Cerca

Eccellenza

Settimo - Borgaro: per Cacciatore sembrava fatta, Gilio complica i piani e De Paolis si scatena

L'espulsione di Gilio cambia volto alla gara col Borgaro avanti di due gol, la doppietta di De Paolis porta al pareggio

De Paolis

Vittorio De Paolis, il suo secondo gol è una perla che fa piangere il Borgaro

Non c'è spazio per la noia a Settimo, le violette partono bene ma il Borgaro reagisce subito e sembra poter chiudere la partita. Ma Gilio mette pepe nella partita e decide di farsi cacciare, così i ragazzi di Gatta avanti di un uomo e mai davvero morti si riprendo il pareggio con un super gol di De Paolis al 45'. Questo il susseguirsi degli eventi di una partita dove entrambe le squadre mettono sul campo le rispettive qualità. Primi dieci minuti dove il Settimo punge giocando molto la palla lunga oltre la linea e andando a pressare sulla seconda palla, situazione che prova a sfruttare anche il Borgaro, provando a  servire gli inserimenti di Tindo con Sarao che si abbassa. Poi i ragazzi di Cacciatore riprendo il solito palleggio, lavorando molto bene con i tre centrocampisti che a turno si abbassano a fare il play basso, creando difficoltà nelle uscite in pressione uomo su uomo del Settimo. Il tutto fino all'espulsione di Gilio, che cambia l'inerzia della gara e il risultato. 

Alla prima occasione della partita il Settimo passa, dopo due minuti, cross dalla sinistra con Fontana che chiama palla ma smanaccia corto, De Mitri e lì e con il destro schiaccia il tiro che si insacca nella porta difesa solo capitan Fontana che non può far nulla per evitare il gol. Dopo i primi dieci esce il Borgaro, con Gilio che mette due bei cross da destra e su uno di questi Costa manca il gol di testa da buona posizione. Gatta passa al 4-3-3, forse per avere meglio i riferimenti nelle pressioni, ma allo stesso tempo il Borgaro pareggia: Sarao approfitta di un'incertezza di Maggi in uscita e con il destro tocca il pallone che supera il portiere e si insacca in porta. Poco dopo è decisivo un calcio di punizione dalla trequarti di destra, palla sul palo lontano per la testa di Tindo che incrocia, sulla conclusione arriva Costa che da due passi insacca in rete. Poi ultimi cinque del primo tempo dove il Borgaro stacca un po' la spina e il Settimo punge, prima de De Paolis pesca in area Picone che gira alto, poi pasticcio di Fontana che non stoppa uno scarico sporco di Zunino, la sfera si avvia verso la porta vuota e solo il palo salva il Borgaro.

A inizio ripresa il Borgaro riprende in mano le redini del gioco e torna a macinare gioco come sa fare. Tindo si guadagna una punizione da 25 metri con un suo inserimento, Zunino chiamato da Cacciatore dalla tribuna va a calciare, il suo sinistro scavalca la barriera e si insacca nell'angolino con un Maggi che non sembra troppo esplosivo, ma il mancino di Zunino è apparso parecchio velenoso. A questo punto il risultato potrebbe essere in ghiaccio, ma Gilio interviene duro su Barale che accentua l'impatto, Gilio ha una piccola reazione nei suoi confronti ma davvero evitabile in quel frangente, l'arbitro fiscale estrae il rosso. Tutto cambia, le violette si caricano e la gara diventa sporca e fisica, perfetta per la squadra di Gatta. Barale ci prova di testa ma Fontana si oppone, poi però nulla può quando Stano manda verticale Niang, Leccese si inserisce e contrasta, ma la sfera arriva nella disposizione di De Paolis che batte Fontana in uscita con il destro. 

A questo punto il Settimo ci crede e il Borgaro cerca di contenere provando a ripartire con Sarao. Ma su una palla riconquistata sull'uscita avversaria ancora Stano apre per De Paolis sulla sinistra, uno contro uno con il suo diretto avversario, movimento a venir dentro per mettersi la palla sul destro e tiro dal limite dell'area, sfera che va a trovare il palo lungo e insaccarsi sotto il sette alle spalle di Maggi per il 3 a 3 finale. Gol di grande fattura che chiude alla grande lo spettacolo offerto dalla due squadre in questa partita, giocata da entrambe con fedeltà al proprio credo. 

IL TABELLINO

SETTIMO-BORGARO 3-3
RETI (1-0, 1-3, 3-3): 2' De Mitri (S), 19' Sarao (B), 25' Costa (B), 8' st Zunino (B), 33' st De Paolis (S), 45' st De Paolis (S).
SETTIMO (4-4-2): Maggi G. 5 (12' st Pezzoli 6.5), Mangiardi 6.5 (17' st Muto 6.5), De Simone 6.5 (25' st Ndaye 5.5), Dansu 5.5, Chiumente 6 (36' st Fiandaca C. sv), Picone Chiodo 6, De Mitri 7, Barale 6, Niang 6.5, De Paolis 8, Ollio 5.5 (12' st Stano 7). A disp. Maggi S., Chirone, Milanesio, Salerno. All. Gatta 7.
BORGARO (4-3-3): Fontana 5, Gilio 4, Benassi L. 6.5, Fimognari 6 (24' st Quaceci 6.5), Costa 7, Fontana sv (5' Leccese 6.5), Sarao 7, Tindo 7, Molfetta 6.5 (25' st Zullo 6), Zunino 7.5 (16' st Montesanto 6), Orofino 7. A disp. Paratore, Cassetta, Alterio, Gerardi M., Benassi. All. Cacciatore 7.
ARBITRO: Panariti di Torino 6.
COLLABORATORI: Pacella e Zanin.
AMMONITI: De Simone[00] (S), Chiumente (S), Sarao (B).
ESPULSI: 11' st Gilio (B).

