Cerca

Eccellenza

Vanchiglia-Lucento: una doppietta di Gabriele Sthjefni risolve il derby salvezza. A nulla serve la freddezza di Gabriele Simonetti

Due gol fotocopia del classe 2000 piegano il Vanchiglia di Ramin Binandeh, che non riesce a mettere da parte il mercoledì nero di Coppa

Gabriele Sthjefni, Lucento

Gabriele Sthjefni, l'autore della doppietta che "ammazza" il Vanchiglia

Vittoria di squadra, arrivata con sacrificio, voglia e cuore. Il Lucento, oggi guidato da Alessandro Pierro (allenatore dell'Under 17), sbanca il campo di Via Ragazzoni, imponendosi sul Vanchiglia di Ramin Binandeh per 1-2. Decisivo Gabriele Sthjefni, attaccante classe 2000, che, con una doppietta, fa conquistare ai rossoblu tre punti cruciali in chiave salvezza. Iniziano meglio i padroni di casa, che, con un buon lavoro sugli esterni, mettono alle corde gli uomini di Pierro, costringendoli a giocare nella loro metà campo. Al 10', però sono i rossoblù a passare in vantaggio: bella progressione di Alessandro Clori che, dopo essersi accentrato ottimamente, calcia forte e teso verso la porta. Alessio Dinaro para molto bene, ma, sulla ribattuta, si avventa Sthjefni che, a porta semi-sguarnita, insacca freddamente. 0-1. Dopo lo svantaggio, gli uomini di Binandeh non si disuniscono, giocano molto il pallone a due tocchi (per prevenire il pressing alto del Lucento) e, al 28', trovano il pareggio: corner dalla destra di Emanuele Bussi (autore di un'egregia prima frazione), Gabriele Simonetti viene agganciato (e steso) in area. Calcio di rigore. Sul dischetto si presenta proprio il 10 di casa, e batte un Simone Comisso, che può solo intuire. 1-1 e tutti negli spogliatoi. Nella ripresa, il Lucento parte meglio, spegnendo varie volte sul nascere ogni tentativo di contropiede del Vanchiglia. Al quarto d'ora, i rossoblù trovano il definitivo vantaggio: azione fotocopia rispetto al primo gol, con Clori che prova la conclusione, Dinaro fa il miracolo, ma Sthjefni è rapido ad intervenire sulla ribattuta e ribadire in rete. 1-2. Vittoria fondamentale per il Lucento, che, dopo la discussa sconfitta, in casa, contro il Pinerolo, stacca la "zona rossa" di cinque punti. Male, invece, per i ragazzi di Binandeh: la vittoria di Asti aveva dato fiducia, ma, sia la pesante sconfitta di mercoledì in campo, sia la bruciante delusione odierna, sono pesanti macigni (e passi indietro) su una stagione partita con le migliori intenzioni.

Gabriele Sthjefni e Filippo "Pippo" Epifani, due giovani punti fermi. Chi punta sui giovani talenti ha sempre ragione. In questo Girone B di Eccellenza, sono tantissime le squadre che scommettono parecchio su ragazzi cresciuti nel proprio settore giovanile. Il Lucento è, sicuramente, una di queste: punti fermi della prima squadra, Gabriele Sthjefni e Filippo Epifani sono, a tutti gli effetti, due attaccanti coriacei, che, da soli, spostano in avanti il baricentro della propria squadra. Sthjefni, alla terza stagione in rossoblù, corona con una doppietta una prestazione sostanziosa e precisa, in cui crea tanto e supporta, con movimenti senza palla, la manovra. Epifani, attaccante mobile classe 2001, è, a tutti gli effetti, l'idolo della curva: con la sua velocità, mette spesso in difficoltà i centrali di difesa del Vanchiglia, ma sbatte più volte su un ottimo Dinaro, che, con una serie di miracoli, gli nega la gioia del gol. Con questa sicurezza davanti, la lotta per una maglia da titolare è sempre più intensa. Nel prossimo turno, il Vanchiglia dovrà vedersela sul difficile campo del Benarzole. Il Lucento, invece, ospiterà una Pro Dronero in assoluto bisogno di punti. 

IL TABELLINO

VANCHIGLIA-LUCENTO 1-2
RETI (0-1, 1-1, 1-2): 10' Shtjefni (L), 28' rig. Simonetti (V), 15' st Shtjefni (L).
VANCHIGLIA (4-2-3-1): Dinaro 6.5, Pirro 6 (20' st Pontin 6), Porticchio 6.5 (32' st Imberti sv), Giors Reviglio 6 (28' st Ossola sv), Fiolo 6, Gallo 6, Bissacco 6, Bussi 6, Barcellona 6.5, Simonetti 7, Cantone 6 (28' st Laforge 6). A disp. Granata, De Andreis T., Gambino, Foresto, Garofalo. All. Binandeh 6. Dir. Malaccari.
LUCENTO (3-4-2-1): Comisso 6.5, Spione 6.5, Ghiazza 6, Torre C. 6.5, Rigatto 6.5, Pace 6.5, Salerno 6.5 (37' st Managò sv), Celestri 6.5, Epifani 7.5 (44' st Sbriccoli sv), Shtjefni 8, Clori 6.5 (40' st Onofrio sv). A disp. Tauriello, Gravina, Barbero, Totaro, Martello. All. Pierro 7. Dir. Filograno.
ARBITRO: Spedale di Palermo 6.
COLLABORATORI: Budianu e Bono.
AMMONITI: 19' st Bussi (V), 23' st Giors Reviglio (V).

