Cerca

News

Eccellenza: vittoria a tavolino e testa della classifica per la Cisanese

L'AlbinoGandino paga dazio per la seconda volta in stagione, la prima a causa della regola dei fuoriquota

Giudice Sportivo

Giudice Sportivo

Dopo due settimane di attesa arriva l'ufficialità: la Cisanese vince a tavolino la sfida della seconda giornata di campionato con l'AlbinoGandino, reo di aver schierato per un tratto di gara soltanto due fuoriquota anziché tre. Un match che da amaro, per il 3-3 subito in campo nei minuti di recupero, diventa dunque dolce per i ragazzi di William Sala, che ora si ritrovano a quota 9 punti in classifica, raggiungendo così a pari merito il trio di testa formato da Lemine Almenno, Zingonia Verdellino e Offanenghese.

Per l'AlbinoGandino, invece, si tratta purtroppo di un film già visto. Un mese fa, infatti, la formazione di Roberto Radici perse a tavolino la prima partita di Coppa Italia con la Vertovese, anche se in quel caso l'errore fu quello di far scendere in campo un giocatore con una squalifica ancora da scontare. Questa volta, invece, l'Albino sbaglia le sostituzioni legate ai giovani: partiti con Confalonieri (2001), Carrara (2000) e Borelli (2002), i bergamaschi hanno successivamente rilevato i primi due con Ferrari (2002) e Suagher (2001), mentre l'ultimo con Zanga, classe 1994, restando così con un fuoriquota in meno rispetto al regolamento.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400