Cerca

Eccellenza

Girone B: Zingonia e Lemine prendono l'Offanenghese in vetta, show Manara-Castelleone

Il Sant'Angelo risale la china, Scanzorosciate e Speranza Agrate restano nei bassifondi della classifica

Capelli Lemine Almenno

Matteo Capelli, al terzo gol in quattro partite con la maglia del Lemine Almenno

Dopo il turno infrasettimanale di mercoledì (anticipo della 17esima giornata), che ha visto l'Offanenghese prendersi il primo posto solitario rimontando nella ripresa il Castelleone, la vetta della classifica torna ad essere una proprietà condivisa. I giallorossi di Lucchi Tuelli steccano infatti con la Vertovese, mentre Zingonia Verdellino e Lemine Almenno trovano il terzo successo in campionato e azzerrano il distacco. Subito dietro continua la risalita del Sant'Angelo, che con una partita ancora da recuperare potrebbe superare il trio di testa, mentre non escono dalla zona rossa Scanzorosciate, avversario proprio dei lodigiani mercoledì 13 ottobre, e Speranza Agrate, partita con delle buone sensazioni sulla stagione, ma ancora a secco di punti.

ALBINOGANDINO-ZINGONIA VERDELLINO 1-2

I tre punti che permettono ai ragazzi di Mapelli di raggiungere il primo posto hanno un nome, quello di Stefano Mantellini. Il classe 1989 si sblocca in campionato con una doppietta nel primo tempo, intervallata dal momentaneo pareggio di Carobbio. Tre reti che arrivano dunque tutte nel primi 45', con gli ospiti che passano in vantaggio al 24' e vengono raggiunti un quarto d'ora più tardi, ma riescono a rimettere il muso davanti prima di entrare negli spogliatoi. Nella ripresa il risultato non cambia e lo Zingonia Verdellino trova il terzo successo consecutivo in trasferta. Fatta eccezione per la sconfitta interna all'esordio con la Cisanese, infatti, i gialloverdi si sono subito riscattati nelle tane di Pontelambrese e Scanzorosciate. Ora però l'attesa è tutta per l'anticipo di sabato sera, quando alle 20:30 i bergamaschi saranno chiamati al primo grande test, quello di Sant'Angelo. L'AlbinoGandino, invece, non riesce a dare continuità al derby vinto con la Vertovese in settimana e incassa il primo ko in campionato. Occhi aperti infine per domenica, perchè se la trasferta di Ponte Lambro si presenta come un'occasione per riscattarsi subito, potrebbe anche rivelarsi come un match tutt'altro che semplice vista la necessità di smuovere la classifica degli orange.

LEMINE ALMENNO-PONTELAMBRESE 2-0

Secondo successo a porta inviolata per il Lemine Almenno, che nella parte centrale del secondo tempo si impone su una sfortunata Pontelambrese. Gli ospiti, infatti, vanno in svantaggio al 24' della ripresa per la rete di Capelli, ma il match resta aperto fino al 36', quando l'autogol di Calandra complica i piani di una rimonta che non arriva. La formazione di Brembilla si può così godere una settimana tra le prime della classe, in attesa di un primo esame più complicato, come la prossima trasferta di Codogno. La formazione di Curti sarà anche l'avversario della sesta giornata dei ragazzi di Rione, chiamati invece già domenica a fare punti con l'AlbinoGandino.

