sulla difensiva con i due centrali a palleggiarsi la marcatura di Pititto e la squadra molto corta per non concedere spazio. Mancano le ripartenze, perché per la troppa fretta di andare verticale si rischia la giocata e si perde il possesso favorendo la riconquista della Pro, il tutto non aiutato da Panariello, che cerca sempre di allungare invece di andare incontro ai compagni per far respirare. 

Buone trame di palleggio si vedono in occasione del del primo brivido della gara, Galietta lotta un pallone sul tentativo di uscita avversario, Sinisi lo lavora bene e apre per Romano che crossa, colpo di testa di Pititto che centra la traversa e torna in gioco. L'azione però non finisce, perché la sfera dopo qualche batti e ribatti arriva nella disponibilità di Galietta che calcia dal limite col sinistro, Carminati si allunga e mette in angolo. La Dufour si vede poco, detto della difficoltà di condurre le uscite i pericoli arrivano da un tiro cross di Testori e una punizione centrale di Foresto, nel mezzo, una rovesciata di Santoni da pochi passi, dopo una buona sponda di testa Galietta, finisce a lato. 

Ripresa che parte con lo stesso copione, Pro che verticalizza nella metà campo ospite, aprendo anche il campo con i lanci di Paris e Di Savino per gli esterni. Occasione che arriva da palla inattiva al 10'st: Santoni batte forte nel mezzo da sinistra, Carminati respinge ma addosso ad Avanttaggiati a due passi da lui, ma per fortuna sua la carambola finisce fuori. Poco dopo ancora Santoni vicino al gol, ma il suo intervento sul cross del solito Galietta non è fortunato e manda fuori da posizione defilata a porta quasi spalancata. Al 19' però arriva il vantaggio che parte ancora una volta dalla fascia destra, Pititto crossa nel mezzo ma nessuno chiude, Nosenzo recupera e gioca per Dos Santos che a sua volta invita Verlucca al tiro, destro da fuori che subisce una deviazione utile a trasformarla in assist per Pititto a centro area, l'attaccante controlla e fredda Carminati in uscita.

La Pro sembra essersi tolta un peso di dosso, ma il senso di liberazione per aver sbloccata la gara si trasforma in abbassamento dell'attenzione. Il pari arriva un minuto dopo il vantaggio da palla inattiva, Foresto batte da destra e Imoh arriva in rincorsa tagliando fuori ogni tentativo di marcatura, destro al volo a centro area e Benini che non può nulla. I ragazzi di Siciliano devono ricominciare il lavoro e si torna a pungere sulla corsia di destra dove Foresto fa mancare il suo aiuto in fase difensiva, ma poche volte si riesce ad impensierire Carminati, tanto che la parata più importante del portiere di Cesano è su una deviazione di Basabe. Finisce in pareggio e questo non può essere buono per la classifica della Pro e per Siciliano, ma il nuovo corso è appena iniziato e si vedrà sul lungo periodo se la scelta del cambio di panchina sarà azzeccata. Più soddisfatto può essere Cesano, che nonostante le difficoltà in fase offensiva è riuscito a muovere la classifica. 

IL TABELLINO

PRO EUREKA-DUFOUR VARALLO 1-1
RETI (1-0, 1-1): 19' st Pititto (P), 20' st Imoh (D).
PRO EUREKA (4-4-2): Benini 6, Romano 6, Verlucca 6.5, Nosenzo 6.5, Di Savino 6.5, Paris 7, Galietta 7, Sinisi 6, Pititto 6.5, Santoni 6 (31' st Bandirola 6), Luz Dos Santos 6.5. A disp. Rusu, Palestro, Recano, Regaldo, Golfarelli, Tabone, Starnai, Gallace. All. Siciliano 6.
DUFOUR VARALLO (4-3-3): Carminati C. 6.5, Bocchio 7, Russo 6, Basabe 6.5, Avantaggiati 6.5, Rovei 5.5, Foresto 6, Staccotto 6.5, Panariello 5.5 (15' st Imoh 6.5), Testori 6, Pavesi 6. A disp. Stangoni, Patrioli, Es Sate, Valdez, Sagliaschi, Cavagliano, Morgillo, Benincasa. All. Cesano 6.
ARBITRO: Leone di Collegno 5.5.
COLLABORATORI: Rivetti e Fracasso.
AMMONITI: Rovei[02] (D).

