Cerca

News

Vogherese, tolto un altro punto per un ritardo nei pagamenti di Molluso e Beretta; il presidente Cavaliere sbotta: «È una porcata»

Il numero uno rossonero non ci sta: «Sanzione sproporzionata e sbagliata nelle tempistiche, società maltrattata in campo e fuori»

Oreste Cavaliere Vogherese

Il presidente rossonero Oreste Cavaliere

Con la squadra costretta a prendersi due turni di riposo, per via della nevicata che ha reso impraticabile il terreno di gioco del Parisi e ha costretto al rinvio delle partite con Club Milano e Sestese, a tenere banco in casa Vogherese è la sanzione inflitta al club dal Tribunale Federale Territoriale del Crl e pubblicata sul comunicato diffuso ieri: tre mesi di inibizione per il presidente Oreste Cavaliere e un punto di penalità alla squadra da scontarsi nel primo campionato utile di appartenenza, che si va a sommare a quello già comminato lo scorso giugno. Gabrielli e compagni scendono così a quota 18 in classifica, vedendosi scavalcare dal Club Milano.

Il numero uno rossonero non le manda a dire: «La Lega Nazionale Dilettanti Lombardia è una porcata. L'anno prossimo, se saremo ancora in Eccellenza, chiederemo se è possibile trasferirci nel campionato piemontese visto che ci separano soltanto pochi chilometri. Non crediamo di essere rappresentati da questa Lega, perché quanto ci sta succedendo è deplorevole: partendo dai rigori che ci vengono fischiati contro al novantesimo, passando per tutto quello che è successo a Calvairate e finendo col punto che ci hanno tolto per un ritardo nel pagamento di cinque giorni lavorativi».

Entrando nel merito della vicenda, Cavaliere spiega: «Partiamo dal fatto che noi abbiamo sempre pagato tutto quanto dovuto, qui si tratta di un ritardo dovuto a una dimenticanza. I 202 euro che dovevamo a Beretta non facevano parte del suo stipendo, erano un extra che è stato dato dall'Associazione Allenatori nel periodo del Covid. La contestazione del ritardo nel pagamento di Molluso è ancora più incredibile, in quanto dovuto a un cambio Iban comunicatoci tardivamente, come dimostrato nella documentazione che abbiamo inviato alla Procura Federale. Darci un punto di penalità per questo è sproporzionato, però purtroppo facciamo parte della Lega Nazionale Dilettanti Lombardia e si vede che a loro e a Tavecchio non gli importa nulla della Vogherese. Se questo è il modo in cui tutelano una società che ogni domenica porta in giro duecentro o trecento spettatori, va bene».

Il presidente collega la sentenza ai torti che ritiene di aver subito nelle ultime giornate: «Non dimentichiamo quanto ci è successo domenica a Calvairate, dove siamo rimasti in nove, ci hanno annullato un gol regolare e negato un rigore netto. Tutto questo ci fa sentire presi in giro. In più su quel campo non si potrebbe giocare senza la deroga, perché parliamo di un terreno di gioco pericoloso che ha provocato l'infortunio di Franchini. Però qua si danno proroghe e deroghe per poter giocare, a noi per cinque giorni lavorativi di ritardo tolgono un punto. Allora se le regole sono regole, alla Calvairate non si può giocare. Spendessero i soldi come li spende la Vogherese e tutte le altre società per mantenere il campo degno di un Eccellenza. Io ho pagato Molluso con cinque giorni lavorativi di ritardo, e l'hanno messo nella sentenza soltanto perché togliere un punto per i 202 euro di Beretta era scandaoloso, quindi hanno dovuto attaccarsi a qualcos'altro. Dopo che abbiamo rilevato una società pagando oltre quattrocentomila euro di debiti non previsti. Allora noi prendiamo atto che alla Lnd Lombardia della Vogherese non gliene frega nulla».

Prosegue lo sfogo: «Sono arrabbiato nero perché non c'è equità. Non puoi continuare a tirarmi fuori cose del 2019/20 e del 2020/21. Vuoi darmi un punto di penalità? A inizio campionato mi dici: signor Cavaliere, è successo questo e quest'altro e lei parte con tre punti di svantaggio. Ma non puoi ogni due per tre cercare il cavillo per rompere le scatole alle società, perché a stagione in corso tutto questo impatta anche sul morale della squadra. In più c'è anche quello che succede sul campo, perché la settimana prima di Calvairate ci hanno dato contro un rigore dubbio al novantesimo che ci è costato la sconfitta col Verbano. Per me un calcio di rigore al novantesimo deve essere assegnato soltanto se è netto. Poi arrivano gli episodi con la Calvairate dove non si potrebbe nemmeno giocare. Allora se vuoi essere così fiscale con noi devi esserlo con tutti, perché io spendo soldi per giocare al Parisi dove nemmeno ci alleniamo per tenerlo in regola per la domenica. Io non voglio prendermela con la società del Calvairate, chiedo soltanto lo stesso trattamento per tutti. O si è pignoli con tutti oppure si deroga a tutti».