LUCIANO MANARA-CASTELLEONE 4-3

A Barzanò va in scena quella è per distacco la sfida più bella di questo avvio di campionato. Uno spettacolo che inizia già nella prima mezz'ora di gioco, dove il Luciano Manara si porta sul 2-0 grazie alle reti di Schiavano e Biaye, prima di perdere nuovamente per infortunio il suo numero 10 e di subire la rete del 2-1 da Kadjo. Nella ripresa il film si ripete, con Bovis che entra dalla panchina e all'8' illude i Bersaglieri riportando in vita un doppio vantaggio che, però, si spegne due minuti dopo con la rete di Bonizzi. Il Castelleone si conferma infatti un osso duro, ma Valsecchi si oppone più volte a Kadjo ed evita un pareggio che sembra svanire definitivamente al 24', quando il subentrato Resnati cala il poker dei padroni di casa. Tuttavia, anche in questo caso gli ospiti non ci stanno e al 39' ricuciono nuovamente il doppio scarto grazie a Rebucci. È un gol che preannuncia un finale da incubo per il Luciano Manara, e che per un attimo sembra diventare realtà: nel recupero Bovis si divora il 5-3 e sull'ultimo pallone del match la formazione di Bettinelli trova il 4-4, ma il direttore di gara annulla tutto per fuorigioco. Abaterusso può dunque tirare un sospiro di sollievo al triplice fischio di una sfida così commentata dal tecnico: «Non vedevo una partita del genere da anni. Attaccavamo in sei e difendevamo in quattro, è saltato tutto. È stata davvero a una gara viso aperto, al cardiopalma, e alla fine eravamo tutti esausti. Loro sono un'ottima squadra, a noi invece è tornana indietro la sfortuna della prima giornata con il Lemine Almenno». I Bersaglieri salgono dunque a quota 7 punti, sorpassando di uno proprio il Castelleone, apparso comunque come una della squadre più sorprendenti di questo inizio di stagione e tra le più complicate da affrontare, come dimostrano i 13 gol fatti e gli 11 subiti, testimonianza di un gruppo davvero combattivo. L'ennesima riprova è attesa per domenica con il Mapello, mentre il Luciano Manara andrà a Pandino dalla Luisiana per strappare altri punti salvezza.

MAPELLO-CODOGNO 0-0

È un pareggio che non accontenta nessuna delle due contendenti quello tra Mapello e Codogno, che perdono entrambe la possibilità di restare agganciate al trio di testa. Un punto forse con qualche rammarico in più per gli ospiti, imprecisi sotto porta e fermati da Acerbis quando la mira è quella giusta, come nei due tentativi ravvicinati di Bonelli respinti dal numero 1 gialloblù. Pericoli scampati dai padroni di casa, che nel finale hanno anche l'occasione per fare il colpaccio con Sonzogni, ma la sua girata di destro termina sul fondo. La formazione di Joelson colleziona dunque il secondo pareggio consecutivo dopo quello amaro con il Luciano Manara nel turno infrasettimanale, mentre per i ragazzi di Curti si tratta di un passo indietro (a livello di risultato) rispetto alla vittoria sulla Speranza Agrate. Parlando di prossimi impegni, infine, il Mapello vede slittare da domani sera a mercoledì 27 il recupero della prima giornata con la Pontelambrese. Per i gialloblù, dunque, l'appuntamento è per domenica con la trasferta di Castelleone, mentre il Codogno si prepara al test Lemine Almenno.

MARIANO-LUISIANA 3-3

Primo punto guadagnato in rimonta per il Mariano, che tra le mura amiche tira il freno alla Luisiana nel recupero. I padroni di casa sbloccano il match al 20' con Barra, ma poco prima di entrare negli spogliatoi vengono raggiunti da Mapelli. Nella ripresa, invece, gli ospiti sfruttano la scia d'entusiasmo e tra il 16' e il 36' sembrano mettere in ghiaccio il match con la doppietta di Forbiti. Una convinzione subito sciolta dai ragazzi di Farina, che due minuti dopo il gol dell'1-3 riaccorciano le distanze con il subentrato Radio e si regalano un finale alla caccia del pareggio, che arriva al 49' con Rivaletto. «Per come si era messa la partita è un pareggio che moralmente vale come una vittoria. - commenta il tecnico dei padroni di casa - Eravamo un po' alla canna del gas a livello numerico e di reparto, però i ragazzi sono stati bravi a trovare le forze per recuperare l'1-3». Un punto che dà fiducia in vista della tosta trasferta di Treviglio, mentre la Luisiana, al secondo pareggio consecutivo, cercherà i tre punti in casa con il Luciano Manara.