LE PAGELLE

Vanchiglia

Dinaro 6.5 Compie una serie di miracoli, soprattutto nella ripresa, che evitano un passivo molto più pesante.

Pirro 6 Un buon primo tempo, giocato con attenzione ai dettagli e sacrificandosi spesso per la squadra. Cala nella ripresa.

20' st Pontin 6 Venticinque minuti in cui sbaglia qualche appoggio. A salvare la prestazione, due chiusure degne di nota.

Porticchio 6.5 Solita prova di sostanza, in cui sale spesso a dar manforte al reparto offensivo. Sui corner, non preciso come sempre. 32' st Imberti sv.

Giors Reviglio 6 Non mette la solita voglia e precisione in fase difensiva. Prende un'ammonizione assolutamente evitabile. 28' st Ossola sv.

Fiolo 6 Ottimo in fase di impostazione, soprattutto nella prima frazione. Nella ripresa,  non usa in modo giusto i suoi centimetri.

Gallo 6 Bravissimo quando raddoppia, ma impreciso e frettoloso quando gestisce le seconde palle. Serve meno frenesia.

Bissacco 6 Tantissima corsa, conciliata da altrettanta forza di volontà e grinta. Sbaglia un po' troppi passaggi.

Bussi 6 Primo tempo da 8 in pagella, seconda frazione gravemente insufficiente. In media, una giusta sufficienza.

Barcellona 6.5 Sfortunato quando si presenta a tu per tu con Comisso. Deve lavorare sul cinismo.

Simonetti 7 Il migliore in campo tra le fila granata: non solo per il gol, ma per il pressing costante ed instancabile.

Cantone 6 Non una delle sue prove più brillanti. Deve lavorare sulla velocità di manovra e, come Barcellona, sul cinismo.

28' st Laforge 6 Rientra in campo dopo un lunghissimo stop, dovuto ad un grave incidente stradale. Ha vinto lui.

All. Binandeh 6 Sconfitta che brucia, soprattutto per uno come lui, che sente in modo particolare il derby con il Lucento.

Lucento

Comisso 6.5 Tiene più volte in vita (e in partita) il Lucento, con interventi egregi e con qualche "sgridata" ai compagni del reparto arretrato.

Spione 6.5 Quando il Lucento attacca, è il primo a fare pressione per creare degli spazi utili per colpire un Vanchiglia chiuso.

Ghiazza 6 Prova di sostanza, in cui tutte le seconde palle sono sue. Sa di avere un'importante prestanza fisica e, soprattutto, sa come sfruttarla.

Torre 6.5 Ha personalità da vendere: sprona sempre i compagni a dare di più, raddoppia spesso sul portatore e, non per ultimo, supporta la difesa nello smistare i palloni.

Rigatto 6.5 Sbaglia poco in fase di costruzione: crea superiorità, dà freschezza ed ampiezza alla manovra. Un buon ragionatore.

Pace 6.5 Ottima prova nella ripresa, dove prende pian piano coraggio. Nel primo tempo, invece, gioca bene, ma non osa abbastanza.

Salerno 6.5 Esce dal campo tra gli applausi del pubblico, che gli riconosce il fatto di aver dato tutto per la causa. Instancabile. 37' st Managò sv.

Celestri 6.5 Giocatore che dà qualità al Lucento: copre gli spazi, serve sempre il compagno smarcato e, non per ultimo, recupera tantissimi palloni.

Epifani 7.5 Idolo della curva rossoblù: la spinta dagli spalti lo sprona a giocare una gara (quasi perfetta), a cui manca solo il gol. 44' st Sbriccoli sv.

Sthjefni 8 Migliore in campo, man of the match, giocatore straordinario. Se il Lucento si trova in una zona tranquilla, oggi, lo deve a lui.

Clori 6.5 Buona prova per l'11 ospite, in cui va più volte molto vicino alla gioia personale. Dai suoi piedi, partono le azioni dei gol. 40' st Onofrio sv.

All. Pierro 7 Avere lui in panchina, in prima squadra, vuol dire una sola cosa: vincere. Talismano rossoblù.

ARBITRO: Spedale di Palermo 6 Direzione sufficiente, dove lascia correre molto, anche quando sarebbe stato opportuno intervenire.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400