LE PAGELLE

PRO EUREKA (4-4-2)
Benini 6
Piuttosto inoperoso, chiamato in causa solo nel finale con una conclusione di Pavesi non di difficile lettura.
Romano 6 Dà tanto in fase offensiva con la sua corsa negli spazi creati da Galietta, ma di fatto punge solo una volta con un buon cross con Pititto.
Verlucca 6.5 Non ha il passo per far la fascia ma legge bene le situazioni in fase offensiva e sopperisce bene alla mancanza di spunto.
Nosenzo 6.5 Piace di più in mezzo al campo, nel vivo del gioco, recupera palla e la gioca rapidamente. 
Di Savino 6.5 La voce della retroguardia è sua, tiene bene la marcatura su Panariello.
Paris 7 Cerca spesso e volentieri l'anticipo sul diretto avversario, gli riesce spesso e questo aiuta molto la squadra nel riconquistare e riprendere subito l'azione offensiva. 
Galietta 7 Nel primo tempo riesce a trovare spesso la palla tra le linee e pungere, nonostante i pochi spazi. Nel secondo si infila palla al piede e deve essere fermato con le cattive. 
Sinisi 6 Ordinato in impostazione, nel primo tempo rischia qualcosa di troppo sulla pressione dell'avversario, anche perché non ha subito lo scarico facile, nel secondo è più libero e torna a palleggiare tranquillo. 
Pititto 6.5 Solito gran lavoro generoso, conta una traversa e una palla mandata in buca. 
Santoni 6 Nel primo tempo va poche volte a prendere palla in appoggio dei centrocampisti, sotto porta non perfetto, ma dal suo piede sono lo stesso nate alcune occasioni pericolose. 
31' st Bandirola 6 Non ha molto tempo a disposizione ma riesce a pungere con una progressione sulla destra che però non trova nessuno a chiudere il passaggio al centro dell'area. 
Luz Dos Santos 6.5 Con Bocchio è un bel duello sulla velocità, trovando pane per i suoi denti non sempre ha le meglio sulla fascia ma qualche spunto lo si vede lo stesso. 
All. Siciliano 6 Si inizia a vedere qualcosa di quello che vorrebbe dalla squadra, ma il processo per far diventare la squadra più pratica e cinica è lungo. Forse un solo cambio è stato un po' poco. 

DUFOUR VARALLO (4-3-3)
Carminati  6.5 Nel primo tempo fa una buona parata sul tiro di Galietta, poi è reattivo a salvare sulla deviazione del suo difensore salvando il risultato nel finale di gara. 
Bocchio 7 Al 3' recupera Pititto lanciato a rete da un errore di Basabe grazie a un'ottima copertura. Nel duello con Dos Santos è sempre attento a non lasciargli prendere campo. 
Russo 6 Da quella parte si fatica, non commette gravi errori ma spesso si trova ad affrontare il due contro uno e diventa complicato per lui.
Basabe 6.5 Parte con un errore poi riprende terreno e si coordina bene con il compagno di reparto. In particolare è attento a prendere di testa i cross che arrivano dalle corsie laterali. 
Avantaggiati 6.5 Batte palla senza problemi e senza troppi fronzoli. Frettoloso in impostazione. 
Rovei 5.5 Si fa attrarre spesso dal pallone e esce in pressione, ma facendolo in solitaria finisce col lasciare spazi alle sue spalle, spazi di cui Galietta va ghiotto.
Foresto 6 Sufficienza risicata, convinti dal fatto che il piede che batte il corner per Imoh è il suo. Per il resto ci sono giocate di prima in ripartenza evitabili e una mancata fase difensiva per buona parte della ripresa. 
Staccotto 6.5 Molto utile nello schermare la difesa e fare la lotta in mezzo per il recupero, nel ripartire affretta i tempi della giocata. 
Panariello 5.5 Cerca sempre di andare profondo e allungare la squadra anche quando la situazione richiederebbe di andare incontro e giocare di sponda. 
15' st Imoh 6.5 Altro peso all'attacco, lasciato solo in avanti fa fatica contro due, ma lo zampino importante lo metto. 
Testori 6 Tanta fase difensiva e abnegazione, gara di sofferenza che non gli offre mai l'opportunità di creare qualcosa in avanti. 
Pavesi 6 A differenza di Foresto fa molta fase difensiva e Bocchio ne giova, il suo aiuto su Dos Santos si rivela fondamentale per arginarle le sue sfuriate. 
All. Cesano 6 Fase difensiva ordinata e attenta, da rivedere i tempi delle scelte sulle giocate in ripartenza. Nella ripresa forse sarebbe stato opportuno far rifiatare un esausto Foresto per limitare i pericoli provenienti da quella parte. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400