OFFANENGHESE-VERTOVESE 0-1

Il colpo di giornata è quello della Vertovese, che torna da Offanengo con tre punti in saccoccia. Un successo, il primo in campionato, maturato nel finale grazie alla rete di Zenoni, ma che trova le sue radici in un match disputato con il giusto atteggiamento dalla formazione ospite. Se infatti i giallorossi hanno le occasioni migliori per sbloccare la gara e metterla in discesa, la Vertovese ha il merito di farsi trovare più pronta nei minuti cruciali della sfida. «Abbiamo fatto una partita importante - spiega Locatelli -, siamo andati là con l'idea di rompere le scatole e ci siamo riusciti. Penso che alla fine se abbiamo vinto non abbiamo rubato nulla perché nell'arco dei 90' siamo stati un po' più pericolosi, anche se gli episodi da una parte e dall'altra sono stati simili. Comunque andare a giocarsela in casa loro è stata una prova importante». Nel postgara c'è spazio anche per le parole di Lucchi Tuelli, che commenta: «Direi che è stata una partita difficile, loro avevano qualche assenza importante e chiaramente si sono chiusi con i 5 difensori. Erano bravi a ripartire bene e abbiamo fatto fatica soprattutto alla fine. Secondo me abbiamo avuto le palle gol per aprire la partita a nostro favore, ma siamo stati poco cinici e poco furbi in alcune circostanze. Tuttavia se una partita non la puoi vincere sicuramente non la devi perdere, e un punto questa squadra lo meritava». Per entrambe le formazioni domenica si prospetta un match molto insidioso: l'Offanenghese cerca il riscatto immediato con uno Scanzorosciate bisognoso di punti per raddrizzare il prima possibile la classifica, mentre la Vertovese accoglie la Speranza Agrate, altra grande delusa di questo inizio di stagione.

SANCOLOMBANO-SCANZOROSCIATE 1-0

Dopo tre pareggi consecutivi il Sancolombano festeggia la prima vittoria in campionato grazie al secondo centro di fila di Caccianiga. Il numero 9 azulgrana, autore di un gol fantastico con la Luisiana nel turno infrasettimanale, si ripete anche con lo Scanzorosciate mettendo a segno il vantaggio dei padroni di casa a fine primo tempo. Un 1-0 che regge anche nella ripresa, nonostante la doppia ammonizione ricevuta da Eugenio verso l'ora di gioco che rischia di rendere più facile la rimonta ospite. I ragazzi di Tassi, però, restano compatti e portano a casa una bella iniezione di fiducia in vista della trasferta con la Cisanese. Lo Scanzo, invece, incassa la seconda sconfitta nell'arco di cinque giorni dopo il 4-1 rifilato dallo Zingonia Verdellino ed è chiamato al difficile compito di uscire dalle sabbie mobili già con l'Offanenghese.

SPERANZA AGRATE 0-2 TREVIGLIESE

Continua il momento no della Speranza Agrate, che con la Trevigliese perde la quarta partita su quattro in campionato. Una sconfitta che matura soltanto nella ripresa, dopo un primo tempo in cui nessuna delle due squadre esprime un gran gioco, complice anche qualche assenza di troppo da una parte e dall'altra. Nel secondo tempo, però, Gueye e Maffei tra il 10' e il 35' confezionano la vittoria della formazione di Redaelli, trascinata anche da un ottimo intervento di Gherardi a cinque dalla fine, che impedisce ai padroni di casa di tornare in partita in un momento cruciale della gara. «Nel primo tempo non abbiamo fatto molto bene - commenta il tecnico ospite -, mentre nella ripresa siamo usciti e abbiamo fatto noi la partita. È stato un match abbastanza combattuto, anche senza grandi ritmi visto che eravamo entrambi incerottati. La differenza forse l'ha fatta un po' più di qualità sugli esterni». Differenza che vale il primo successo in campionato per la Trevigliese, che domenica ospita il Mariano per dare continuità al risultato di Agrate. I ragazzi di Pizzi, invece, vanno in casa della Vertovese a caccia dei primi punti stagionali.

Di seguito l'elenco delle partite del prossimo turno:

Sant'Angelo-Zingonia Verdellino (sabato 20:30)
Castelleone-Mapello (domenica 15:30)
Cisanese-Sancolombano
Luisiana-Luciano Manara
Pontelambrese-AlbinoGandino
Codogno-Lemine Almenno
Scanzorosciate-Offanenghese
Trevigliese-Mariano
Vertovese-Speranza Agrate

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400