Cerca

Eccellenza

Rhodense-Calvairate: Di Lernia apre girando all’incrocio, Visigalli chiude schiacciando all’angolino

Raspelli e Nistri si annullano a vicenda dividendosi la posta in palio, Ricupati e Gentile sprecano il match point

Ricupati contro Castelnuovo

Duello aereo tra Ricupati e Castelnuovo

Termina con un 1-1 spettacolare il derby milanese tra Rhodense e Calvairate, Raspelli schiera un modulo a specchio un 3-4-3 simile ma non uguale al 5-3-1-1 schierato da Nistri che per la prima volta schiera il tridente composto da Visigalli, Licciardello e Ricupati, il match è subito spettacolare e le occasioni fioccano da una parte e dell’altra, Silva si distingue per un paio d’interventi clamorosi, Mantovani risponde allontanando in calcio d’angolo ogni intervento ospite, quando la partita sembra bloccata, chiusa e contratta a sbloccare il match ci pensa uno dei più giovani in campo: Di Lernia, con una girata di testa che si schianta prima sul palo interno e poi alle spalle dell’ incolpevole Silva, i ragazzi di Nistri non accusano il colpo e provano a rispondere subito guadagnando centimetri e facendo a sportellate in ogni zona del campo, Ricupati e Licciardello un duo romantico di 96’ che hanno scritto pagine e pagine del calcio dilettantistico Lombardo ingranano fiducia con il passare dei minuti, e alle loro spalle Visigalli prende in mano la situazione alzando il baricentro con i soliti dribbling secchi, cercando filtranti che Zanus e Malvestiti autori di una partita fantastica chiudono sempre sul nascere, l’episodio più grande del primo tempo arriva quando Ricupati serve Licciardello che a tu per tu con Mantovani viene steso ma per l’arbitro è tutto regolare, si giunge così al riposo sul risultato di 1-1. Nella ripresa Calvairate alza il baricentro, Ricupati guadagna un buon calcio di punizione dal limite dell’area che Visigalli si vede respinto in corner, dal successivo calcio d’angolo lo stesso Visigalli schiaccia la palla con un tremendo colpo di testa che distrugge completamente l’angolino portando il match sul risultato di 1-1, risultato che rimarrà tale fino al triplice fischio nonostante nel secondo tempo gli episodi sorridano alla Calvairate, vista l’azione travolgente non finalizzata per poco da Ricupati e la punizione finita a fin di palo del neo entrato Passoni.

Di Lernia come Luca Toni. Prima frazione in cui le giocate non mancano né da una parte né dall’altra, Licciardello spaventa subito Mantovani con uno dei suoi tiri mancini tagliati su punizione, al 6’ risponde subito la Rhodense Schinetti solo al limite dell’area sforbicia in semi rovesciata un gran pallone chiamando Silva al primo super intervento della giornata, un minuto più tardi Malvestiti vola su un cross dalla destra ma il suo colpo di testa è alto di poco, al 12’ arriva l’episodio che sblocca il match: Formato se ne va indiavolato sulla fascia e crossa un pallone che Di Lernia vita al centro dell’area di rigore esattamente alla Luca Toni, la palla prima sbatte sul palo interno e poi si deposita alle spalle dell’incolpevole Silva. La Calvairate risponde con due tentativi di Ricupati e Zappettini, ma su una ripartenza a salvare la partita ci pensa Silva deviando in angolo un gran tiro di Schinetti, successivamente Ricupati prende la Calvairate sulle spalle e serve Licciardello steso in area di rigore ma per l’arbitro si può prosegui. Il botta e risposta allora continua e prima Stefania ben servito da Licciardello e poi Messaoudi ci provano una volta a testa non trovando la gioia personale, inizia allora ad accendersi il genio della Calvairate: Visigalli, bravo ad ingranare terreno e trovare giocate, prima ci prova infatti con un tiro dal limite dell’area dopo un appoggio di Ricupati e poi prova filtranti spesso chi di al limite dell’area dai difensori avversari, l’ultima emozione nella prima frazione è una botta da fuori di Di Noto con cui termina il primo tempo.

Visigalli pareggia i conti. Nella ripresa la Calvairate alza il baricentro e la Rhodense arretra Zappettini spaventa subito Mantovani, ma al 4’ arriva il pareggio, Ricupati guadagna una punizione dal limite che Visigalli calcia bene ma la barriera devia in corner, dal corner successivo lo stesso Visigalli stacca solo al centro dell’area di rigore spaccando l’angolino e riportando il match sul risultato di 1-1. L’equilibrio psicologico del match volge in favore degli ospiti che ingranano fiducia mente i locali abbassano il baricentro, prima un tiro cross di Paloschi fa tremare la Rhodense poi Licciardello da la sponda e serve Bianchini bravo a cavalcare lungo la fiscia e trovare Ricupati in area di rigore, che però in scivolata calcia alto. Passoni ci prova su palla inattiva appena entrato, Visigalli è scatenato ma nel finale la vera occasione capita a Gentile che dopo un tiro di Formato respinto male da Silva, non riesce a battere l’estremo difensore ospite facendo terminare il match sul risultato di 1-1.

