Cerca

Eccellenza

Girone B, il film della giornata: big match in sospeso, cambiano le prime panchine

Cisanese pronta al ricorso dopo la sconfitta con l'Offanenghese, domani in programma il secondo infrasettimanale

Rione Pontelambrese

Davide Rione, ex tecnico della Pontelambrese

Weekend movimentato fuori e dentro dal campo per il Girone B di Eccellenza. Sul rettangolo di gioco il Sant'Angelo perde in casa con l'AlbinoGandino e cede il primo posto in classifica all'Offanenghese, ma due giorni dopo la vittoria nel big match con la Cisanese resta in sospeso per il preannuncio di ricorso della formazione ospite. Nel frattempo occhi puntati sulle panchine di Mariano e Pontelambrese nel turno infrasettimanale in programma domani con due sfide alle 15:30 e sette alle 20:30. Prima di andare a ripercorrere i vari avvenimenti, però, ricordiamo che, come raccontato a questo link, da quest'anno vi basterà scannerizzare un qualsiasi qr-code del giornale per diventare utenti premium della nostra applicazione, con la possibilità di leggere articoli e partite a pagamento seguite il weekend successivo.

LEMINE ALMENNO-CASTELLEONE 2-2

Un punto amaro per il Lemine Almenno, che frena con il Castelleone per un autogol nel finale. I gialloverdi sbloccano la sfida nel primo tempo con Traini e a inizio ripresa raddoppiano subito con Capelli. Ancora una volta, però, gli ospiti si dimostrano un osso veramente duro e accorciano al 29' con Sali, prima di trovare il 2-2 al 42' grazie all'autorete del subentrato Camozzi. Gol che permette a Bettinelli di tornare a fare punti dopo le sconfitte di misura con Luciano Manara e Mapello e che frena invece ancora la formazione di Brembilla, al secondo pareggio consecutivo dopo quello con il Codogno.

MANARA-TREVIGLIESE 1-1

Parlando di risultati decisi negli ultimi minuti, i Bersaglieri agguantano un altro importante punto in ottica salvezza grazie alla rete al terzo minuto di recupero di Resnati. Il classe 2003, entrato dalla panchina, sbuca sul secondo palo sul calcio di punizione di Schiavano, anche lui entrato a gara in corso, e di testa pareggia il vantaggio iniziale di Longaretti consegnando al Manara il secondo 1-1 consecutivo dopo quello con la Luisiana. Piccola frenata invece per la Trevigliese, che non trova il terzo successo consecutivo dopo quelli senza reti subite con Mariano e Speranza Agrate.

«È stata una partita giocata a viso aperto, - spiega Claudio Abaterusso, tecnico dei padroni di casa - sapevamo che loro erano più forti e quindi ho chiesto ai terzini di spingere meno del solito. Ci siamo sbilanciati soltanto dopo il gol subito, trovando su punizione un altro punto che ci serve in ottica salvezza».

MAPELLO-LUISIANA 2-2

Mantiene ancora una volta l'imbattibilità il Mapello, che con la Luisiana passa due volte in vantaggio, ma viene raggiunto in entrambe le occasioni. Al 12' i padroni di casa vanno sull'1-0 con Ghisalberti, ritrovato dopo tre giornate di assenze e al primo centro in campionato con i gialloblù, mentre poco prima di entrare negli spogliatoi pareggia i conti Coita. Nella ripresa il film si ripete, con Rota che riporta avanti il Mapello e Tomella che risponde al 19' con un gran tiro da fuori area, confermandosi come il capocannoniere del girone a quota 5 reti in 6 giornate. Il classe 2000 decide così il quarto pareggio consecutivo per Cavagna, tirando invece il freno a Joelson dopo la vittoria con il Castelleone.

