Cerca

Eccellenza

Sant'Angelo-Offanenghese: il big match si tinge di rossonero, Vaglio regala i tre punti ai barasini

I ragazzi di Gatti conquistano la vittoria nello scontro diretto e si portano a due punti dalla vetta

Vaglio Sant'Angelo

Riccardo Vaglio, autore di una doppietta

La doppietta di Vaglio regala i tre punti al Sant’Angelo. Nel big match di giornata, i ragazzi di Gatti fermano la capolista Offanenghese e si portano a -2 dalla vetta (occupata dal trio Offanenghese, Rc Codogno e Luciano Manara). Con la vittoria di Vaglio e compagni la classifica diventa ancor più bella con otto squadre in quattro punti (dal trio di testa a quota 21 alla Cisanese ottava con 17 punti). Accade tutto nella prima frazione: il vantaggio lampo del Sant’Angelo, il rigore trasformato da Ferrari e la seconda rete di Vaglio (in assoluto il migliore in campo). Nella ripresa, l’espulsione di Giavazzi condiziona l’Offanenghese ed al triplice fischio esulta Gatti, che senza la revoca della vittoria a tavolino con la Luisiana sarebbe primo in classifica. Gatti, privo degli infortunati Marzeglia e De Angeli si affida al 4-3-3 con gli under Marchese e Confalonieri sulle corsie esterne di una difesa completata dalla coppia di centrali, Pinton-Gritti. Capitan Lazzaro in cabina di regia, supportato ai lati dallo strapotere fisico di Gomez e dal dinamismo di Bugno. In avanti Vaglio e Silla supportano la punta centrale, Vai, che si aggiudica la maglia da titolare, vincendo il ballottaggio con Bertani. Lucchi Tuelli risponde con lo stesso modulo, schierando a difesa della porta presidiata da D’Aniello, gli under Giavazzi e Solati sugli esterni mentre l’ex capitano barasino, Scietti, guida la linea difensiva completata dall’esperto Davini. Degeri funge da play, coadiuvato dagli ex barasini Piras e Cazzamalli (più volte fischiati dai tifosi locali). In avanti Pagano e Aldo Ferrari ai lati, a sostegno di bomber Panigada.

Vaglio show. La gara è molto bella sin dalle prime battute. Entrambe le formazioni dimostrano di saper giocare un buon calcio e confermano l’impressione degli addetti ai lavori che vedono in queste due squadre le più accreditate alla vittoria finale. Lontano da tatticismi, la gara si mostra subito piacevole. Al 3’ la sbloccano i locali: Silla supera Giavazzi sulla sinistra e serve Vaglio a centro area, che insacca alle spalle dell’incolpevole D’Aniello. L’Offanenghese non subisce alcun contraccolpo ed inizia a palleggiare in faccia ai barasini con Degeri, Piras e Cazzamalli a dirigere la manovra ospite. All’11’ Alborghetti atterra in area Cazzamalli e per il direttore di gara ci sono gli estremi per il penalty. Nell’occasione ingenuo, Alborghetti ad atterrare il centrocampista cremasco in posizione defilata, con il pallone che stava uscendo dal rettangolo di gioco. Dal dischetto Aldo Ferrari spiazza Alborghetti e sigla il pari. I barasini incitati dai numerosi tifosi presenti al “Chiesa” spingono maggiormente e vanno vicini al vantaggio con Gomez al 26’ su invito di un Silla straripante sulla fascia sinistra. Il tiro del centrocampista locale termina di poco a lato. Dieci minuti più tardi, Gatti perde capitan Lazzaro per infortunio, al suo posto Ortolan. Il tecnico barasino avanza Gritti in cabina di regia. Non accusa il colpo il Sant’Angelo che dopo soli due minuti ritrova il vantaggio, grazie alla doppietta di Vaglio. Bugno scappa sull’out di sinistra e serve Vaglio, il cui colpo di testa si insacca alle spalle di D’Aniello.

Espulso Giavazzi. Nella ripresa l’Offanenghese caricata negli spogliatoi da Lucchi Tuelli entra in campo con un piglio decisamente diverso e sfiora due volte il gol nei primi dieci minuti. Al’ 4 Piras si gira in area, il suo tiro deviato dalla difesa barasina, colpisce la parte esterna del palo. All’ 8’ Ferrari colpisce il secondo legno di giornata per gli ospiti, con un gran tiro dai venticinque metri. Nel momento migliore dell’Offanenghese, Giavazzi si fa espellere rimediando due cartellini gialli nel giro di pochi minuti. I locali al 13’ potrebbero chiudere la partita con il colpo di testa di Pinton sulla punizione battuta da Bugno, ma lo strepitoso intervento di D’Aniello salva il risultato. Lucchi Tuelli inserisce Abbà sull’out di destra e Lorenzo Ferrari in mezzo, ridisegnando la squadra in un 4-3-2 con Pagano e Panigada terminali offensivi. I locali si rintanano nella propria metà campo e difendono con ordine il risultato. Non manca la grinta all’Offanenghese che prova fino all’ultimo ad agguantare il pari, ma salvo la bella punizione di Degeri, ben respinta da Alborghetti, i ragazzi di Lucchi Tuelli non impensieriscono il Sant’Angelo. Al triplice fischio esultano i tifosi barasini. I ragazzi di Gatti fermano la capolista ed ora la vetta dista solo due punti.

