Cerca

Eccellenza Femminile

Football Leon-Lumezzane VGZ: Brusa cala il poker, l'accoppiata vincente Previtali-Mottinelli

Padrone di casa poco presenti in fase offensiva , in affanno quando invece c’è da correre indietro per ripiegare sulle ripartenze avversarie.

Forelli Marta

Marta Forelli, il capitano del Lumezzane VGZ

Cala il poker il Lumezzane di Brusa che nell’ostica trasferta di Lesmo torna a casa con i tre punti ed una prestazione convincente. Le ragazze rossoblù comandano e dominano in lungo e in largo, contro una Football Leon ancora in difficoltà a causa delle tante assenze e che oggi non ha modo di proporre il proprio gioco. La tecnica del reparto offensivo di Cincotta deve fare i conti con la retroguardia tutta muscoli ed esperienza di Brusa che non lascia spazi, gioca rapidamente palla a terra e vince una serie importante di duelli importanti specie a centrocampo. A questo poi si va ad aggiungere la vera chiave di volta della gara, il centrocampo. Per le bresciane vince la qualità di Previtali e Mottinelli prima, Messali-Cirillo poi; entrambe le coppie scelte da Brusa convincono sia nella gestione sempre intelligente del pallone che nella fase d’interdizione. Di contro deludono Sessa e Postiglione, schiacciate entrambe sulla linea difensiva non riescono ad imporre il loro solito palleggio, il che si traduce in una Football Leon poco presente in fase offensiva e in affanno quando invece c’è da correre indietro per ripiegare sulle ripartenze avversarie.

Il periodo nero, quanto ad infortuni, prosegue in casa Football Leon che anche nella sfida contro il Lumezzane deve fare il conto con le numerose indisposizioni. Fattore che rende ancora più complessa una sfida di per sé difficile: Brusa, che conta di un organico di altra categoria, approccia al match con un baricentro molto altro ed un pressing asfissiante, specie nelle parti centrali del campo dove sia Sessa che Postiglione hanno difficoltà nel giostrare la sfera. Il tutto si traduce in un primo tempo in parte giocato su una sola metà campo. Il Lumezzane pressa alto, Caspani e Spagna faticano a prendere le misure a Santoro e Massussi che si muovono spesso e bene lungo la linea orizzontale, mettendo in seria difficoltà gli esterni di Cincotta in visibile difficoltà nella prima frazione di gioco. La prova offensiva delle bresciane deve fare i conti contro una retroguardia che al netto di tutto regge bene: Campagnoli e Ambrosoni riescono spesso ad alzare il muro sulle incursioni rossoblù con quantità e qualità. Difatti il Lumezzane si rende pericoloso effettivamente poche volte. La prima grande palla gol arriva al 13’ con Santoro che va al cross sul secondo palo, Redaelli calcola male l’intervento e regala la palla a Massussi, sola alle sue spalle, la cui conclusione va a scheggiare la traversa. Da qui cresce nuovamente il pressing Lumezzane che porta poi al gol che apre le danze, complice però un grave errore dell’estremo difensore di casa. La numero 1 gioca palla centralmente a metà tra Campagnoli e Ambrosoni, la palla allora arriva sui piedi di Ronca che di prima esplode a rete il gol del vantaggio. Da qui è controllo e amministrazione, che porta ad un raddoppio meritato al tramonto dei primi 45’ di gioco. L’ex Brescia Massussi è brava farsi trovare libera a destra e servita da Capelloni calcia di prima sul primo palo infilando a rete.