LE PAGELLE

SETTIMO (4-4-2)
Maggi 5
Pare subito indeciso, sul gol di Sarao l'uscita non è convinta, sulla punizione la lettura non è perfetta. 
12'st Pezzoli 6.5 Non è sempre facile subentrare per un portiere, subito rischia un pasticcio con Picone, poi si riscatta con una bella respinta sul colpo di testa di Quaceci.
Mangiardi 6.5 Ingaggia una buona lotta con Orofino, deve uscire per far spazio a giocatori più offensivi.
17' st Muto 6.5 Porta palla e accelera per cercare di arrivare al pari. 
De Simone 6.5 Il suo mancino mette un paio di palloni velenosi dentro l'area di rigore. 
25' st Ndaye 5.5 Non un buon impatto, galleggia in mezzo al campo e non è preciso nelle giocate perdendo alcuni palloni importanti. 
Dansu 5.5 Appare poco preciso sin da subito, fatica a seguire gli inserimenti di Tindo sembrando spaesato. Nel finale dà il suo apporto nella lotta in mezzo ma non incide più di tanto.
Chiumente 6 Non ha un riferimento in marcatura e quindi fatica un po'. Deve uscire spesso dalla linea ma non sfigura. 
Picone Chiodo 6 Ha le stesse difficoltà di Chiumente non avendo una marcatura fissa, ma in più manca una buona occasione nel primo tempo sul servizio di De Paolis. 
De Mitri 7 Inizia con un paio di accelerazioni che Benassi fatica a contenere, quando passa a fare la mezz'ala la squadra perde qualcosa da punto di vista della spinta offensiva. 
Barale 6 La palla non passa spesso dai suoi piedi e nel possesso si vede poco. Bravo però a pungere con i colpi di testa e schermare la difesa. 
Niang 6.5 Gara generosa e di sostanza, la presenza si fa sentire, sul primo gol è a disturbare il portiere e sul secondo manda in crisi la difesa che si dimentica De Paolis. 
De Paolis 8 Sin da subito sembra ispirato con un paio di servizi ai compagni. Nel finale di gara is mette in proprio e il secondo gol è la perfetta conseguenza di uno stato d'animo pieno di fiducia. 
Ollio 5.5 Lui invece fatica a trovare spazi e palle da poter giocare, resta piuttosto in ombra. 
12' st Stano 7 Regala la fisicità che serve alla mediana in questa partita. Dal suo piede partono i palloni che De Paolis trasforma in gol. 
All. Gatta 7 Si mette speculare per facilitare le uscite in pressione, poi nel secondo tempo l'inserimento di Stano lo premia. dimostra grande capacità nella gestione dei momenti della gara.

BORGARO (4-3-3)
Fontana 5 Pasticcia sul primo gol e questo lo condiziona per il resto della gara, tanto che poco dopo rischia un errore molto più grossolano. 
Gilio 4 Conduce una buona gara dal punto  di vista tecnico e dell'attenzione in fase difensiva, fino al momento di buio che lo porta a cadere in un tranello evitabile che condiziona il risultato della sua squadra. 
Benassi L. 6.5 Bravo a dare sempre un aiuto a Costa in marcatura su Niang. 
Fimognari 6 Condizionato da alcuni problemi fisici non è esplosivo come al solito ma conduce la gara in gestione con ordine, a due tocchi. 
24' st Quaceci 6.5 Non si tira indietro nella lotta nel mezzo, un suo colpo di testa finisce troppo centrale e Pezzoli riesce a salvare. 
Costa 7 In marcatura fa bene su Niang, manca un colpo su cross di Gilio ma si fa perdonare poco dopo con il gol del 1-2.
Fontana sv
5' Leccese 6.5 Chiamato subito a subentrare fa la sua partita caparbia, senza andare per il sottile se c'è da pulire l'area.  
Sarao 7 Sfrutta l'indecisione per firmare il gol del pari. Il meglio lo dà nella gestione del possesso facendo impazzire Picone e Chiumente con i suoi movimenti. 
Tindo 7 Solito uomo a tutto campo, inserimenti, recuperi, gestione del possesso... Tutto fatto alla perfezione e con grnade presenza. Manca solo il gol, ma ci mette lo zampino su quello di Costa.
Molfetta 6.5 Lavora bene e si sacrifica una volta che la squadra rimane in dieci per far pesare il valore delle ripartenze. 
25' st Zullo 6 Non strappa come potrebbe, soffre un po' la pesantezza del campo e il ritmo avversario nel finale. 
Zunino 7.5 Non si eclissa dalla gara ed è sempre nel vivo dell'azione, in particolare quando si abbassa per andare a prendere palla dai difensori e iniziare l'azione, fa sempre la giocata più utile. 
16' st Montesanto 6 Dalla sua parte punge De Paolis, ma una sua copertura sulla spizzata di Niang gli vale la sufficienza. 
Orofino 7 Nel primo tempo è più libero di andare in profondità e strappare, nel secondo tempo si sacrifica in copertura. 
All. Cacciatore 7 Non rinnega il suo credo e va a Settimo giocando palla. Molto bene il movimento dei tre centrocampisti che non danno riferimenti, il rosso cambia molto il volto della squadra, due paroline a Gilio verranno dette...

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400