«È stato il primo tempo più bello che abbiamo fatto fino ad ora. - commenta proprio il tecnico del Mapello - Abbiamo avuto tante occasioni da gol non concretizzate per fare il terzo, però sulla prestazione c'è pochissimo da dire ai ragazzi perché stanno facendo il massimo. Il loro portiere ha fatto due bei interventi su Sonzogni e Brambilla, e uno nella ripresa su Ghisalberti. Ci è mancato solo quel pizzico di convinzione per andare sul 2-0 già nel primo tempo».

MARIANO-VERTOVESE 1-4

La quarta sconfitta in campionato, la seconda consecutiva, costa la panchina a Francesco Farina. Sotto di due reti, quelle di Folzi e Rossetti, i padroni di casa accorciano con Hoxha su calcio d'angolo, ma nella ripresa incassano il tris di Nicoli e il poker su rigore sempre di Rossetti, condito dal cartellino rosso ricevuto da Frigerio. Un passivo pesante per i padroni di casa, che non riescono a ripetere la prestazione difensiva di Treviglio (sconfitta per 1-0) e salgono a quota 17 reti subite. Un record in negativo per la peggior difesa del girone, mentre in attacco la squadra di Farina era riuscita fin qui a segnare 7 gol, facendo meglio di compagini più in alto in classifica. La fragilità delle retrovie e l'unico punto all'attivo portano però i comaschi a cambiare guida tecnica, anche se domani il testimone dovrebbe passare al vice Tiziano Clerici.

Dall'altro lato della medaglia, invece, sorride Alessandro Locatelli, che dà continuità al pareggio con la Speranza Agrate trovando il secondo successo in campionato. «Abbiamo fatto una buona partita, - spiega il tecnico - calcolando anche che abbiamo giocato in Coppa mercoledì e quindi qualche ragazzo poteva pagare dal punto di vista fisico. Il 3-1 di Nicoli ci ha tolto le castagne dal fuoco, da lì abbiamo amministrato meglio, poi con l'espulsione e il rigore di Rossetti il risultato è stato messo al sicuro».

OFFANENGHESE-CISANESE 1-0

Come anticipato, il risultato sul campo vede l'Offanenghese aggiudicarsi il big match con la Cisanese grazie alla rete di Panigada al 13' del primo tempo, ma i tre punti conquistati dai giallorossi sono ora nel limbo. Nel Comunicato Ufficiale N.24 del CRL viene infatti riportato il preannuncio di ricorso da parte della società ospite, che entro domani sera ne comunicherà il contenuto. Al momento c'è spazio soltanto per delle ipotesi, tra le quali va esclusa quella di un'irregolarità nei fuori quota, correttamente gestiti da Lucchi Tuelli, mentre restano in ballo quelle della presenza in campo di un giocatore o non tesserato o squalificato. Ogni dubbio in merito al contenuto del ricorso degli ospiti dovrebbe però svanire nelle prossime 24 ore, mentre per la decisione del Giudice Sportivo bisognerà aspettare il comunicato di giovedì prossimo.

RC CODOGNO-PONTELAMBRESE 1-0

Dopo il primo punto conquistato settimana scorsa con l'AlbinoGandino, la Pontelambrese fa un passo indietro e perde in casa del Codogno. Una sconfitta che segna anche la fine dell'avventura in panchina del dimissionario Davide Rione, che da domani dovrebbe essere sostituito da Giuliano Dell'Orto, ex ACD Brianza e già tecnico degli Orange in Prima Categoria tra il 2015 e il 2017. A lui il compito di rialzare i comaschi, squadra fin qui poco ripagata dagli episodi. Nelle prime sei partite, infatti, sono arrivate soltanto sconfitte di misura, eccezion fatta per quella con il Lemine Almenno (2-0), evidenziando però il difetto del reparto offensivo, a segno in due sole occasioni. La sfida con il Codogno viene influenzata anche dal rosso di Mariani al 24' della ripresa, un minuto prima del gol vittoria di Rossi, mentre nel finale arriva anche la seconda espulsione, quella di Pelucchi. Per Curti, invece, tre punti dopo i pareggi senza reti con Mapello e Lemine Almenno e terza partita mantenendo la porta inviolata, dato che conferma quello di miglior difesa del girone con 3 soli gol subiti.