In avvio di ripresa però c’è da segnalare il buon ritorno delle ragazze di Cincotta: il Lumezzane parte a rilento e le padrone di casa ne approfittano per alzarsi come baricentro trovando da subito delle buone soluzioni. Vedi al 3’ minuto di gioco quando la sfera arriva larga su Ostini che è brava ad aprire sul secondo palo dove si fa trovare Caspani che di testa impatta male spedendo di poco sopra la traversa. Da qui però torna la fase di gioco che vede prevalere il Lumezzane, sia per l’occupazione del campo che del palleggio che costringendo le padrone di casa ad una serie importante di corse a vuoto. Il tutto si concretizza poi con quello che pare essere il colpo del K.O. definitivo con il corner di Santoro che pesca sul primo palo la girata a rete di testa di Brocchetti. Arrotonda poi il risultato al 29’ Previtali che raccoglie palla sul limite dell’area da Martino e di piatto infila alle spalle di De Sanctis. L’unico squillo della Football Leon porta la firma di Ostini che al 32’ raccoglie palla in area da Salvo, brava ad inserirsi a sinistra, la cui conclusione è schiacciata a terra ed è facile presa di Picco. Il finale è tutta di amministrazione da parte del Lumezzane che controlla la sfera senza troppi grandi problemi. Le ragazze di Cincotta non si perdono d’animo e provano quanto meno a metterci il cuore nonostante le mille difficoltà. Brusa torna alla vittoria e allo stesso tempo Cincotta raccoglie il primo stop stagionale in un avvio di stagione fin qui positivo. Il Lumezzane torna a sorridere dopo il pari esterno contro il Gavirate, macinando gol ed un buon gioco che tanto serve ora per amalgamare una squadra di per se di altissimo livello che può ambire alla vetta della classifica.

IL TABELLINO

Football Leon-Lumezzane VGZ 0-4
RETI: 25' Ronca (L), 38' Massusi (L), 22'st Brocchetti (L), 29'st Previtali (L).
FOOTBALL LEON (4-4-2): De Sanctis 5.5, Redaelli 5.5, Boffi 6 (33' st Vismara sv), Sessa Elisa 5.5 (12' st Talarico 6), Campagnoli 6.5, Ambrosoni 6 (38' st Romeo sv), Caspani 5.5, Postiglione 6, Di Iorio 5.5 (26' st Salvo 6), Ostini 6, Spagna 5.5. A disp. Colombo. All. Cincotta 5.5.
LUMEZZANE VGZ (4-4-2): Picco 6, Forelli 7.5, Brocchetti 7, Locatelli 7.5, Verzelletti 7, Mottinelli 6.5 (7' st Cirillo 6.5), Santoro 6.5, Previtali 7 (33' st Messali sv), Ronca 6.5, Capelloni 6.5 (33' st Fumagalli sv), Massusi 6.5 (15' st Martino 6). A disp. Cancarini, Bertazzoli, Dolfini, Rota, Zamarra. All. Brusa 7.
ARBITRO: Navarrini di Monza  7.

LE PAGELLE


Football Leon

De Sanctis 5.5 La brutta giocata con la quale regala il gol che apre i conti sporca quanto di buono fatto inizialmente, dove resta sempre vigile e attenta.
Redaelli 5.5 In difficoltà nel duello contro Massussi, avversaria di alto livello contro cui è difficile tenere botta. Lei alterna buoni momenti ad attimi in cui invece perde totalmente la bussola.
Boffi 6 Premiato lo spirito mai arrendevole in una gara dove infiamma con i suoi continui duelli in velocità, spesso vinti, contro Santoro. (33’st Vismara sv)
Sessa 5.5 Partita dove viene messa duramente alla prova mancando in quello che gli riesce meglio, l’apporto alla fase difensiva e il riciclo di tutti quei palloni sporchi che spesso passano a centrocampo. Il pressing Lumezzane la porta ad abbassarsi troppo, da qui le difficoltà nell’entrare nel vivo del gioco (12’st Talarico 6).
Campagnoli 6.5 Come già si è detto spesso la sua determinazione e carisma sono fondamentali all’interno di un gruppo come questo. Lavora sempre bene individualmente, da rivedere invece la gestione della linea difensiva non sempre attenta.
Ambrosoni 6 In crescendo dopo qualche prima uscita non troppo positiva. Brava nella gestione del pallone quando si tratta di costruire dal basso, qualche difficoltà invece nello scontro fisico contro Ronca (38’st Romeo sv).
Caspani 5.5 Brutto primo tempo dove è raramente servita e servibile dalle compagne. Nella ripresa regala si qualche guizzo in più ma di poco conto.
Postiglione 6 Si sacrifica ad una gara più di quantità che qualità e lo fa con risultati apprezzabili. Cerca sempre di mettere quel qualcosa in più anche nel momento di massima difficoltà delle compagne.
Di Iorio 5.5 Nelle sue corde ci sono l’attacco alla profondità e lo spazio, tutte cose che oggi non trova. Difronte poi si trova una retroguardia tosta e di gran fisicità che non le permette di fa prevalere le sue caratteristiche (26’st Salvo 6).
Ostini 6 Grande abilità nell’adattamento a quelle che sono le insidie della gara. Giostrare palla nello stretto è dura, lei allora cerca di uscire dai blocchi per giocare palla più arretrata creando qualche buona soluzione.
Spagna 5.5 Tanto carattere e poca qualità nonostante le indubbie doti tecniche. Il grande problema della gara di oggi arriva dalla posizione intermezza di Santoro e Forelli che le tolgono ogni punto di riferimento.
All. Cincotta 5.5 Prestazione sottotono dovuta ad una situazione poco congeniale in termini di numeri. La panchina è corta e le sue ragazze si spremono al massimo contro un avversario di tutt’altro livello.