 IL TABELLINO

SANT'ANGELO-OFFANENGHESE 2-1
RETI: 3’ Vaglio (S), 12’ Ferrari A. rig. (O), 39’ Vaglio (S).
SANT'ANGELO (4-3-3): Alborghetti 5, Marchese 7, Confalonieri 6.5 (42’st Radaelli sv), Gritti M.6.5, Pinton 6.5, Lazzaro 6 (37’ Ortolan 6), Vaglio 8, Gomez 6 (33’st Mauri 6), Vai 6 (28’st Bertani 6), Silla 7 (48’st Berto sv), Bugno 6.5. A disp. Cantoni, Stringhetti, Vitali, Sadaj. All. Gatti 7.5.
OFFANENGHESE (4-3-3): D'Aniello 6, Giavazzi 4, Solati 5 (40’st Riboli sv), Degeri 6.5, Scietti 5.5, Davini 6, Pagano 5.5 (47’st Zanotti sv) , Cazzamalli 6.5, Panigada 5, Piras 6 (19’st Abbà 6), Ferrari A.6.5 (14’st Ferrari L. 6). A disp. Bruni, Ornaghi, Calgaro, Tacchinardi, Stanghellini. All. Lucchi Tuelli 6.
ARBITRO: Pelaia di Pavia 7.
ASSISTENTI: Turra e Cicognani.
AMMONITI: Giavazzi (O), Lucchi Tuelli (O), Confalonieri (S), Abbà (O).
ESPULSO: 11' st Giavazzi (O).

LE PAGELLE

SANT’ANGELO
Alborghetti 5 Ingenuo nel fallo da rigore su Cazzamalli. Insicuro e impreciso coi piedi. Giornata storta.
Marchese 7 Annulla Pagano con una prova superba. Ordinato e preciso in ogni situazione.
Confalonieri 6.5 Contiene bene Ferrari. Dalle sue parti l’Offanenghese non trova terreno fertile. (42’st Radaelli sv).
Gritti 6.5 Convince sia da centrale difensivo che da regista basso. Giocatore duttile.
Pinton 6.5 Argina Panigada con interventi precisi. Dalle sue parti non si passa.
Lazzaro 6 Esce poco dopo la mezz’ora per infortunio. Forse il miglior play del girone, oggi fatica contro il centrocampo cremasco.
37’ Ortolan 6 Non era facile entrare a freddo in un match così importante: ci riesce.
Vaglio 8 Doppietta d’autore nel big match di categoria. Incontenibile nel primo tempo, si sacrifica per la squadra nella ripresa.
Gomez 6 Solito rubapalloni in mezzo. Vince tanti duelli. Offre tanta sostanza in mezzo al campo.
33’st Mauri 6 Entra per difendere il vantaggio acquisto. Offre il suo contributo.
Vai 6 Tante buone sponde e movimenti utili per il gioco corale barasino.
28’st Bertani 6 Pochi palloni giocabili ma tanto lavoro sporco. Utile alla squadra.
Silla 7 Incontenibile nella prima frazione dove ammattisce Giavazzi. Assist al bacio per Vaglio.
Bugno 6.5 Confeziona l’assist per il gol vittoria. Alla seconda gara con la nuova maglia si è già integrato alla grande.
All. Gatti 7.5 Vince una gara che i suoi ragazzi non potevano sbagliare. Raddrizza la rotta ed è a -2 dalla vetta.

 

OFFANENGHESE
D’Aniello 6 Incolpevole sui gol. Salva il risultato sul colpo di testa di Pinton.
Giavazzi 4 Giornata da dimenticare. Dalle sue parti Silla e Bugno fanno ciò che vogliono. Lascia in dieci i compagni con due falli ingenui.
Solati 5 Contenere Vaglio in stato di grazia sarebbe un’impresa per chiunque. Oggi, fatica molto. (40’st Riboli sv).
Degeri 6.5 Faro del centrocampo ospite. Ogni azione cremasca passa dai suoi piedi.
Scietti 5.5 Nel primo tempo fatica a contenere la verve offensiva dei suoi ex compagni di squadra. Alza il muro nella ripresa.
Davini 6 Il migliore dietro. Vai non riesce mai ad arrivare alla conclusione.
Pagano 5.5 Ingabbiato dalla difesa barasina, non trova mai il guizzo per far male ad Alborghetti. (47’st Zanotti sv)
Cazzamalli 6.5 Conquista il rigore del pari con esperienza. Gioca un'infinità di palloni senza mai sbagliarne uno.
Panigada 5 Pinton e Ortolan non gli fanno veder palla. Con l’inferiorità numerica è meno servito e non trova mai l’occasione per calciare a rete.
Piras 6 Sfortunato in occasione del palo, si intende a meraviglia con i compagni di reparto.
19’st Abbà 6 Un terzino coi fiocchi. Spinge molto ed è attento in marcatura. Andava messo dall’inizio.
Ferrari A. 6.5 Freddo dal dischetto, solo il palo gli nega la doppietta. Il più pericoloso dei suoi.
14’st Ferrari L. 6 Porta dinamismo e freschezza al centrocampo cremasco.
All. Lucchi Tuelli 6 Giavazzi espulso nel momento migliore dei suoi, lo condanna a giocare in inferiorità numerica. Viene agganciato in vetta. 

ARBITRO
Pelaia di Pavia 7 Non sbaglia nulla: corretto sia il rigore che l’espulsione di Giavazzi.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400