IL TABELLINO

RHODENSE-CALVAIRATE 1-1
RETI: 12’ Dilernia (R), 3’ st. Visigalli (C).
RHODENSE (3-4-3): Mantovani 7, Mari 6.5, Formato 6.5, Di Noto 7, Zanus 6.5, Malvestiti 7.5, Messaoudi 7, Castelnuovo 6.5, Dilernia 7 (32 st. Caruso sv), Schinetti 6.5 (19’ st. Gentile sv), Sabbiadin 6.5. A disp. Festinese, Degiorgio, Bianchi, Sodero, Sinisi, Villa, Borghetti All. Raspelli 6.5.
CALVAIRATE (5-3-1-1): Silva 7.5, Paloschi 7.5, Bianchini 6.5, Cutolo 6.5, Volpini 7.5, Torrisi sv (13’ Zappettini 7), Conte 7, Stefania 7 ( 42’ st. Panepinto sv), Ricupati 7 (21 st. Passoni sv), Visigalli 7.5 (33 st. Radaelli sv), Licciardello 7. A disp. Casanova, Beccaria Zambelli, Diabate. All. Nistri 6.5.
ARBITRO: Foresti di Bergamo 7.
ASSISTENTI: Longoni di Seregno 6.5, Puerto di Garbagnate 6.5.
AMMONITI: 38’ Sabbadin (R), 44’ Conte (C), 11’ st Stefania (C), 29’ st. Cutolo (C).

LE PAGELLE

RHODENSE
Mantovani 7 Evita più di una volta il gol del vantaggio della Calvairate con parate bellissime.
Mari 6.5 Fa avanti indietro per tutta la partita il duello con Bianchini è qualcosa di spettacolare in corsia.
Formato 6.5 Ci prova nel finale con un destro da fuori che chiama Silva agli straordinari.
Di Noto 7 Un metronomo, sventaglia il pallone sui piedi dei compagni di squadra.
Zanus 6.5 Ingabbia Ricupati lottando con lui su tutte le palle alte.
Malvestiti 7.5 Fa a sportellate tutta la partita con Licciardello e quando può va a svettare in area avversaria.
Messaoudi 7 Un velocista, nella corsia di destra lascia sul posto varie volte gli avversari nell’uno contro uno.
Castelnuovo 6.5 Tutto il lavoro sporco a centrocampo è affidato a lui, recupera molti palloni.
Di Lernia 7 Gira come Luca Toni spaccando la porta, bomber da categoria superiore.
Schinetti 6.5 Ci prova due volte in maniera clamorosa senza riuscire a battere Silva.
Sabbiadin 6.5 Si accentra e scarica dei veri e propri bolidi, poi di spegne con il passare dei minuti complice la prova di Paloschi.
All. Raspelli 6.5 Contro Nistri è sempre difficile ma se la gioca alla pari.

CALVAIRATE
Silva 7.5 Vola più volte a togliere il pallone difesa dalla sua squadra, una parata Schinetti pazzesca.
Paloschi 7.5 Partita di esperienza si gestisce nel migliore dei modi ed è sempre presente in fase offensiva e difensiva.
Bianchini 6.5 Mette sempre impegno e dedizione a disposizione della squadra ma a volte ha quasi paura a intervenire sul pallone, può crescere.
Cutolo 6.5 Una partita diligente in cui l’unico errore è pagato caro con il gol di Di Lernia, lasciato solo su un cross dalla destra.
Volpini 7.5 Ingabbia chiunque passi dalle sue parti, un pilastro troppo importante per la stagione della Calvairate.
Torrisi sv Costretto ad abbandonare il campo dopo pochi minuti.
13’ Zappettini 7 Entra a freddo ma è sempre pronto a intervenire nel momento giusto e a proporsi in fase offensiva).
Conte 7 Uno dei più positivi, dinamico bei movimenti tra le linee quando si tratta di recuperare i palloni e preciso nel servire i compagni.
Stefania 7 Una stagione in crescendo lotta su tutti i palloni non lasciando nulla di vinto nei duelli a centrocampo agli avversari.
Ricupati 7 Lotta su tutti i palloni, ci crede fino alla fine, può ancora dare tanto a questo campionato, con Licciardello sigla una coppia d’attacco pazzesca.
Visigalli 7.5 Genio e sregolatezza si accende e si spegne quando vuole lui e come solo sa fare lui, spacca la porta all’improvviso distruggendo l’angolino alla sua maniera. 
Licciardello 7 Può dare tanto, tanto di più, non è ancora al top della condizione, ma il suo mancino e la sua esperienza sono qualcosa di unico nel campionato, con Ricupati e Visigalli sigla un tridente unico nel girone.
All. Nistri 6.5 Finalmente schiera il tridente con Visigalli, Licciardello e Ricupati poi li rileva forse un po’ presto, sicuramente tutti e tre insieme, possono portare la Calvairate nelle parti alte della classifica.

ARBITRO
Foresti di Bergamo 6.5
Nonostante i tifosi locali gli mettano pressione, lui non si fa condizionare e mantenendo lo stesso metro di giudizio per tutti i novanta minuti.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400