Lumezzane VGZ

Picco 6 Raramente impegnata non deve far altro che godersi la prestazione delle compagne stando sempre attenta su quelle poche incursioni tentate dalla Football Leon.
Forelli 7.5 Grande personalità sia nella gestione tecnica che emotiva della gara. Tiene vive le compagne e sul piano difensivo è fondamentale sia in impostazione che nel recupero della sfera.
Brocchetti 7 Prende bene il controllo della fascia di sinistra dove tiene sempre alla perfezione la posizione dando un supporto decisivo per quanto riguarda la fase di contenimento. Brava sul gol ad attaccare il primo palo e a spingere a rete.
Locatelli 7.5 Leader assoluta di difesa e squadra. Ciò che impressiona è la calma con cui amministra il pallone anche quando sotto pressione o comunque spalle alla porta. Qualità ed esperienza da fare invidia per una prestazione monstre.
Verzeletti 7 Si fa apprezzare particolarmente quando c’è da correre all’indietro per arginare le poche ripartenze che la Football Leon tenta con il tandem Di Iorio-Ostini. Si vede l’esperienza di chi merita altri palcoscenici.
Mottinelli 6.5 Grande lavoro che si fa apprezzare in entrambe le fasi di gioco. Arcigna quando c’è da sottrargli palla, missione quasi impossibile, intelligente quando invece c’è da verticalizzare.
Dal 7’st Cirillo 6.5 Rispetto a Mottinelli porta una maggiore intensità e qualità nel palleggio. A questo poi mette in più la maggiore presenza in area in fase d’attacco che le permette di confezionare anche un bel assist.
Santoro 6.5 Discontinua all’interno nel match dove la sua immensa qualità si percepisce solo a fasi alterne. Nel complesso fa meglio il secondo tempo in cui all’atto pratico riesce ad essere maggiormente incisiva.
Previtali 7 Gol che chiude definitivamente i conti che arriva al termine di un’azione corale conclusa con un destro delicato e preciso. Nel mezzo prestazione di alta qualità in mezzo al campo dove è spesso dominante (33’st Messali sv).
Ronca 6.5 Dopo un primo tempo tutta corsa e muscoli, culminato poi con il gol che apre i conti, cala nella ripresa andando a muoversi tanto sull’orizzontale creando però pochi pericoli dalle parti di De Sanctis.
Capelloni 6.5 Si fa apprezzare in maniera particolare in fase di rifinitura dove crea tante ottime soluzioni per le compagne con una serie di giocate di alta qualità. Bene anche quando c’è da dare una mano al centrocampo (33’st Fumagalli).
Massussi 6.5 Li a sinistra gode di grande libertà complice una Redaelli non sempre attenta. Lei è brava prendersi lo spazio, facendosi trovare sempre pronta e presente anche in zona gol (15’st Martino 6).
All. Brusa 7 Prestazione di livello contro un’avversario che, al netto delle assenze, resta squadra tosta. Le sue ragazze dominano e si fanno preferire sfruttando alla perfezione l’esperienza e la qualità di cui sono in possesso.

ARBITRO

Vittorio Navarrini sez. Monza 7 Gara non troppo difficile da condurre e nel complesso parecchio corretta. Le chiamate, poche, sono corrette e c’è uno spirito che facilità non poco la conduzione della gara.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400