SANCOLOMBANO-ZINGONIA VERDELLINO 0-2

Succede tutto nel finale tra Sancolombano e Zingonia Verdellino, con gli ospiti che scardinano la gara a cinque minuti dal termine. Lo 0-0 regge infatti fino al 39', fino al secondo centro in campionato di Chimenti, mentre al 45' ci pensa il subentrato Bara a chiudere definitivamente i conti e a cancellare le ultime speranze di pareggio dei padroni di casa. La formazione di Mapelli riesce così a riscattare subito la sconfitta di misura con il Sant'Angelo, riportandosi a un solo punto proprio dai rossoneri e restando a -3 dalla vetta della classifica. Per i ragazzi di Tassi, invece, si tratta della seconda sconfitta consecutiva dopo quella con la Cisanese, altra squadra d'alto livello del girone.

SPERANZA AGRATE-SCANZOROSCIATE 2-1

Continua la risalita della Speranza Agrate che, dopo il primo punto conquistato con la Vertovese, trova la prima vittoria stagionale con lo Scanzorosciate. Un successo ispirato da Cerrina nel primo tempo e consolidato da Farina nel secondo, prima del rigore di Gestra a cinque minuti dalla fine che mette paura, ma che non porta al pareggio ospite. Pizzi può dunque festeggiare tre punti d'oro, che possono dare fiducia in vista del doppio impegno con Cisanese e Zingonia Verdellino. Per Bertoncelli, invece, si tratta della quinta sconfitta consecutiva, risultato che fa traballare ancor di più la panchina del tecnico, chiamato alla vittoria già domani con il Mariano per raddrizzare una classifica sempre più complicata.

PROSSIMA GIORNATA

Aprono il secondo turno infrasettimanale Cisanese-Scanzorosciate e Sancolombano-Castelleone, due sfide molto diverse tra loro. Nella prima gli ospiti hanno il difficile compito di fare punti per rialzarsi dai bassifondi della classifica contro la terza della classe, reduce però dal faticoso testa a testa con l'Offanenghese. Dall'altra parte, invece, si affrontano due squadre diametralmente opposte: quella di Tassi, compatta e protagonista di sfide con pochi gol, e quella di Bettinelli, la più pazza di tutto il girone come testimonia la media di 5 reti totali (16 fatte, 15 subite) che hanno caratterizzato le sue prime sei giornate.

Il programma della sera vede invece tra le sfide più interessanti in zona di alta classifica quelle tra Offanenghese e Codogno e tra Sant'Angelo e Luisiana. I giallorossi cercano la terza vittoria consecutiva ospitando un Codogno in grande forma, che si è consolidato soprattutto nelle retrovie. A Panigada e compagni dunque il difficile compito di scardinare la retroguardia di Curti, che potrebbe invece sfruttare qualche disattenzione dei padroni di casa per fare il colpaccio e accorciare le distanze dalla vetta. Gatti è invece chiamato a lasciarsi subito alle spalle l'inaspettata sconfitta con l'AlbinoGandino e per farlo dovrà superare un avversario imbattutto dalla seconda giornata, compito ancor più difficile se si considera che la sfida con la formazione di Cavagna sarà la quarta nell'arco di una decina di giorni.

Di questi incroci potrebbero approfittarne Zingonia Verdellino e Lemine Almenno, impegnate però nelle difficili trasferte con Vertovese e Speranza Agrate, entrambe in crescendo nelle ultime settimane, così come l'AlbinoGandino, avversario complicato per la Trevigliese. Occhi puntati infine anche su Mariano-Mapello e Manara-Pontelambrese per vedere se i sopra citati cambi in panchina daranno fin da subito la scossa per rialzare le sorti dei due fanalini di coda.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400