Di seguito il testo del provvedimento pubblicato sul Comunicato Ufficiale N. 35 del Crl:

Deferimento della Procura Federale datato 29.10.2021 nei confronti di

CAVALIERE Oreste, Presidente della società ASD AVC VOGHERESE 1919, per rispondere della violazione dell’Art. 4, comma 1, del GCS, nonché dell’Art. 31 comma 6 del CGS e dell’Art. 94 Ter comma 13 della NOIF per non avere ottemperato nel termine di 30 giorni dalla notifica avvenuta a mezzo PEC – rispettivamente in data 7 maggio 2021 e 29 maggio 2021 – all’obbligo di pagamento a favore dell’allenatore Gianluca Beretta della somma di quanto dovuto così come imposto dal Lodo emesso in data 29 aprile 2021 dal Collegio Arbitrale L.N.D., vertenza n. 111/01 (57/01 bis), ed all’obbligo di pagamento a favore dell’allenatore Marco Molluso della somma di quanto dovuto così come imposto dal Lodo emesso in data 27 maggio 2021 dal Collegio Arbitrale L.N.D., vertenza n. 88/01.

ASD AVC VOGHERESE 1919, a titolo di responsabilità diretta, ai sensi dell’Art. 6, comma 1, CGS per gli atti e comportamenti posti in essere dal proprio Presidente, sig. Oreste Cavaliere.

Il Tribunale Federale Territoriale, esperiti gli incombenti di rito:

premesso che

- alla riunione del 02.12.2021 sono comparsi per la società ASD AVC VOGHERESE 1919 il Presidente Oreste Cavaliere ed il Segretario generale Signor Riccardo Chiodi;
- il Presidente Oreste Cavalieri per quanto riguarda il ritardato pagamento di € 202,00 a favore dell’allenatore Gianluca Beretta, ha dichiarato che tale ritardo è stato solamente una semplice dimenticanza; per quanto riguarda il ritardato pagamento di € 6.260,33 a favore dell’allenatore Marco Molluso questo si sia verificato in quanto vi era stato un cambio del CODICE IBAN del Molluso, cambio non tempestivamente comunicato;
- il Presidente chiede l’assoluzione ed in subordine che venga comminata il minimo della pena;
- il rappresentante della Procura ha confermato che dalla documentazione in atti e dalle dichiarazioni dello stesso Presidente si sono verificati i ritardati pagamenti nei termini imposti dai Lodi Arbitrali 111/01 e 88/01 nei confronti dell’allenatore Beretta e dell’allenatore Molluso. Pertanto chiede di
comminare ai deferiti le seguenti sanzioni:
1) per Oreste Cavaliere mesi quattro di inibizione;
2) per la società ASD AVC VOGHERESE 1919 due punti di penalizzazione da scontarsi nel primo campionato utile di appartenenza della prima squadra ed Euro 600,00 di ammenda con diffida;

osserva

dagli atti e dai documenti depositati dalla procura federale, dalle risultanze delle indagini svolte e dalle dichiarazioni dello stesso deferito, emerge chiaramente che il presidente della società deferita non ha ottemperato a quanto disposto dall’Art. 94 ter, comma 13, delle NOIF e dell’Art. 31, comma 6 del CGS.

Infatti, non ha corrisposto la somma di Euro 202,00 all’allenatore Gianluca Beretta così come disposto dal lodo reso dal collegio arbitrale della LND in data 29.04.2021 nell’ambito della vertenza 111/01 e la somma di € 6.260,33 all’allenatore Marco Molluso così come disposto dal lodo reso dal collegio arbitrale della LND in data 27.05.2021 nell’ambito della vertenza n. 88/01, entro il termine di 30 giorni dalle loro pubblicazioni.

Da ciò discende la responsabilità della società ai sensi dell’Art. 6 del CGS.

Tanto premesso e ritento, il Tribunale Federale Territoriale

condanna

Oreste Cavaliere a mesi tre di inibizione;

la società ASD AVC VOGHERESE 1919 a 1 punto di penalizzazione da scontarsi nel primo campionato utile di appartenenza della prima squadra ed Euro 500,00 di ammenda.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400